Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Cose che vorreste fare... ma...

Mattia212Mattia212 Veterano
Apro questa discussione circa le cose che ognuno di noi vorrebbe fare ma che non fa per qualche motivo..
Attenzione che non mi riferisco a cose che vorremmo fare ma che non possiamo per ragioni economiche o per altre ragioni serie (es. io vorrei comprare una casa in montagna ma ovviamente non posso farlo per ragioni economiche), mi riferisco a cose che potremmo fare ma che non facciamo per paura del giudizio degli altri, perchè non troviamo il coraggio di dirlo ad esempio ai nostri famigliari ecc..

Faccio questa domanda perchè al momento vorrei seguire un corso un po' particolare e sono decisamente ossessionato a riguardo (guardo tutti i giorni video ecc.), sta diventando un interesse assorbente che non mi da tregua pur con mille altre cose da fare e mille altri interessi.
Ho due problemi a riguardo.. 1) ho difficoltà a dire ai miei familiari che voglio seguire questo nuovo interesse di cui non sanno nulla.. 2) ho paura che sia un interesse passeggero e che tutto l'entusiasmo svanisca presto.. (di solito non mi accade, ma per questo ho più timore).

Se siete interessati poi svelerò qual è l'interesse.. ma per ora magari provate ad indovinare  :)

Gradirei moltissimo qualche consiglio e soprattutto che ognuno di voi raccontasse proprie esperienze riguardo a situazioni simili di cose che vorrebbe fare e che non riesce a fare.. magari confrontandosi ci si da forza a vicenda :)


ct87yugenAmelie
Post edited by yugen on
Taggata:
«1

Commenti

  • PeregrinoPeregrino Andato
    Pubblicazioni: 779
    Io la casa in montagna ce l'ho già (cioè, no, è di mio padre), quella dove passavo le vacanze estive, coi nonni quando c'erano. Avrei voluto trasferirmici qualche anno fa, almeno nei mesi caldi dell'anno, ma non ci sono mai rimasto più di due settimane perché si faceva forte la pressione di mia mamma, che al telefono, maledetto telefono, elencava motivi vuoti per non restare lì (che fosse un costo aggiuntivo per la famiglia, e non era così, che non si può stare sempre in vacanza, anche se io ci andavo per preparare esami, da ultimo che la lasciavo sola). Sarebbe bastato ignorare questi discorsi, ma ero più giovane e più ricattabile
  • LokiLoki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 514
    A me piacerebbe poter riuscire in qualcosa (ho molti interessi, il che è già una maledizione e una benedizione al tempo stesso) senza dovermi letteralmente disintegrare di fatica psicofisica per ottenere poi una manciata di niente.
    Vedo spessissimo persone affrontare tutto con serenità e riuscire, ma a me sembra quasi che venga richiesto uno sforzo più che supplementare.

    In questo momento vorrei trovare anche un modo per mediare con la mia insicurezza; mi sono separata per due volte con una persona guida di cui ho tuttora bisogno, tuttavia mi sento una stupida a chiedere di nuovo di tornare per una terza volta.

    Insicurezze generali, insomma. Credo siano rimaste l'unica fonte di tormento per me, dopo aver eliminato tutte le altre.
    ct87yugen
    Roberta.
  • LokiLoki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 514
    (divido il messaggio, altrimenti è troppo lungo) io ti esorterei comunque a provare, se è una passione che ti assorbe anche per un solo momento. C'è tempo poi per scegliere definitivamente. Ma non fare come me ;) Rovinarsi interiormente con i ma e i se fa marcire la mente, te lo garantisco.
    Roberta.
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,121
    mi riferisco a cose che potremmo fare ma che non facciamo per paura del giudizio degli altri
    Esattamente 10 anni fa - e pioveva come oggi - andavo allo sbaraglio verso un'esperienza che poi non sarebbe stata un episodio isolato, ma ancora non lo sapevo. Qualche giorno dopo, sempre col brutto tempo, avrei fatto due ore di macchina guidando verso il capoluogo della Regione, che conoscevo e conosco poco, senza Google Street e senza gps. Quell'esperienza contribuiva alla mia rinascita di allora e se oggi non ho paura nell'affrontare persone "famose" è anche grazie a ciò.

    Non parlo tanto dell'esperienza che non ho fatto ma di come mi sia bloccato successivamente, dopo averci provato, anche a causa del giudizio e della paura del giudizio degli altri e soprattutto del cattivo giudizio di me stesso.
    Non credo di essermi mai sottratto dal mettermi in gioco e dal fare cose verosimilmente fattibili. Anche quel 20/06/2005 quando prendevo la bici e andavo per strada superando il terrore nell'andare in bici da solo per strada, alla tenera età di 26 anni e mezzo. Non ci andavo perché avevo paura della gente che - vedendomi - avrebbe fatto sicuramente dei commenti anche senza sentirli.
  • Stefano98Stefano98 Veterano
    Pubblicazioni: 399
    La mia vita è piena di cose che voglio fare, ma che non faccio per la paura del giudizio altrui.
    Lo stesso parlare della sindrome di Asperger con gli altri, inclusi i miei famigliari. Ho paura del giudizio di altri, ed ho anche la sensazione che potrebbe essere inutile, quando provai con mia madre (ritenendola aperta al dialogo) quello che ottenni è stato un rigetto irrazionale di tutto, dicendo che le mie fossero solo paranoie. Ho paura di essere deriso o etichettato (cosa che odio), ma anche paura di non essere capito.

    Un altro esempio, è quello che voglio iniziare il Taekwondo. Ma ho un blocco mentale che mi impedisce di chiederlo ai miei. Per iscrivermi al corso di scacchi, sono dovuto andare lì dopo il corso di inglese e solo dopo dire ai miei che ero stato lì perché avevo pensato di iscrivermi (ovviamente mi sono iscritto solo dopo, col loro consenso).

    ct87
  • LokiLoki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 514
    Personalmente, il "timore" del giudizio altrui credo si perda per noia. Si arriva ad un punto di assuefazione in cui non si sostiene più il doversi vedere sempre puntato un dito contro, e diventa veramente un fattore di tedio assoluto. Quindi ce ne si libera...
    Roberta.
  • Mattia212Mattia212 Veterano
    Pubblicazioni: 756
    Grazie a tutti :)
    Stefano la cosa che vorrei fare assomiglia un po' al corso di Taekwondo ma io non ho il problema del costo.. nel senso che anche se non costa pochissimo me lo pagherei io quindi non dovrei chiedere nessun permesso.. ma sono comunque bloccato!
    Secondo me nel tuo caso è comunque opportuno parlarne, lo sport è utile per te e comunque di solito fa piacere anche ai genitori.. (io purtroppo sono negato negli sport).
    ct87
  • Andato_87Andato_87 Andato
    Pubblicazioni: 3,049
    Io sono bloccato su tante cose, sia da motivi seri sia da me stesso.

    ct87mandragola77
  • vanessavanessa Colonna
    Pubblicazioni: 1,163
    Vorrei cambiare macchina perché tra poco mi lascia a piedi, stasera faceva anche un rumore come di stoviglie che sbattono che finora non aveva mai fatto ma se non trovo un lavoro decente non posso farlo, poi certo mi piacerebbe anche una casa da sola ma lì oltre al problema economico c'è tutta un' altra serie di fattori non solo miei. Questo per la parte materiale, per il resto mi piacerebbe riuscire ad aprirmi di più visto che intorno non ho solo cattive persone
  • Andato_SimAndato_Sim Andato
    Pubblicazioni: 2,046
    Parlare della mia diagnosi ai miei familiari.

    Ciao. Grazie. Simone
    ct87mandragola77
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online