Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Scrittori (e opere) asperger

PeregrinoPeregrino Andato
Ci sono molti personaggi del passato di cui si sospetta fossero nello spettro. La maggioranza però fa parte del mondo della scienza (ad esempio Newton).
Voi conoscete scrittori il cui vissuto o le cui opere facciano pensare alla neurodiversità?

A me viene in mente anzitutto Lovecraft (che comunque ebbe anche una infanzia e una vita abbastanza infelici), e fra i suoi possibili tratti, in quest'ottica, mi vengono in mente questi:
 - aveva una memoria eidetica e un'immaginazione dettagliatissima (diceva che i suoi sogni erano completi e precisi nei minimi dettagli)
 - era un solitario (in una lettera descrisse come un trionfo l'essere riuscito a parlare a una conferenza di appassionati, gratificato di non sentirsi, per una volta, diverso) con difficoltà nella teoria della mente (spaventò a morte una giovane collega scrittrice portandola in un cimitero, di notte, e declamando versi macabri)
 - aveva interessi assorbenti e molto bizzarri (comuni però a molti della sua generazione)
 - si sospetta fosse asessuale (ma si sposò in età avanzata)
 - necessità di comprendere il mondo attraverso la "logica" (perfino il suo mondo immaginario non è magico, ma piuttosto insondabile per le deboli menti umane)

Ho aggiunto "opere" perché penso che alcuni scrittori, non per forza asperger, avessero sensibilità in cui è possibile immedesimarsi.
Albatros, di Baudelaire:

In un'altra discussione si era parlato di Pirandello
MalinalliSharonfriedenPavely89mattcv
Post edited by yugen on
Taggata:
«134

Commenti

  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,822
    La Mastrocola è un poco Asperger,
    non nel senso che lo sia, ma che descrive personaggi compatibili con questa mentalità.

    Attenzione al senso delle parole, semplicità, straniamento rispetto alle dinamiche sociali, schiettezza.

    Molta metodicità, i suoi personaggi sono spesso "fissati" o comunque ostinati verso alcuni aspetti della vita.
    giovannaEstherDonnelly89mattcv
  • PeregrinoPeregrino Andato
    Pubblicazioni: 779
    La leggerò volentieri, grazie @Valenta.
    Rispondendo alla tua discussione sulla "generazione dei bamboccioni" mi è venuto in mente un altro scrittore "aspie" (fra molte virgolette): Kafka!
    Il Processo, un imputato a cui nessuno spiega quali siano le accuse, che volto abbiano gli accusatori, quali le dinamiche del tribunale, e che perciò non può difendersi.
    alexander_popeNemo
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,822
    Anche Paolo Giordano,
    celebrale, iper razionale, molto scientifico nel modo di descrivere i suoi personaggi e le situazioni potrebbe essere Asperger.

    Ha uno stile Asperger, almeno.
    EstherDonnelly89mattcv
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,822
    Un altro,
    ma questo è un azzardo, è Roberto Saviano.

    Schivo, duro, avido di conoscenza, meticoloso nelle sue ricerche.
  • PeregrinoPeregrino Andato
    Pubblicazioni: 779
    E molto attento ai particolari, anche :) e fa associazioni azzardate, che però poi tornano...
  • vanessavanessa Colonna
    Pubblicazioni: 1,163
    Camus, talvolta i suoi personaggi lo sembrano Kafka, Pirandello, Leopardi e ci metterei anche Svevo
    MalinalliSharonDoorEowyn
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 3,839
    Su Saviano ho dubbi perche' facendo un certo tipo di scrittura giornalistica di denuncia, deve per forza essere meticoloso, avido di conoscenza e duro (altrimenti?). Schivo non direi proprio.

    Sulla letteratura non saprei, non essendo la mia lettura preferita, invece tra i filosofi includerei Ludwig Wittgenstein.
    "Gli stronzi e i disonesti vanno sempre avanti nella vita. Le persone per bene restano indietro."
    (Affermazione constatativa esistenziale di una mia conoscente).
  • yugenyugen Mastro Libraio
    Pubblicazioni: 1,888
    Anche io su Saviano ho dei dubbi.
    E Bertrand Russell?
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,822
    Anche io su Saviano ho dei dubbi.
    E Bertrand Russell?
    Su Saviano, dubbi in positivo (cioè che possa esserlo) o in negativo?
  • yugenyugen Mastro Libraio
    modificato October 2014 Pubblicazioni: 1,888
    In negativo.
    Ma sicuramente sono prevenuta.
    Condivido le idee, apprezzo il fatto che ponga l'attenzione su certi temi, ma mi sta infinitamente antipatico, ma infinitamente proprio >-)
    alexander_pope
    Post edited by yugen on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586