Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

riguardo alla percentuale di disabilità...

RhineRhine Neofita
modificato March 2015 in Advocacy e Neurodiversità
Ciao, dopo aver ricevuto la diagnosi di sindrome di asperger mi è stato consigliato per avere il riconoscimento legale/sanitario di presentarmi davanti ad una commissione pubblica, la quale dovrebbe assegnarmi una determinata percentuale di disabilità/invalidità. Ormai manca pochissimo al mio incontro con la commissione..
Sapete attorno a che percentuali può attestarsi la sindrome di asperger? voi che percentuale avete ottenuto?

ps. oltre all' AS non ho altri disturbi, nè fisici nè psichici. Ho un po' di OCD e di ADHD, problemi sensoriali e organizzativi che sono tutti problemi correlati all'AS.
E abilità sociali notevolmente compromesse..

la mia psicologa mi ha detto che difficilmente una persona con AS sfiora il 50% di disabilità..è vero? A voi che percentuale hanno dato?
ho paura che non raggiungendo 46% non avrò diritto ad alcun supporto...pur avendo parecchi problemi in diversi campi (sociale, lavorativo, universitario ecc). 


Post edited by yugen on
«1345

Commenti

  • PulpetzPulpetz Veterano
    Pubblicazioni: 762
    Mhá, non saprei...a me non l'hanno data né proposta! Se scrivi sul forum, vai in giro e riesci a vivere in modo abbastanza autonomo, a che ti serve? Io, fossi in te, dalla diagnosi in poi cercherei di capire come e su che punti lavorare, appoggiandoti ad un percorso che puó essere terapeutico, teatrale, artistico ecc...io sto scoprendo, almeno per me, che essere aspie puó essere una notevole risorsa, non certo una disabilitá. Allora anche molti NT sono disabili, dal mio punto di vista, dato che non hanno l'abilitá di comprendere me e il mio modo di vedere il mondo ;-)
    Ovviamente questo è il mio parere, e ne ho parecchie di difficoltá...
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • BluBlu Veterano
    Pubblicazioni: 639
    Io la penso come @Pulpetz.
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • Pubblicazioni: 30
    A mio figlio hanno riconosciuto la gravità' , anche perché davanti alla commissione sembrava molto più autistico vero e proprio che AS. Comunque noi l'abbiamo chiesta x il sostegno scolastico in quanto ha dei grossi problemi a stare attento, quindi ci è andata bene così perché almeno ha avuto più ore
  • Andato_87Andato_87 Andato
    modificato October 2013 Pubblicazioni: 3,049
    A mio figlio hanno riconosciuto la gravità' , anche perché davanti alla commissione sembrava molto più autistico vero e proprio che AS. Comunque noi l'abbiamo chiesta x il sostegno scolastico in quanto ha dei grossi problemi a stare attento, quindi ci è andata bene così perché almeno ha avuto più ore
    La riconobbero anche a me, ma in ritardo. A scuola, a causa dei problemi d'attenzione, avevo anche il sostegno. Io ho il problema opposto: ho il 100% e vorrei che mi togliessero almeno l'accompagnamento, altrimenti non potrò mai lavorare né cercare un lavoro.
    Ma a qualcun altro non conviene... ho scoperto troppo tardi il significato di quelle visite che mi hanno fatto fare tra il 2007 e il 2012. Sto anch'io con @Pulpetz.
    Post edited by Andato_87 on
  • Pubblicazioni: 30
    A lui serve eccome, prima a scuola era come se non ci fosse mentre ora sta lavorando molto bene, tra due anni ha comunque la revisione vedremo. Anche io però ho dei dubbi sulla sua utilità da adulti, per le pensioni che passa lo stato non merita di sicuro, per il resto non saprei
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    @Rhine @A87 penso che per poter accedere più o meno a tutti i posti di lavoro bisogna avere una invalidità inferiore al 66%.
    Per poter accedere alle fasce protette se non sbaglio è il 45-46% (il numero preciso non me lo ricordo).

    In generale per la sola Asperger negli adulti dovrebbe essere il 40% quindi ha ragione la psicologa di @Rhine, ma ci vuole poco a mettere dentro OCD, ADHD e qualche altra cosa per aumentarla di qualche punto.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • Andato_87Andato_87 Andato
    modificato October 2013 Pubblicazioni: 3,049
    Immagino che il mio caso sia un'anomalia, l'invalidità è stata chiesta in un periodo in cui c'era ancora ignoranza sull'argomento (sono da sempre considerato un autistico "classico"), mentre il 100% e l'accompagnamento me li ritrovo per motivi economici (in pratica sono stato "venduto").
    Il mio sogno sarebbe iniziare a lavorare, non dico come tutti, ma quasi; sono comunque cosciente dei miei limiti e del fatto che io non possa fare granché (e neanche lo voglio), per cui ho intenzione di tenermi l'invalidità senza accompagnamento. Se solo fosse facile cambiare la mia situazione...
    Devo cercare di convincere mia madre e la mia famiglia a considerare l'ipotesi del lavoro in categoria protetta, ma non vogliono che io parli di queste cose, specialmente su internet.

    Non vedo l'ora che arrivi la prossima revisione, l'attendo nel silenzio generale...
    Potrebbe anche arrivarmi fra due, tre anni, o non arrivarmi più, per motivi che non sto a dire.
    Scusatemi, è da mesi che mi tenevo dentro questa cosa, ci soffro molto.
    mandragola77NemoMeshuggah86
    Post edited by Andato_87 on
  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    @A87 il tuo mi sembra un caso a parte, perché il 100% è effettivamente tanto. Però non dovresti sentirti "venduto", comunque io sono dell'idea che se hai diritto a degli aiuti è giusto prenderderli.

    Io credo che quando avrò modo di dedicarmici proverò a vedere se posso avere quell'invalidità necessaria per entrare nelle categorie protette: il lavoro si trova spesso per capacità sociali, io non ho quelle capacità sociali e avere un aiuto non sarebbe affatto male. Sarà che vengo da una famiglia disagiata, ma non ci vedo nulla di male a farsi dare una mano dallo Stato.
  • Andato_87Andato_87 Andato
    modificato October 2013 Pubblicazioni: 3,049
    Sarà che vengo da una famiglia disagiata, ma non ci vedo nulla di male a farsi dare una mano dallo Stato.
    Su questo sono d'accordo, e purtroppo ho capito troppo tardi che ci vogliono le capacità sociali, che non ho mai avuto, né mi interessava acquisirle in passato, poiché non le credevo così importanti. Forse se avessi degli amici in questo momento mi troverei in un'altra situazione.
    Le agevolazioni servono per chi ha o ha avuto dei problemi, ed io, ripeto, sono cosciente dei miei limiti, peccato essere stato all'oscuro di tutto per anni e non aver pensato a entrare nel mondo del lavoro dopo il diploma, o farmi degli amici in qualsiasi modo, sarà che la mia città è piena di gente ignorante o con uno stile di vita diversissimo dal mio.
    Il corso che dovevo fare a settembre era una stupidaggine ed è stato pure annullato, quindi è venuta meno l'unica occasione per uscire dal guscio e fare conoscenze.
    L'università non l'ho mai fatta e non ho intenzione di farla, perderei altri anni a studiare senza concludere nulla, e io ho bisogno di fare pratica con la vita, ma gradualmente e in tutta sicurezza.
    Post edited by Andato_87 on
  • RhineRhine Neofita
    Pubblicazioni: 7
    per rientrare nelle categorie protette bisogna avere almeno il 46% :\
    non so in base a quali parametri mi valuteranno, ma se non dovessi toccare quella soglia ho paura che avrei solo svantaggi (più difficoltà a trovare lavoro, discriminazione sociale ecc..). All'università non riesco a seguire le lezioni, mi distraggo facilmente, non riesco a dare esami anche se ho un qi buono (valutato da uno psichiatra). Non sono riuscita a prendere la patente e sono completamente senza amici. Ma se dovessi sapere fin dall'inizio di non riuscire a toccare il 46%, nemmeno farei tutta la trafila....
    preferisco che la disabilità non mi venga nemmeno riconosciuta, eviterei tanto stress inutile e di dovermi portare lo stigma della disabilità a vita..

    Scrivo qui per avere anche e soprattutto un consiglio sul come procedere, perchè la questione mi sta stressando e intimorendo non poco. Ho paura che un riconoscimento di disabilità mi segnerebbe sia psicologicamente che socialmente. Per non avere alcun vantaggio poi...non ne vale proprio la pena..no? :\

    grazie comunque per l'aiuto che mi avete dato finora :) ogni punto di vista che avete esposto mi ha fatto riflettere su qualcosa
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online