Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Solo con lei nella mia incredibile sfera di cristallo

wolfgangwolfgang SymbolModeratore

Solo con lei nella mia incredibile sfera di cristallo

Una testimonianza sul potere curativo dell´amore nella Sindrome di Asperger


Autore: Fabio C.


Vivo in una bolla di vetro. 
Noi lì dentro ci nasciamo ma, è quasi impossibile per i nostri cari, gli insegnanti e gli amici distinguere quelli che possono essere comuni "problemi" passeggeri da un vero è proprio modo di essere, una forma di esistenza strana e complessa. Il "problema" non ha infatti un inizio, sono sempre stato così, così estremo.


image

Amelie
Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
«13

Commenti

  • ct87ct87 Colonna
    Pubblicazioni: 2,956
    Bellissimo articolo nella prima parte mi ritrovo come se fossi allo specchio con l'autore; la parte in cui parla dell'innamoramento e della relazione ancora no, però ammetto che è utile poiché io ho una gran paura della relazione di coppia e ne capisco ben poco
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • ct87ct87 Colonna
    Pubblicazioni: 2,956
    Quello che colpisce maggiormente è come lei non voglia affatto cambiarlo, quanto invece insegnare lui a capire le sfumature che di solito chi è aspie non coglie.
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • KillingMoonKillingMoon Neofita
    Pubblicazioni: 33
    davvero bello , sarebbe fantastico se ognuno di noi potesse trovare nella propria vita qualcuno capace di renderci realmente migliori.
  • vérovéro Neofita
    Pubblicazioni: 3
    Quello che colpisce maggiormente è come lei non voglia affatto cambiarlo, quanto invece insegnare lui a capire le sfumature che di solito chi è aspie non coglie.
    Anch'io mi sono riconosciuta, ma nella parte di lei, nt. Ho conosciuto un ragazzo 7 anni fa, su un forum dove parlavo di letture. Siamo diventati amici a distanza, perché abitando lontano, in paesi diversi.Non che io sia una nt "standard", cosi accetto le persone per quelle che sono, senza voler farle entrare in uno stampo definito.Dunque si, mi ero accorta che neanche lui era scontato( a dir poco); ha saputo di essere aspie parecchio dopo, 5 anni fa.Io sono sempre stata molto dolce e premurosa nell'avvicinarlo, perché sapevo (sentivo) che i suoi spazi erano molto importanti. Ho letto tantissime cose sulla sindrome, forum, articoli, per capirlo meglio.Penso che lui era consapevole della sua diversità, ma sempre pronto a imparare e migliorarsi in ambiti meno facili per lui.
    Ora si sa che ognuno è a sé, che sia nt che aspie sono, per fortuna, diversi.Il principale è di aver un'apertura di mente tale da non giudicare chi ci sorprende e non ci sembra logico o altro; le lenti della percezioni che indossimao sono sempre diverse, dunque è logico che l'interpretazione sia variegata.
    Direi che la cosa la più importante, vitale in un relazionarsi, è la comunicazione; si, lo so, puo' sembrare una parolaccia per certi aspie, so che non è per nulla facile attraversare quella nebbia, talvolta fitta, che sembra perfino un muro talvolta.Anche se è difficile, sempre provarci, parlare, scrivere, esprimere all'altro cosa si prova afin di dare un po' di chaive di lettura all'altro, oltre che condividere emotivamente, cosa vitale fra due esseri umani.Se non si è abituati, soliti, non importa, tentare ogni volta, ogni giorno, per poi accorgersi che cambia davvero la vita:)
    véronique
  • ct87ct87 Colonna
    modificato November 2014 Pubblicazioni: 2,956
    @vero sei qui per conoscere meglio il suo mondo? È un bel gesto
    Post edited by ct87 on
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • PhoebePhoebe SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 2,063
    E' cosi che deve essere, nessuno deve essere costretto a cambiare. Anche il mio ragazzo mi aiuta molto, mi fa capire dove sbaglio e perchè dire alcune cose possono essere fraintese... ecc


    Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev'essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io. Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me. Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te.

    Frida
  • vérovéro Neofita
    Pubblicazioni: 3
    @véro sei qui per conoscere meglio il suo mondo? È un bel gesto
    Si, in effetti. Io direi che abbiamo programmi diversi nel data base, l'hard disc è diverso, percui: prima cosa noi stessi dobbiamo impegnarci a cercare la chiave d'accesso al nostro proprio disco( programma di una vita per conoscere noi stessi); poi seconda cosa, poter pretendere avvicinare ed incontrare veramente e profondamente le persone colle quale ci voglialo relazionare. Se qui ci sono dati, incontri che non trovo parlando con nt fuori, è molto meglio leggere e partecipare qui che non comperare libri di teorie:)
    Conosci i 4 accordi toltechi di Don Miguel Ruiz, per esempio? sono chiavi di lettura e comprensione per migliorare la comunicazione; non importa se aspie o meno:)
    Per certi versi l'aspitudine( :)) è semplice, senza secondi fini, intenti, e per altri versi è contorta da pippe mentali intergalattiche....lo sai? ahahah
  • ct87ct87 Colonna
    Pubblicazioni: 2,956
    @véro conosco un'aspie da quando sono nata: me stessa ;)
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • vérovéro Neofita
    Pubblicazioni: 3
    @véro conosco un'aspie da quando sono nata: me stessa ;)
    certo, posso scrivene altretanto per me stessa, da nt:)
    Ma dipende da quanto tempo lo sai, come avevi vissuto prima, cioè come te percepivi te stessa di confronto ad altre persone.
    Penso che sia del tutto logico o normale che per un tempo i bambini, e non solo, pensano che gli altri sono identici a lui, e che dunque le differenze siano poche. Certe persone sono ancora cosi adulte, mente stretta, e non concepiscono che il vicino possa pensare in maniera diversa:(.
    Interagire richiede co- responsabilità; come lo diceva un scrittore ( specializzato in comunicazione): Una relazione è simile ad una corda, ha due estremità; ognuno di voi ne è respons-abile per metà.
    Bella serata a te
  • Andato11Andato11 Membro
    Pubblicazioni: 370
    bella e delicata testimonianza!
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586