Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

invidio le ragazze che parlano solo di vestiti,scarpe e trucchi PERCHE....

alessandramusic91alessandramusic91 Appena Entrato
modificato June 2012 in Aspie Teens
PERCHE  PORSI  DOMANDE  ESISTENZIALI ( secondo me) FA PARTE DELLA SINDROME ASPERGER.
si  ,secondo me in parte è questo il vero problema: LE PERSONE ASPERGER  SONO INTELLIGENTI,NON MATERIALI,NON SUPERFICIALI VIVONO PONENDOSI TROPPE DOMANDE! E LE DOMANDE  NON LASCIANO LA MENTE LIBERA,ERGO VIVIAMO INGOLFANDO OGNI GIORNO LA NOSTRA MENTE E PROPRIO PER QUESTO ECCO CHE AVVENGONO TUTTE LE PROBLEMATICHE DI RELAZIONE,SOCIALIZZAZIONE,LAVORATIVE,ETC ETC  e finiamo per vivere SOLI,ISOLATI DAL MONDO E CHIUSI NEL NOSTRO.
friedenAle00
Post edited by wolfgang on
«13

Commenti

  • umas89umas89 Veterano
    Pubblicazioni: 365
    è proprio vero
  • alessandramusic91alessandramusic91 Appena Entrato
    Pubblicazioni: 20
    è proprio vero
    .......   ehm quest'è XD
  • umas89umas89 Veterano
    Pubblicazioni: 365
    voce del verbo essere -.-
  • alessandramusic91alessandramusic91 Appena Entrato
    Pubblicazioni: 20
    voce del verbo essere -.-
    non l'ho capita!  cioè una battuta non dovrebbe essere seguita dalla faccetta  -,-" bensi' da questa :D
  • A87A87 Pilastro
    Pubblicazioni: 3,017
    A quanto pare hai anche la Sindrome del Caps Lock:D

    Battute a parte, in effetti mi è capitato di sentirmi troppo spesso la mente affollata, specie quando sono pensieroso per i fatti miei e preoccupato per qualcosa… e spesso i pensieri mi si affollano al punto di non riuscire ad esprimerli in nessun modo. Di recente ho imparato a gestire i miei pensieri più importanti, trascrivendoli. Le domande esistenziali ho iniziato a farmele tre-quattro anni fa, quando stavo ancora imparando a pensare con la mia testa; ma oggi sono sempre meno frequenti, e ormai non mi lascio più condizionare da pensieri “sinistri”. L’altro giorno sono capitato su una pagina di un sito dove c’era una domanda postata da qualcuno che di sicuro avrà 14-15 anni, con un dubbio esistenziale su come sarà ricordato da morto, una domanda in stile “Non ci pensate mai a cosa ci sarà dopo?”. Una domanda di sicuro ispirata dalla morte di qualche personaggio famoso (quest’anno ne stanno morendo molti…). Io al suo posto avrei già pensato a godermi la vita anziché farmi questi film mentali… perché la vita vale la pena di essere vissuta! Anche se a pensarci bene io dovrei essere l’ultimo a dire una cosa del genere, non ho amici, non ho un lavoro, mi sono pianto addosso più volte, ma in fondo a cosa serve piangersi addosso anziché impegnarsi e darsi da fare?
  • zzzzzzzz Veterano
    modificato May 2012 Pubblicazioni: 213

    Anch ' io mi facevo moltissime domande esistenziali , anzi, scusate forse sto ' sbagliando , solo domande punto( esistenziali e anche no) ma un po ' mi e ' passata la voglia.. anto la voglia ..

    Post edited by zzzz on
    Z
  • zzzzzzzz Veterano
    modificato May 2012 Pubblicazioni: 213
      Notte ..
    Post edited by zzzz on
    Z
  • iilaieliilaiel Veterano
    Pubblicazioni: 175
    Cosa vuole dire "domande esistenziali"? Roba tipo "esiste dio", "cosa c'è dopo la morte" & co? Non direi che sono prerogativa aspie, sono abbastanza generali e banali.
    Se si parla di domande un po' più profonde sul senso che si dà alla propriavita (vera volontà o volontà di potenza che dir si voglia), sulla nostra relazione con la realtà, ecc.. direi che non è questione di neurodiversità, ma di diversità e basta. Un neurotipico che ha fatto esperienza di vita dure e\o formative pregnanti si porrà quelle stesse domande.




    Alessà sgancia 'o caps locche che da cafuni! 
    :P :D
    "People live their lives bound by what they accept as correct and true. That's how they define "Reality." But what does it mean to be "correct" or "true"? Merely vague concepts... their "reality" may all be a mirage. Can we consider them to simply be living in their own world, shaped by their beliefs?"
    --Masashi Kishimoto

    Io sono una selva e una notte di alberi scuri, ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi.
    -- Friedrich Wilhelm Nietzsche
  • zzzzzzzz Veterano
    Pubblicazioni: 213

    io palavo prevalentemente della seconda categoria di domande

     

    Z
  • zzzzzzzz Veterano
    Pubblicazioni: 213
    mi e ' scappato " anto la voglia non rispondo piu ' di cio ' che potrei scrivere ormai ..Meglio che vado a letto..
    Z
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586