Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Si puo' DIVENTARE aspie?

somedaysomeday Veterano
modificato June 2012 in La vita (essere Aspie)
Prima di capire che ero un aspie mi ero fatto l'idea che quando un/a ragazzo/a ha un complesso di inferiorita' dovuto per es. al suo aspetto fisico, o alla sua incapacita' di essere accettato dal gruppo, sviluppa un'autodifesa che consiste nel cercare in se stesso qualcosa che lo rivaluti.
Allora inizia ad appassionarsi di cose (del resto ne ha tutto il tempo visto che il gruppo lo rifiuta) e un giorno salta fuori che disegna, suona, canta, calcola, o crea meglio degli altri. 
A questo punto gli altri ricominciano ad apprezzarlo e lui si sente sempre OUT ma apprezzato. Gli applausi, le lodi, i complimenti o addirittura la gelosia e l'invidia degli altri compensano la sua sensazione di non essere all'altezza degli altri.

Se prendo il mio caso io non ricordo di essere stato diverso da piccolo, si e' vero, accumulavo i biglietti del treno, passavo il tempo a ordinare un mio recipiente fatto di piccoli anfratti dove mettevo ordinatissimamente tutto, e' vero che a 6 anni cercavo di suonare ad orecchio le melodie che sentivo, ed ero molto irritato di non riuscirci e quindi passavo delle ore al pianoforte. E' vero anche che tutto quello che facevano i monelli della classe lo andavo candidamente a dire alla maestra come se fosse ovvio e poi mi riempivano di botte. E' anche vero che nel gioco a squadre ero debole, non rispettavo le regole perche non le ricordavo perche' mi sembravano stupide ridicole e inutili. 
Insomma nella seconda fase di questo messaggio forse sto proprio smentendo la prima... che ne dite?

Ah volevo anche dire: l'incapacita' di seguire un dialogo in un luogo rumoroso mi e' venuta solo qualche anno fa, ma i rumori mi hanno sempre dato un fastidio enorme al punto che dalla fine delle scuole obbligatorie giravo gia' con i tamponi per le orecchie in tasca.... ok, beccato... 

Siamo un rimasuglio di una vecchia razza, o l'inizio di una nuova? Sinceramente non me ne frega niente. Ma di sicuro non diventero' mai NT
«1

Commenti

  • rosarosa Veterano
    Pubblicazioni: 452

    Aspie si nasce è un fattore genetico... tutto quello che hai scritto di te da piccolo conferma che lo eri già. Forse quello che capita crescendo è l'esclusione dal gruppo per due fattori:

    1- gli altri ti percepiscono diverso e ti scansano (la diversità non è mai accettata)

    2- tu capisci che gli altri ti scansano e a tua volta ti estranei.... però questo ti crea dei complessi perché ti vedi e ti senti diverso e senza sapere il perché...

     

  • LunaLuna Veterano
    Pubblicazioni: 525


    Diventare aspie direi di no, nel senso che ND si nasce.



    Però se i fattori ambientali, sociali, l’educazione
    ricevuta, possano influire a rendere una persona con caratteristiche simili a
    quelle dell’Asperger è una domanda che mi sono posta.



    Anche io ho numerosi ricordi di come ero “diversa” fin da
    molto piccola, rispetto, ad esempio, agli altri bambini dell’asilo, ma il
    dubbio ce l’ho.



    Forse potrebbero essere i segnali più “fisici” a fare la
    differenza, ad esempio problemi con i suoni, coordinazione motoria, fastidio
    delle luci ecc.



  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    Aspie ci si nasce e te @someday mi sembra che appunto lo hai mostrato!

    Quello che può succedere è che una persona nata "aspie", nel senso di neurodiverso, diventi o meno disabile a causa dell'ambiente, ed ovviamente è vero in entrambi i lati. Poi è anche vero che ambienti particolarmente poveri o abusivi, danni cerebrali, etc.. possono provocare sintomatologie in tutto o quasi simili all'Asperger. Ma "l'esserci nato" è un prerequisito necessario per parlare di Asperger, è il motivo per cui sugli adulti, buona parte della diagnosi, è fatta sui racconti diretti ed indiretti dell'infanzia.
    manu_asociale
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • rosarosa Veterano
    Pubblicazioni: 452
    Io sono seguita da uno psichiatra da gennaio ma lui non mi ha mai parlato di asperger, nonostante quello che gli ho raccontato ! Il 19 lo rivedo e gliene parlo io, ma immagino si metterà a ridere, forse anche lui avrà in mente "rain man" [-(
  • MeiMei Veterano
    Pubblicazioni: 548
    Ma Rain Man è considerato Aspie? A me pare il cliché dell'autismo, e pure basso funzionante, seppur con qualche punta savant...
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    Rain Man è un savant a basso funzionamento. Ma ti assicuro che esistono psicologi che credono rappresenti il prototipo dell'asperger. Ne ho conosciuto uno personalmente.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • MeiMei Veterano
    Pubblicazioni: 548
    My god...
    X_X
  • Andato_87Andato_87 Andato
    Pubblicazioni: 3,049
    Rain Man è autistico a basso funzionamento in tutto e per tutto.
  • gone2gone2 Neofita
    Pubblicazioni: 218
    Rain Man è un savant a basso funzionamento. Ma ti assicuro che esistono psicologi che credono rappresenti il prototipo dell'asperger. Ne ho conosciuto uno personalmente.
    Forse intendono "il prototipo dell'autistico"riferendosi a quel film.


  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    Nono, ti assicuro, ho sentito con le mie orecchie [non riferito a me], le seguenti due frasi:
    "Non puoi essere asperger, sei sposato"
    "Non puoi essere Asperger, non assomigli per niente a RainMan".
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online