Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Bambino che disegna sempre lo stesso soggetto

diegodiego Veterano Pro
modificato March 2015 in Ricordi e infanzia
Quel bambino ero io all'asilo. Mi sono ricordato di quando ero all'asilo, disegnavo sempre un paesaggio con montagne, sole ed una casa fra gli alberi.
Una volta mi ricordo che è arrivata una signora che non conoscevo accompagnata dalla maestra che mi chiedeva di farle vedere quel disegno che facevo sempre.
Mi ricordo che io non capivo a quale disegno si riferisse e che dopo un po hanno lasciato perdere.
Immagino che quella signora fosse una psicologa o qualcosa del genere.
Qualcuno di voi sa qualcosa a riguardo ?
Valentagreekpivanessamammarosanna
Post edited by yugen on
«134

Commenti

  • giovannagiovanna Colonna
    Pubblicazioni: 3,900
    Anch' io sempre lo stesso, una casetta, un albero, il cielo la terra e due uccellini, e il sole.
    Oppure mare, cielo, sole, barca, nuvola.
    Tutti i giorni.
    Credo che siano gli stereotipi dei bambini.
    Poi: castello con merli, principe e principessa, papa'"e mamma.

    In seguito, passai ad altro:) Indiani, mezzi nudi, ma ero alle elementari, basta coi Principi, passiamo a qualcosa di piu' virile:)
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • diegodiego Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,136
    Ok ma non capisco perchè un estraneo debba venire a chiedermi perchè disegno sempre la stessa cosa però. E' questo il dubbio che mi viene adesso.
  • AnanaspergerAnanasperger Veterano Pro
    Pubblicazioni: 272
    Anche per me sempre lo stesso tema, sempre circuiti o labirinti.
    Per un periodo automobili (disegnate tra l'altro non male).
    giovanna
    Push and pull, load and store.
  • giovannagiovanna Colonna
    modificato March 2015 Pubblicazioni: 3,900
    Perche' volevano sapere qualcosa in piu' -su di te, forse:)
    pero' secondo me la domanda era posta male.
    bastava ascoltarti raccontare il disegno.
    Post edited by giovanna on
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • diegodiego Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,136
    anch'io adesso vorrei capire qualcosa di più su quel bambino
    giovanna
  • giovannagiovanna Colonna
    Pubblicazioni: 3,900
    Non so, se giocassi con le carte dei Pokemon, e uno psy mi facesse inventare storie con i personaggi, credo potrei dirgli molto di me:)
    Da bambina c' erano le carte da quaranta, e con le figure inventavo sempre la medesima storia.
    C' e' un Re, e una Regina, ma la Regina e' innamorata del Fante di Quadri, il piu' bello e il piu' eroico.
    Quel cattivo del Fante di picche si mette nel mezzo e ostacola il loro amore.
    Erano le storie classiche, Aladino e il mago cattivo, comunque una piccola realta', un mondo di fiaba che avevo dentro.
    Il Fante di fiori era il Saggio.
    Eunicesilvia78
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • LokiLoki Veterano Pro
    modificato March 2015 Pubblicazioni: 514
    Mi sembra il classico disegno che di norma molti bambini fanno.
    Molte maestre richiedono esplicitamente quel tipo di disegno stereotipato, soffocando la creatività del bambino.
    giovannaKalia
    Post edited by Loki on
    Roberta.
  • giovannagiovanna Colonna
    Pubblicazioni: 3,900
    Davvero?
    Io ho visto molti disegni di creature miste, invece.
    Sono cambiati.
    Ho visto molti mostri!

    Mia figlia che frequenta l' accademia, ancora dipinge creature oniriche, mostruose, irreali, mescolando gli animali e il fantasy.

    Noi eravamo molto piu' compressi e stereotipati.
    ct87romipor
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • diegodiego Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,136
    Io invece comincio a pensare che già da quel disegno fosse evidente un qualche disagio e, se fosse così, cambierebbero tante cose.

    Vorrebbe dire che già a quell'età c'era qualcosa che non andava, in me, nella mia famiglia o in tutti e due.

    Ripeto che io non sono sicuro di essere ND e quindi mi chiedo se già allora potevano essere presenti problemi legati alla neurodiversità o se invece stavo semplicemente vivendo una fase difficile che magari ha influenzato tutto il resto della mia vita.
  • giovannagiovanna Colonna
    Pubblicazioni: 3,900
    perche' ritieni che un paesaggio con montagne, sole, e una casa tra gli alberi, sia sintomo di un disagio?

    Io non so interpretare, ma nei miei sogni la casa sono io, il mio mondo interiore, piu' si amplia e si ammoderna piu' c' e' espansione del mio Io.
    Fra gli alberi potrebbe significare fra gli alti, fra gli altri, fra gli adulti.
    Il sole la luce, la voglia di conoscere:)

    Le montagne la crescita, il domani, sullo sfondo.

    Non mi dispiacerebbe un disegno cosi':)
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online