Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

che cosa vuol dire secondo voi comunicare con gli altri? ci riuscite?

AdalgisaAdalgisa Andato

 

quando si può dire di riuscire ad esternare almeno una parte dei peniseri che si hanno dentro l'anima?

Post edited by yugen on
E' vero se è vero che è vero che..

che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
«1

Commenti

  • PulpetzPulpetz Veterano
    Pubblicazioni: 737
    Io riesco meglio per iscritto... dove le emozioni non sono in tempo reale nello scambio con l'altro, ma mi rendo conto che è una fuga dal confronto diretto... mi piacerebbe tanto imparare a comunicare a parole e di persona, soprattutto con le persone che reputo importanti... mi sembra sempre che a parole non riesca a dire quello che realmente sento, che ometto un sacco di cose, e questo si riallaccia a ciò che dovrò raccontarti appena riesco... magari lo faccio stasera ;-)
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • zisczisc Senatore
    Pubblicazioni: 1,603
    si devo dire che c'e' l'ho fatta per iscritto e forse non invano e credo che non avrei problemi neanche a voce, ma e' una persona con cui mi trovo bene
  • DraneDrane Veterano
    Pubblicazioni: 300
    Boh. Oggettivamente il "comunicare" è lo scambio di informazioni tra 2 o più individui. Comunicare a livello superficiale, magari dando le risposte che l'altro o la società si aspettano, lo faccio praticamente con tutti. Comunicare a livello profondo dicendo cosa mi passa veramente per la mente,lo faccio solo qua perchè ancora dal vivo chi conosco o non è importante per me oppure, se è importante, non è abbastanza aperto di mente per potermi accettare come sono.
    -"Solo i pazzi credono che il compenso dell'essere diversi sia la sofferenza" Stregatto - Alice Madness Returns
  • TsukimiTsukimi Senatore
    Pubblicazioni: 3,827
    Comunicare lo faccio regolarmente, semmai il dubbio è sull'efficacia. Mi preoccupa di più il risultato che ottengo (anche sul piano delle relazioni, non pensate mi importi solo farmi passare il sale o concludere il contratto) che non rispecchiare la profondità della mia anima (@alessiodx segnati questa per quando vorrai rilevare la mia mancanza di profondità ;D).
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • sedicesimasedicesima Veterano
    Pubblicazioni: 140
    con una persona sola magari sì... magari, ma certe riflessioni non le esterno. e poi quella persona deve starmi simpatica, altrimenti cosa le dico? in gruppo no, ma nanche da lontano
  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    Sì, con alcune persone riesco. Anche se non "rivelo" mai tutta me stessa ma solo una parte.
  • marielmariel Senatore
    Pubblicazioni: 1,551
    Comunicare lo faccio regolarmente, semmai il dubbio è sull'efficacia. Mi preoccupa di più il risultato che ottengo (anche sul piano delle relazioni, non pensate mi importi solo farmi passare il sale o concludere il contratto) che non rispecchiare la profondità della mia anima (@alessiodx segnati questa per quando vorrai rilevare la mia mancanza di profondità ;D).
    stesso dubbio che non riuscirò mai a risolvere!
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,121
    A volte si fa confusione tra comunicare ed informare.
    Ne parlavo con alcune persone la sera del 17/11/2004.
    Il comunicare non è - secondo me - il riferire dei propri sentimenti e impressioni su qualcosa o su se stessi; il comunicare è mettere insieme le voci di tanti a favore di tutti. Se io parlo della profondità della mia anima, non faccio comunicazione.

    Tra i vasi comunicanti non c'è un vaso che sversa agli altri il proprio percolato ma si verifica una livellazione del liquido secondo la capacità del vaso e il liquido, anche se non è una soluzione, è omogeneo.

    La tv non fa comunicazione ma informazione e l'informazione è sempre l'espressione di un punto di vista, secondo me (questa è una mia informazione).
  • EnderEnder Membro Pro
    Pubblicazioni: 150
    A volte si fa confusione tra comunicare ed informare.
    Ne parlavo con alcune persone la sera del 17/11/2004.
    Il comunicare non è - secondo me - il riferire dei propri sentimenti e impressioni su qualcosa o su se stessi; il comunicare è mettere insieme le voci di tanti a favore di tutti. Se io parlo della profondità della mia anima, non faccio comunicazione.

    Tra i vasi comunicanti non c'è un vaso che sversa agli altri il proprio percolato ma si verifica una livellazione del liquido secondo la capacità del vaso e il liquido, anche se non è una soluzione, è omogeneo.

    La tv non fa comunicazione ma informazione e l'informazione è sempre l'espressione di un punto di vista, secondo me (questa è una mia informazione).
    Mi piace questa definizione. Quella che riguarda il comunicare, su quella che riguarda l'informare non sono d'accordo. Non riuscirei a spiegarti adesso il perchè, considerato che sono reduce da una notte insonne. Ci devo riflettere. 

    @cicalina io credo di riuscire ad esternare parte dei pensieri che ho dentro l'anima raramente a persone, però sento di riuscire a farlo quando scrivo, anche se poi non faccio mai leggere a nessuno quello che ho scritto.
  • riotriot Moderatore
    modificato June 2014 Pubblicazioni: 5,223
    Credo che la tua definizione di "peniseri che si hanno dentro l'anima " implichi il "comunicare" come "confidare" e a volte anche come "sfogarsi", quindi un parlare sensibile, che ha un senso diverso da quello inteso come scambio.

    In questi momenti riesco ad essere chiaro e diretto al punto. Il problema e' che ai miei interlucoturi spesso il senso non e' chiaro. Dunque non "comunico" del tutto pure se a me sembra di aver usato i mezzi migliori di cui dispongo.

    Forse e' perche' questa comunicazione intima e' spesso a senso unico, cioe' non e' detto che i significati possano essere sempre fatti completamente propri dagli altri.

    Io in particolare mi blocco e non "assorbo" quanto ascoltato in termini ad esempio empatici e razionalizzo, perche' non mi piacciono queste forme intime quando gli argomenti sono importanti.
    Post edited by riot on

Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online