Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Cosa significa la parola "bellezza"?

Andato_SimAndato_Sim Andato
modificato May 2014 in 2E - Due volte eccezionali
Se un abitante di un pianeta lontano vi chiedesse di spiegargli il concetto umano collegato alla parola "bellezza", voi come rispondereste?
Questa è una di quelle cose per le quali, per cercare di capire, ho speso molti ragionamenti e costruiti molti schemi, nella mia vita.
Grazie a chi vorrà lasciare il proprio contributo. Simone
Whis
Post edited by Andato_Sim on
Tutto ciò IO penso (e scrivo).
Taggata:
«13

Commenti

  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    modificato March 2014 Pubblicazioni: 10,732
    Bello in primo luogo è legato al senso estetico. Il senso estetico fa si che gli uomini ricerchino la vicinanza di alcune cose che contengono una proprietà chiamata "bellezza". Non è una proprietà tangibile, ma astratta ed è in parte collegata alla nostra storia evolutiva ed in parte a valori culturali. Qualcosa è considerato bello per motivi evolutivi quando è armonico e proporzionato (perché evolutivamente significa che è sano e ben fatto) o si rifà a concetti di purezza naturale (ruscelli, alberi sani e ricchi di frutti, aria limpida, etc.. da cui siamo attratti perché sono posti che aumentano la probabilità di sopravvivenza) oppure sono particolarmente complessi o curati, cioè sono artefatti "ad opera d'arte", in questo caso la ragione è la fitness sessuale [in quanto l'oggetto bello è segno di maestria se è stato fatto da noi o di potere se è stato comprato].

    Quindi il senso estetico si è evoluto nell'uomo e ci fa dire che alcuni oggetti sono belli, gli oggetti belli attraggono l'uomo e vogliamo stargli vicino.

    Culturalmente parlando consideriamo belle anche cose che naturalmente ci apparirebbero brutte, per il loro significato. Essendo noi esseri astratti e verbali, possiamo andare oltre la natura e collegare al bello cose che lo sono solo culturalmente.

    Riassumendo: il senso estetico serve a produrre l'impulso di avvicinamento e persistenza vicino ad un oggetto considerato bello.
    Post edited by wolfgang on
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • Andato_SimAndato_Sim Andato
    modificato March 2014 Pubblicazioni: 2,046
    @Wolfgang grazie sia per questo contributo che per l'altro.
    Sulla bellezza anche io ho molto indagato dal punto di vista socioculturale per tentare di mettere ordine in un ambito che mi e' sempre sembrato così difficile. O meglio: e' la condivisione di una idea comune che mi e' sembrata cosi difficile, soprattutto quando l'elemento verso il quale la valutazione della bellezza e' orientata e' un essere umano. Questo e' molto complesso, io penso.
    Simone

    Post edited by Andato_Sim on
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,181
    Mi avete fatto pensare.

    La bellezza è - per me - un'operazione che ciascuno di noi applica alla propria immagine mentale dell'universo, comprendendo nell'universo sia le cose concrete, sia le cose astratte.

    L'operazione è applicata all'immagine mentale e non all'oggetto direttamente perchè entrano in gioco, come avete detto anche voi, fattori culturali, sociali, estetici ecc., che sono il campo della nostra libertà, limitato e deformato da imposizioni consapevoli e non consapevoli
  • EuniceEunice SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 1,060
    Rispondo alla domanda da un punto di vista strettamente personale, cercando di evitare i molti riferimenti filosofici che ho dovuto approfondire nella mia vita, occupandomi di arte.

    Per me la bellezza è definibile solo all'interno della temporalità: è un momento di scoperta, comprensione, che porta all'emergere di nuovi dubbi e ad un desiderio di ricerca. E' un attimo totalizzante di attrazione verso un oggetto o una persona che innesca un complesso meccanismo di reazione che ha valore sia sul piano fisico (coinvolgimento dei sensi) sia sul piano intellettuale (desiderio di conoscenza e comprensione). Non è strettamente legata all'armonia ma a un qualcosa che potrebbe essere, ad una pienezza dell'essere e dell'esistere in quel preciso momento.
    Forse potrei meglio dire che per me non esiste la bellezza in sé, ma emerge solo nel momento in cui qualcuno la percepisce e la trasforma in un desiderio di altro, di scoperta e cambiamento. Una specie di dialogo dove non esiste un soggetto ed un oggetto, ma dove entrambi i termini coinvolti nel processo sono soggetti attivi e necessari.
    Non solo, la bellezza porta con sé un qualcosa di antico, arcaico che risuona e riverbera dentro di noi in modi che non sempre siamo in grado di definire e capire. Esiste pertanto, a mio parere, in questo processo una parte oscura e indefinibile che va al di là della pura spiegazione intellettuale o psicologica.
  • FrancescoFrancesco Veterano Pro
    Pubblicazioni: 966
    La bellezza è la forma più nobile di comunicazione anche se è profondamente soggettiva nella sua percezione.
    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • cameliacamelia Pilastro
    Pubblicazioni: 3,501
    La bellezza è questo dolce attimo di me, che si guarda e finalmente si riconosce, e sorride all'attimo che seguirà...
  • aspirinaaspirina SymbolAndato
    modificato March 2014 Pubblicazioni: 3,054
    Simone, penso che nessuno possa darti una risposta esauriente, ma ognuno può esprimere il proprio modo di vivere la bellezza.
    Per me come la vivo io, è un miscuglio di desiderio e di totale fusione, di tensione verso l'oggetto contemplato e di assoluto disinteresse.
    Sento una musica, vedo un quadro, cammino in un bosco. 
    Quello che ho chiamato desiderio è una emozione che forse potrei definire slancio, tensione-verso, un moto dell'animo che supera se stesso e superandosi si dimentica.
    Per questo ho unito il desiderio e il disinteresse: ti sembra contraddizione? Per me è possibile, perché non è un desiderio utilitaristico, è, come dicevo prima, un tendere verso l'oggetto che mi ispira, è un superamento della mia individualità per elevarmi a qualcosa di inconoscibile che mi annulla e mi esalta.
    Purtroppo non riesco a parlarti in modo logico, ma forse è giusto così trattandosi della bellezza, che non ha niente a che vedere con la logica.
    E potremmo parlare per ore dell'emisfero cerebrale di destra, di quello di sinistra, eccetera, ma non credo che tu voglia una spiegazione in termini di neuroscienze.
    E non saprei darti nemmeno schemi e definizioni. Non ti ho risposto cos'è la bellezza, ti ho raccontato come la vivo io.
    Ciao
    aspy

    Ps.: rileggendo i post precedenti mi sono accorta di essere in totale consonanza con Eunice, e ne sono contenta
    Post edited by aspirina on
    Alla fin fine, amici, ecco la verità: è tutta una supercazzola
  • ZenzeroZenzero Veterano Pro
    modificato March 2014 Pubblicazioni: 645

    Ciao,
    Per me come la vivo io, è un miscuglio di desiderio e di totale fusione, di tensione verso l'oggetto contemplato e di assoluto disinteresse.
    Sento una musica, vedo un quadro, cammino in un bosco. 
    Quello che ho chiamato desiderio è una emozione che forse potrei definire slancio, tensione-verso, un moto dell'animo che supera se stesso e superandosi si dimentica. [...]un tendere verso l'oggetto che mi ispira, è un superamento della mia individualità per elevarmi a qualcosa di inconoscibile che mi annulla e mi esalta.

    Cito prima Aspirina perchè io non avrei saputo spiegarlo così bene e mi ritrovo nelle sue parole.
    Aggiungo il resto del mio modo di intendere la bellezza:

    La bellezza è un tema estremamente complesso, personalmente mi ritrovo
    in questi due modi di descriverla: per Schelling "La bellezza è la percezione
    dell'infinito nel finito." Per Keats "La bellezza è verità", "L'eccellenza di qualsiasi arte è la sua
    intensità, in grado di far svanire tutte le cose sgradevoli per la loro
    vicinanza con la bellezza e la verità". Questa è una frase controversa, ma basandomi su questo principio ho vinto una partita di "forza quattro 3d" un po' di anni fa.
    Non so se ho mai provato a definirla in un concetto, però la cerco ed è
    legata alla poesia, alle arti visive, e a ciò che mi circonda, non so a
    volte la vedo nei nodi di una superficie del legno levigato, o in un
    albero, o in pietre, o in certe pareti in cui ha ceduto l'intonaco, ma
    anche in una goccia d'acqua al microscopio, o nelle costellazioni (le
    nebulose fotografate dal satellite) o in una superficie turchese, o in un rosso carminio, e molto altro.
    La bellezza per me
    è armonia, anche armonia dei contrasti. E' tutto ciò che evoca il
    respiro, che mi trasporta in una dimensione dei sensi e dei pensieri che
    si danno completamente a forme e colori e materie, che
    diventano uno spazio in cui sto bene e mi trovo completamente in un
    tempo sospeso.

    Ciao.
    Post edited by Zenzero on
  • bannato2bannato2 Membro
    Pubblicazioni: 2,035
    Ma se parli con un alieno devi essere sintetico,
    Se una cosa ti piace allora è bella per te .
    >-)
    Arimi
    dalla vita solo il meglio
  • Andato_SimAndato_Sim Andato
    modificato March 2014 Pubblicazioni: 2,046
    Bellezza è la sensazione che io provo quando posso osservare qualcosa senza essere disturbato da qualcuno che vuole impormi, direttamente o indirettamente, con o senza intenzioni non positive, una determinata visione di quella cosa, la quale determinata visione non mi permetterebbe di osservarla in modo davvero libero, perché nella mia mente il pensiero sarebbe comunque cambiato.

    Bellezza è il prodotto della libertà di pensiero.
    Per mezzo di tale libertà Bellezza concretizza l'unicità del suo concetto. Io penso.

    E' un discorso irrazionale perciò di molto difficile espressione.
    Per questo chiedo i punti di vista di chi vorrà intervenire. Perché mi interessa molto capire.
    Grazie a tutti. Simone
    Post edited by Andato_Sim on
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online