Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Difficoltà a ridere

PeregrinoPeregrino Andato
modificato 10 April in Esplorare i sentimenti
Quand'ero bambino una delle tante stranezze che i miei compagni di classe mi facevano notare era il fatto che, anche quando ero divertito, non ridevo davvero, al massimo sorridevo e dalla smorfia risultante sembrava che io mi trattenessi volutamente.
Di questo io non mi accorgevo, semplicemente certe cose mi facevano ridere davvero, altre mi facevano sorridere e basta.
Ora, ripensandoci, mi succede spesso, guardando un film da solo, che a una certa battuta mi venga da sorridere tanto che i muscoli facciali vengono stiracchiati, messi sotto sforzo. Se in quel momento faccio uno sforzo consapevole per aprire la bocca, allora i muscoli si rilassano e la risata o il sorriso diventano più naturali (cioè, credo, perché non mi vedo).
Vi è mai successo qualcosa di simile?
SharonAJDaisyWhoamiamigdala
Post edited by lollina on
«134

Commenti

  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 1,910
    Ti capisco.

    Al mio primo impiego, uno stage, dopo quasi due mesi uno dell'ufficio mi dice che era la prima volta che mi vedeva sorridere.
    AJDaisy
  • Wolfina84Wolfina84 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 316
    Un mio amico una volta mi disse che non gli piacevo perché non sorridevo mai. Ci rimasi male perché era una cosa che non dipendeva da me. In generale credo di essere poco espressiva anche se negli ultimi tempi sorrido più spesso..
    AJDaisy
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,381
    Con le foto,
    non sorridevo mai e facevo l' espressione arrabbiata.

    Tuttora rido di rado e sorrido a denti stretti,
    ma forse perché ho una dentatura imperfetta.
    AJDaisy
  • yugenyugen Mastro Libraio
    Pubblicazioni: 1,888
    Io ho spesso un'espressione triste.
    Ma magari non sono triste davvero.
    Pero' in effetti di tendenza non sono nemmeno tanto gioiosa.
    E' difficile valutare perche' per me e' normale cosi'.
    Certo se penso ai momenti personali di gioa/allegria/felicita'/ divertimento posso distinguere, pero' suppongo che ci siano molte persone che sono di base mooolto piu' allegre e spensierate di me.
    Come facciano non so.
    E' che io sono stata sempre cosi' anche da bambina.
    L'espressione che ho nelle foto, anche da piccolissima e' tristissima :-(
    AJDaisy
  • LuliLuli Neofita
    Pubblicazioni: 24
    Io non sorrido, o meglio, non ho la predisposizione al sorriso. Non ci riesco e non lo capisco. Mi prendono per musona, o sempre triste, ma non lo sono. Quando c'è da ridere veramente o da essere gioiosi, lo sono, per carità. E mi piace far ridere gli altri. Ho un umorismo sarcastico e cinico, diceva la mia analista. Quando parlo con gli uomini li faccio molto ridere. Più io a loro che loro a me, a dire il vero. Non rientro nello stereotipo della donna - oca che sta lì e squittisce di tanto in tanto, e forse nemmeno capisce bene quello che le stanno raccontando...è una cosa che non tollero.
    Ho difficoltà a ridere nelle conversazioni tra donne invece...le trovo molto noiose...sarà per quello che non ho molte amiche femmine.
    Sorridere nelle foto...da bambina, le mie foto o erano scattate in movimento, senza guardare in camera, oppure mi mettevo in posa e facevo la buffona. A stare in posa e a sorridere non mi trovo granchè. Guardo altrove, e ho un'espressione plasticosa.
    Forse le più belle fatte ultimamente sono quelle della laurea, cinque anni fa. Espressione rilassata di chi arriva alla meta e sguardo sereno.Lì poco poco sorriso c'è.
    AJDaisyMakaira
    Happiness can be found even in the darkest of times, if only one remembers to turn on the light
  • vanessavanessa Colonna
    Pubblicazioni: 1,163
    Anch'io sorrido e rido poco, mi capita di ridacchiare da sola quello sì, ma non nelle conversazioni. Una volta me lo fece notare un mio compagno di liceo mi disse che sembravo sempre neutra mai allegra o triste. Non mi ricordo se ci rimasi male in realtà era un discorso lungo e non fatto per offendere, però è una frase che mi è rimasta in mente.
    AJDaisy
  • IoAssolutoIoAssoluto SymbolMembro
    Pubblicazioni: 36
    Ahahah cavolo se non ti capisco!!!
    I miei genitori mi dicono sempre: "Hai sempre il muso lungo! Sei sempre arrabbiato!!!". 
    Nelle foto NON riesco a ridere! Impossibile.
    Memorabile la volta in cui una mia professoressa di ginnastica, che doveva fare la foto ai vincitori di una gara a cui avevo partecipato, disse: "Ti sei dimenticato come si ride?!"
    Paradossale che ripensandoci mi metto a ridere o almeno ciò che io intendo per ridere (sorriso beffardo a labbra chiuse).
    AJDaisyDingo
    Soltanto nella pienezza della mente è la chiarezza e la verità dimora nel profondo.
    Memento audere semper. 
  • SharonSharon Veterano
    Pubblicazioni: 579
    Io mi dimentico praticamente sempre di sorridere e di ridere nei momenti opportuni. Capisco perché gli altri lo facciano, ma a me non viene spontaneo. In compenso, a volte mi domandano "perché ridi?" quando io non ho affatto l'impressione di stare ridendo. Mi da fastidio questa cosa perché così gli altri pensano che mi stia prendendo gioco di loro, o che non li stia ascoltando, anche quando vorrei mantenere un atteggiamento serio in realtà. Non capisco poi, quelle ragazze che si guardano l'una negli occhi dell'altra e scoppiano a ridere improvvisamente. Succede spesso. Mi piacerebbe sapere come mai la maggior parte delle ragazze rida così tanto, anche per delle cose apparentemente frivole o insulse. 
    AJDaisyDingo
  • AspieSveAspieSve Veterano
    Pubblicazioni: 112
    Io sono molto divertente....ma non rido. Ed è difficilissimo far ridere me. Ricordo le risa di mia madre davanti alla tv quando ero piccolo, e dei miei fratelli. Io raramente sono arrivato al punto di sganasciarmi dalle risate, ci sono riusciti solo due comici. Io dico cose molto divertenti, provocando risa delle persone che mi ascoltano, ma riesco a rimanere (in realtà senza nessuno sforzo) assolutamente serio. I sorrisi ho imparato a farli grazie al mio lavoro. Ma di base sono anche io considerato un musone.
    Ho notato che mi piace molto l'ironia delle vignette delle riviste....cose molto semplici.....ma in realtà dentro rido tantissimo. Non emerge all'esterno ma potrei leggerne per ore provando un piacere sottile.
    Kalan
  • WhoamiWhoami Veterano
    Pubblicazioni: 267
    Sempre, sono poche le volte che rido veramente, di solito mi viene come un sorriso aperto, mi è capitato spesso che qualcuno facesse notare il fatto che stavo ridendo, come se non lo facessi mai, anche quando io ero abbastanza sicura di ridere frequentemente.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586