Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

persone che non hanno niente da fare e stravolgono il loro taglio di capelli

BluBlu Veterano
modificato January 2015 in Sensi, percezioni, attenzione
Mi turba profondamente interagire con persone che stravolgono il loro taglio di capelli, se avevo raggiunto un certo grado di familiarità (diciamo 12-16%), si perde tutto; non riesco nemmeno più a guardare queste persone, mi assale un senso di confusione e paura. Chiaramente ora non riesco a descrivere al meglio questa sensazione.
Post edited by yugen on
Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
«1

Commenti

  • yugenyugen Mastro Libraio
    modificato June 2014 Pubblicazioni: 1,888
    In parte condivido.
    Per me e' molto piu' destabilizzante quando amici o partner cambiano abitudini, tipo regime alinentare, smettere di bere o fumare, smettere di fare determinate cose.
    Questo tipo di cambiamenti provocano in me un sincero sconforto.
    Post edited by yugen on
  • Lycium_bLycium_b Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,868
    Sono abbastanza abituata all'impermanenza (il cambiamento e la fine di ogni cosa o l'inizio di un altra) per cui se qualcuno cambia modo di acconciarsi o abitudini (passando da uno stile di vita insalubre ad uno più salutare) la cosa non mi tange. Tutt'al più non avendo peli sulla lingua facilmente posso esprimermi in commenti del tipo "stavi meglio prima!" Oppure "non ti fa bene bere e fumare...", se il cambiamento è stato in negativo. Ovviamente debbo avere una certa confidenza con questa persona per dirle queste cose.
    Da bambina tuttavia ogni volta che mia mamma tornava dalla parrucchiera mi sentivo a disagio per un po' a parlare con lei. Con gli anni ho superato.
  • geekjakegeekjake Veterano
    Pubblicazioni: 404
    Quando avevo circa 7 anni mia madre mi venne a prendere a scuola, durante la mattinata si era tagliata i capelli, appena la vidi scoppiai a piangere.
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,218
    Da bambino non volevo che mi si tagliassero i capelli. A uno zio, che era barbiere, avevano chiesto di tagliarmeli di notte mentre dormivo. Ricordo ancora il trauma e il pianto.
    Riuy
  • catwomancatwoman Veterano
    Pubblicazioni: 156
    A me i grossi cambiamenti a lvello fisico, come il cambio di colore o di taglio di capeli, destabilizzano moltissimo, anche perchè ci metto a volte mesi (o anni) a memorizzare un volto, e dopo la metamorfosi non lo riconosco più!
    "I gatti sono cani autistici" Tony Attwood
  • vanessavanessa Colonna
    Pubblicazioni: 1,163
    Essendo stata, finché i capelli non hanno deciso di ribellarsi, una cambiatrice compulsiva di tinture non posso permettermi di criticare nessuno, i miei parenti che tendono a cambiare spesso abitudini alimentari mi disturbano un po' quando sono costretta a invitarli. Anch'io da piccola non volevo tagliarmi i capelli anche perché con i capelli corti sembravo un maschio.
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,746
    @blu
    Sei prosopagnostico?
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • BluBlu Veterano
    Pubblicazioni: 639
    Si, tendenzialmente
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • Andato47Andato47 Veterano Pro
    modificato June 2014 Pubblicazioni: 603
    Non avevo mai sentito parlare della prosopagnosia... io se non ricordo un volto è per disattenzione verso "le persone", inversamente, se ho interesse per qualcuno/a non dimentico il volto anche dopo anni, (quindi anche quando lo fisionomia è cambiata con l'età) e non ho nessuna difficoltà ad accettare cambiamenti fisici o di abitudini. Io sono una persona fortemente stabile su certe cose, che non cambio mai! ma in altre (e tra queste l'aspetto fisico, il colore dei capelli, ecc.) cambio a cicli che possono essere di alcuni mesi o qualche anno.  Solitamente i cambiamenti fisici ed estetici sono legati a cambiamenti profondi che mi capitano nella vita (ad esempio dopo una separazione se ho i capelli lunghi sicuramente li taglio cortissi,  se cambio partner cambio colore dei capelli, se cambio lavoro posso cambiare invece il modo di abbigliarmi, ecc.). Oppure a fisse che mi vengo, come per il cibo, mesi a mangiare gli stessi alimenti e poi dopo cambio di botto e passo ad un altra mono alimentazione. L'abbigliamento in genere lo cambio in rapporto a come penso lo richieda l'ambiente, ho una personalità camaleontica e per me è impossibile avere aspetto, atteggiamento e modalità  costanti e definiti. Spesso comunque quello che cambio è l'aspetto esteriore, tornata a casa mi svesto di tutto ciò che non è mio, a partire dai vestiti (ovviamente se ho tinto i capelli, il colore non lo posso più cambiare, ma i vestiti e gli atteggiamenti sì). L'unica cosa costante che non riesco a cambiare, anche se a volte ci ho provato, sono il modo di vivere i sentimenti ed i valori di vita in cui credo.
    Comunque io non sono una persona che non ha niente da fare, anzi, non ho un minuto di tempo, lavoro dalle 10 all 15 ore al giorno e trovo il tempo di cambiare comunque, e non sento di stravolgere nulla di me... rimango sorpresa e me ne dispiace, non ci avevo mai riflettuto sul fatto che questi cambiameni possero creare disagio in altre persone...
    Post edited by Andato47 on
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata)
    Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
  • EnderEnder Membro Pro
    Pubblicazioni: 153
    @Blu, mi hai riportato alla mente vari episodi della mia infanzia. Non credo sia la stessa cosa, ma quando ero bambina non riuscivo a sopportare che mia mamma si tagliasse o si acconciasse i capelli in maniera differente. Ogni volta che tornava dalla parrucchiera io piangevo. Se devo essere sincera ancora non riesco a spiegarmi questa cosa. Succedeva solo con lei, dei capelli degli altri non mi importava nulla.
    Erano anni che non ci pensavo.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online