Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Help, come diamine devo agire?

DraneDrane Veterano
Il problema è sempre quello ... Amore.

Mi piace molto una ragazza (Sara) del mio corso di Laurea, ma ho il dubbio che non le interesso. Sto cercando di dimenticarmi di lei, ma purtroppo non vedo altre possibili occasioni per incontrare ragazze. Le uniche persone che ora vedo spesso sono i colleghi a tirocinio e i compagni a lezione.
A tirocinio l'unica ragazza carina che ho conosciuto è abbastanza più vecchia di me (circa 29 anni) e fidanzata. Cerca spesso di parlare con me e di coinvolgermi nei discorsi, sono riuscito a farla ridere tanto e cerca qualche volta il contatto fisico; per cui ho una remota possibilità di averle fatto una buona impressione. Però il problema, oltre al fatto che è fidanzata e più vecchia di me, è che mi sento in situazione di subordinazione perchè sono il suo "allievo" e lei l'insegnante. Mi mette a disagio e mi fa sentire bambino più che uomo.
In classe ci sono solo 5 ragazze. 2 sono normali di aspetto ma non mi piacciono, 1 è bruttina e 1 è matura e brutta (è già veterinaria e mi sembra che abbia sui 40 anni). L'ultima ragazza si chiama Sara, ed è l'unica carina (molto carina). Ergo per ora l'unica ragazza che potrebbe essere mia partner è solo lei. 
Altre occasioni non ne vedo proprio. Se incontrassi una sconosciuta carina in giro non farei niente e lei se ne andrebbe via. L'unica soluzione (assai improbabile) sarebbe lei che approccia me e anche in questo caso dovrebbe essere capace e carina perchè all'inizio penserei: "ma cosa vuole questa? è pazza? parla a tutti gli sconosciuti che incontra o solo con me perchè le piaccio?".
Ad Ottobre dovrebbero arrivare delle nuove matricole del mio corso di laurea e saremo nello stesso edificio del corso di Ostreticia (pieno di ragazze). Magari ne conosco una carina del primo anno oppure di Ostreticia, magari invece sono tutte racchie. E se invece ci sono anche quelle carine, per conoscerci avremmo davvero pochissimo tempo e occasioni rispetto a quello che ho a disposizione con gli altri compagni di corso. Tuttavia un mio compagno smania di organizzare una festa di facoltà in cui ci sono sia i nostri che quelli di Ostreticia, quindi forse in quella sede avrei occasione di approcciare. Il problema resta che io nel socializzare con più di 1 persona è impossibile: si forma il gruppetto di 2 o più persone che iniziano a parlare e io rimango zitto perchè non so cosa dire e quindi mi ignorano alla grande. Se lei non ricambiasse l'interesse e non facesse il primo passo, starei tutto il tempo in silenzio vagando un po' in giro senza fare un cavolo visto che non mi piace nemmeno l'alcool.

La mia domanda è: esistono dei metodi o siete riusciti a conquistare NT rimanendo voi stessi (ovvero senza sforzarsi di apparire e fare cose "normali")?
Post edited by yugen on
-"Solo i pazzi credono che il compenso dell'essere diversi sia la sofferenza" Stregatto - Alice Madness Returns
Taggata:
«134

Commenti

  • DraneDrane Veterano
    Pubblicazioni: 300
    PS: Si ringrazzia Sedicesima per la gentile concessione del titolo. hahaaah
    -"Solo i pazzi credono che il compenso dell'essere diversi sia la sofferenza" Stregatto - Alice Madness Returns
  • andato21andato21 Membro
    Pubblicazioni: 1,191
    Con questo approccio alla questione, non credo andrai tanto lontano. Scusa la franchezza.
  • Winged_LionWinged_Lion Membro
    Pubblicazioni: 250
    Ti avvicini, cerchi di cominciare la conversazione con una stronzata, ma attenzione, cerca di non fare small talk perché in genere noi non siamo in grado e so che normalmente nelle parlate senza senso noi asperger siamo zero, nel mio caso riesco sempre a tirare fuori qualche discorso strano con un filo logico che è affascinante cercare di capire per stimolare la curiosità (non so tipo: "ho visto un film ieri sera che non ti dico, ho colto dei particolari interessanti che prima non notavo, ad esempio..." etc.)... ad un certo punto le chiedi in questa maniera "hey domani devo andare a X, se non hai da fare potremmo bere qualcosa assieme" (le femmine italiane sono quasi tutte omologate e probabilmente ti dirà di no perché non sei omologato abbastanza, ma provaci lo stesso non si sa mai).

    Come già detto probabilmente ti dirà di no (se è donna ed è italiana le possibilità che sia omologata sono altissime). Se ti dice di no, allora puoi sempre provare a chiederle il numero di cellulare con la scusa del "quando hai tempo".

    Se ad un certo punto inizia a chiederti "che squadra tifi", "che musica ascolti" o se osserva attentamente che modello di cellulare hai, sta molto attento, sta solo testando il tuo livello di omologazione.

    Una volta testato il tuo livello di omologazione e che avrai il numero di cell, puoi provare a chiamarla... tuttavia 90 su 100 non risponderà nemmeno per sbaglio e allora proverai a mandare un messaggio al quale difficilmente non risponderà perché non sei omologato abbastanza (essere omologati è una cosa praticamente impossibile per un asperger).
  • cameliacamelia Pilastro
    Pubblicazioni: 3,512
    LE FEMMINE ITALIANE!!! :-O

    @Winged_Lion il tuo commento sembra tratto da "Guida pratica al rimorchio scientifico di femmine italiane con grado di omologazione da basso a medio/alto, per maschi Aspie adulti".
    Io, femmina italica, nn ho mai chiesto ad alcun maschio italico quali gusti musicali avesse, né per quale squadra tifasse e né, tantomeno, o mai scrutato il suo modello di cellulare, possedendo io un cellulare anti diluviano del costo di 29 Euro e 90 centesimi; 
    dunque, livello di omologazione basso, probabile femmina italica Aspie  




    ;)
  • Winged_LionWinged_Lion Membro
    modificato August 2013 Pubblicazioni: 250
    Io ho solo riportato quello che solitamente succede a me, in modo che si renda conto delle possibili conseguenza .-.

    che ci sia la possibilità (altissima) che quando scambi il numero (se ci riesci) non risponda a chiamate o sms è un dato di fatto.

    Lo so perché è questa la normalità.
    Post edited by Winged_Lion on
  • DraneDrane Veterano
    modificato August 2013 Pubblicazioni: 300
    Mi sono dimenticato di specificare: ovviamente l'argomento è troppo generale e le ragazze troppo diverse tra loro per dare un'unica precisa risposta, ma almeno vorrei avere un idea grossolana.
    Post edited by Drane on
    -"Solo i pazzi credono che il compenso dell'essere diversi sia la sofferenza" Stregatto - Alice Madness Returns
  • Andato34Andato34 SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,027
    In effetti quello che dice @Winged_Lion ha un senso, mi ha fatto venire in mente proprio un episodio di un bel po' di mesi fa in cui, in uno dei miei rarissimi tentativi di approccio ad una ragazza, lei mi ha dato di sua spontanea iniziativa il suo numero, ma dopo averla messaggiata una volta dopo qualche giorno, per invitarla a uscire, senza sua risposta, ed averla rimessaggiata un'altra volta dopo alcuni giorni, lei mi ha risposto che era impegnata e che si sarebbe fatta sentire la settimana dopo. Mai più sentita.. Forse anche loro pensano che gli uomini italiani siano tutti uguali e che debbano per forza fare le difficili per non sembrare facili? Non so, comunque io non l'ho più cercata..
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • andato21andato21 Membro
    modificato August 2013 Pubblicazioni: 1,191
    @Drane, ti dico come la vedo io schiettamente.

    Tanto per cominciare, il proverbiale (proverbiale a ragion veduta) intuito sociale femminile individua abbastanza facilmente l'atteggiamento di uno che "cerca qualcosa" e non è un vantaggio.

    Per trovarsi una ragazza serve avere determinate abilità sociali, di base e specifiche.
    Di base soprattutto per cogliere e mandare bene i segnali; specifiche per saper gestire le varie situazioni che si possono creare, perché se pensi di poter non avere tu il ruolo attivo nel corteggiamento, scusa, ma t'illudi (al 90% e passa).
    Occorre precisare che abilità sociali non sono un insieme di metodi e tecniche, ma capacità che "tipicamente" vengono acquisite attraverso l'esperienze.

    Ti faccio un esempio, giochi ad un picchiaduro e vuoi fare una mossa con un personaggio. Che fai? Ti studi la combinazione di tasti. Ok, ma per poi applicarla efficacemente durante il gioco, sapere come si fa non basta: ti serve l'esperienza di gioco giocato.

    Serve fare esperienza e quindi serve trovare gli ambienti giusti per se stessi (o meglio ancora imparare ad esser flessibili), ma soprattutto serve saper imparare dai propri errori, senza entrare in "loop".

    Mi spiace, ma non c'è una scorciatoia. 
    Anche ad aver un clamoroso colpo di fortuna, probabilmente, allo stato attuale (mi baso sull'idea che mi sono potuto fare di te) non saresti in grado di sfruttarlo adeguatamente.


    Post edited by andato21 on
  • AdalgisaAdalgisa Andato
    Pubblicazioni: 1,793
    eh, ti capisco..anche a me all'uni piaceva molto un ragazzo..alto 1,85 moro..occhi verdi...un fisico atletico che non ti dico..a stento avevo il coraggio di salutarlo perchè mi emozionavo troppo nel vederlo...era il più bello del corso...con gli altri essendo bruttini non m'interessava più di tanto conoscerli..alcuni erano proprio "racchi" come dici te  
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • Winged_LionWinged_Lion Membro
    Pubblicazioni: 250
    Io ho baciato le seguenti ragazze

    1) tizia random conosciuta su un sito chiamato due di Picche nel 2005 ad Agosto più o meno in questo periodo; Non l'ho più rivista, le piaceva Vasco Rossi (tipico cantante da omologati e non ho idea del perché mi sia rimasto impresso questo particolare) e in più cercava anche di trasformarti a suo piacimento.

    2) cantante/musicista conosciuta su un sito internet che ho baciato tra l'altro proprio il primo appuntamento; si è rimessa con l'ex

    3) commessa del banco del miele, che effettivamente qua potrei anche spiegare come ho fatto che mi sono stupito di come ci sia riuscito... ci sono però rimasto insieme poco perché ogni volta che la contattavo trovava una scusa per non esserci e come dicono i Gem Boy "se davvero le interessi riuscirà a liberarsi". (con questa l'ho fatto la mia seconda volta)

    4) ragazza di 4 anni più vecchia di me con cui ebbi pure la prima volta nel 2009. (qui fu lei a contattarmi dopo una serata in un karaoke pub anche se avevo suscitato più l'interesse dell'amica, fu la mia prima volta e poi è scomparsa in modalità analoghe a quella sopra del miele).

    5) psicologa all'epoca ancora tirocinante che non ho idea come, ma le modalità erano simili a quella del miele ho sedotto egregiamente con comportamenti analoghi D: il giorno dopo che ci vediamo tuttavia comincia ad essere refrattaria ai baci e si inventa un casino di scuse assurde...

    6) tizia di 10 anni meno di me a Gennaio 2011;

    7) tizia random ubriaca che col fidanzato era lì e mi bacia dopo che ho cantato Johnny B. Goode al karaoke a Marzo 2011, a me ha brontolato pochi secondi lui, ma non vi dico che guerra poi tra lui e sua morosa.

    8) Ragazza da Voghera (conosciuta su web);

    9) Tizia da Forlì; (vedi sopra).

    10) di recente una di 49 anni con cui ho anche avuto un rapporto completo


    ecco poi basta.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online