Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Asperger e categorie protette!


Salve a tutti!

Mi chiamo Giovanni, ho 46 anni e soffro da sempre della SINDROME DI ASPERGER (con depressione e ansia sociale connessa), sebbene mi sia stata diagnosticata solo lo scorso anno.

Ho due lauree in Economia, fluenza in Inglese e ottima conoscenza nell'uso del PC e dei suoi applicativi, ma nonostante tutto ciò sono di fatto DISOCCUPATO a vita..

Proprio ieri ho chiesto al mio Psichiatra cosa fare per ottenere l' INVALIDITA' al fine di avere qualche chance in più di trovare un LAVORO ed uscire dall'isolamento sociale in cui mi trovo da anni, ma mi è stato detto di stare attento a cosa dichiaro poiché ciò potrebbe avere ripercussioni su altri aspetti della mia vita (ad es sulla patente di guida).
Inoltre lo stesso Psichiatra, pur consigliandomi di provare la carta dell'Invalidità, ha ammesso di non sapere nulla circa la legge 68 con riferimento agli Aspies, mentre il mio medico di famiglia non sapeva nemmeno cosa fosse la Sindrome di Asperger quando gliene ho parlato: ci credete ragazzi?

Tuttavia, dopo aver letto questi due inquietanti articoli del Corriere della Sera, mi sono letteramente cascate le braccia su questo tema:


La verità è che siamo dei soggetti invisibili al sistema e allo Stato: avete mai visto una trasmissione televisiva parlare della Sindrome di Asperger? Io no.

Quindi che fare?

Mi devo arrendere a passare il resto dei miei anni chiuso in casa sulle spalle dei miei genitori perché lo Stato e il sistema corrotto in cui viviamo non riconoscere i miei diritti?

In effetti, perché considerarmi un INVALIDO se ho due lauree (inutili) in Economia, conseguite molti anni fa quasi con il massimo dei voti, buona conoscenza della lingua inglese e dell'uso del PC, ma ahimé scarsa se non nulla esperienza lavorativa pregressa? Vallo a spiegare a chi non sa cos'è la SINDROME DI ASPERGER!

Penso che per un ASPIE come me, l'unica soluzione per avere una vita regolare, al di là degli psicofarmaci che sto prendendo da quasi un anno, sia quella di uscire dall'ISOLAMENTO SOCIALE in cui, mio malgrado, mi trovo a vivere da decadi, ma come fare se, non avendo santi in paradiso (aka raccomandazioni) ti trovi ogni volta davanti tutte le porte chiuse in tema di lavoro?

Se non hai un lavoro non puoi trovare una compagna, mettere su famiglia etc.... e la DEPRESSIONE diventa inevitabile, Asperger o non Asperger.

Voi sapete niente in tema di Legge 68 con riferimento alla Sindrome di Asperger? E' possibile entrare in fascia protetta superando il limite del 45% di invalidità? O ciò riguarda solo le persone autistiche?

Con affetto.

Giovanni V.
AJDaisyValentaiMoodAndato47Semir78WBorg_Andatoamigdalabloody81udNemoIggyBlueSaturnsilvia78
«13456

Commenti

  • iMoodiMood Andato
    modificato October 2015 Pubblicazioni: 474
    Che brutta situazione, mi dispiace molto.
    Hai provato a cercare un lavoro non alla tua altezza? Magari per iniziare, potresti fare un lavoro più umile dove non sono richiesti questi titoli che hai, anche perché i lavori meno qualificati si trovano molto di più di quelli qualificati.
    Poi, quando sarai uscito da questa situazione potrai guardarti attorno in maniera più selettiva.
    Che ne dici?
    Post edited by iMood on
    "Voglio dedicare un pensiero anche a tutti i bambini, soprattutto a quelli che si sentono un po’ strani e diversi, che non vengono accettati fino in fondo, e che si fanno notare per i motivi sbagliati. Non essere uguali agli altri è ok. Continuate a credere in voi stessi, come insegna la mia storia alla fine malgrado tutto ciascuno può trovare la sua strada." - Zlatan Ibrahimovich
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    La fascia protetta riguarda pure gli Asperger, ma l'Asperger da solo non è sufficiente a superare il 45%. Ma te sei anche depresso e fobico sociale, quindi ci dovresti rientrare. @Giovy11
    silvia78
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • bloody81udbloody81ud Veterano
    modificato October 2015 Pubblicazioni: 465
    Giovy mi fa soffrire quanto scrivi perchè mi ricorda ciò per cui sono passato pure io fino ad un anno fa. Io non credo di essere asperger anche se l'ultima volta che ho fatto il test il risultato era di 126, ma a 8 anni mi sono stati diagnosticati DSA e ADHD.
    'E frustrante perchè fin dalla tenera età ti trovi a combattere contro i pregiudizi e le stigmatizzazioni di perfetti idioti e devi sempre dimostrare il doppio rispetto agli altri, raccogliendo, quando va bene, gli stessi risultati degli altri pur facendo di più agli occhi di chi comanda sia l'insegnante o il datore di lavoro di turno. Non so se la mia esperienza ti può essere utile, ma in seguito ad una forte crisi depressiva dovuta alla fine di una relazione sulla quale avevo investito molto, in seguito al fallimento per l'ennesima volta dell'esame di guida sia a causa dei miei deficit d'attenzione sia a causa del tremore essenziale alle mani del quale soffro sin dalla tenera età e (che praticamente nonostante la laurea mi precludevano praticamente qualsiasi concorso pubblico non avendo la patente), stufo di lavorare 6 mesi sì e di passarne altri 6 a casa, andando contro tutti i miei principi ho deciso di affidarmi ad un CSM che mi ha praticamente aiutato a ripigliare la mia vita per i capelli, mi sono recuperato le carte di quando ero piccolo facendo giri assurdi all'ospedale di Trieste  e ho iniziato le pratiche per l'invalidità su consiglio della mia psichiatra. 
    Ansia sociale e depressione possono benissimo venir interpretati da uno psichiatra per dichiararti psicotico ossessivo com'è stato per il mio caso.
    Io non ho le competenze di Wolfgang, quindi lui sicuramente può esserti più utile di me e potrà confermare o  smentire quanto dirò, ma  per quanto riguarda il sottoscritto mi han detto che solo con problemi di carattere neurologico (anche con un tremore alle mani piuttosto invalidante per lavori manuali come il mio e con i deficit di attenzione, aspetti questi che basterebbero a precluderti il lavoro in qualsiasi fabbrica) non avrei mai e poi mai ottenuto l'invalidità dell'80%, e probabilmente neppure del 45%, in questo è stata fondamentale la diagnosi del medico in capo al CSM che m'ha appunto dichiarato psicotico ossessivo.
    Quella della patente è una leggenda metropolitana: conosco gente in cura al CSM che guida auto di grossa cilindrata anche con invalidità psichiche del 100% quindi vai tranquillo.
    L'importante è la volontà tua e della tua psichiatra di portare avanti questa battaglia, perchè di questo si tratta visto che lotti per ottenere dalla società quello che la sua ignoranza su molti problemi t'ha tolto; armatevi quindi di santa pazienza perchè ci vorrà più di un anno per ottenere l'inserimento nelle categorie della '68, io per dirti ho fatto domanda a dicembre dello scorso anno e dopo la prima visita per l'invalidità che è stata quasi immediata (due mesi dalla presentazione per la domanda), quella per la '68 ce l'avrò finalmente il prossimo mese, e se Dio vuole finalmente in primavera avrò tutte le carte per tornare finalmente a lavorare.

    Non mollare e insisti per l'invalidità, è un tuo diritto. Un forte in bocca al lupo.
    wolfgangSemir78iMoodsilvia78Landaueramanita
    Post edited by bloody81ud on
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,953
    Il problema è: chi sta nelle categorie protette, lavora davvero?
    Cioè glielo trovano un lavoro?
    Ho saputo di gente che riceveva una paghetta (tipo dieci euro al giorno per quattro ore di lavoro), altri messi a fare lavorini di pasta di sale, altri ancora che dovevano trovarselo da soli e nessuno offriva lavoro (c'è il mito delle aziende che spendono meno a pagare la multa, piuttosto che assumere un lavoratore disabile).
    Boh.
    Semir78iMoodLandauer
  • bloody81udbloody81ud Veterano
    Pubblicazioni: 465
    Senza offesa eh, è solo la mia opinione, quindi vale quello che vale, ma nel tuo post Domitilla mi pare che fai di tutta l'erba un fascio.
    Forse per il discorso delle 4 ore ti confondi con le borse lavoro che sono iniziative operate dai CSM e dai servizi sociali per categorie di soggetti svantaggiati.
    Secondo me sì, per rispondere alla tua domanda; Giovy non è l'ultimo degli stupidi, ma è laureato in economia e offerte di lavoro per invalidi negli uffici ce ne sono molte, lo so perchè da un anno le visiono almeno una volta a settimana.
    Ovviamente la 68 non fa miracoli, e sicuramente in alcune realtà come quelle del secondario per determinati lavori il tuo ragionamento ci può anche stare, ma se hai alla base comunque già se non una certa esperienza lavorativa almeno una formazione universitaria sei agevolato a trovare lavoro come categoria protetta nel terziario.
    C'è scritto poi esplicitamente in quella legge che la mansione alla quale l'invalido viene introdotto non deve essere dequalificante, ma tenere conto della sua formazione professionale e del suo precedente percorso lavorativo, e la formazione di Giovy non è sicuramente quella dell'ultimo arrivato.
    Secondo me come impiegato di terzo livello in una realtà del terziario ci può stare benissimo.
    Valenta
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,953
    @bloody81ud: non faccio di tutta l'erba un fascio e sono contenta che sia così come dici, da qualche parte.
    Da me, dove abito io, purtroppo zero.
    Ti dico questo perché mia madre voleva entrare nelle categorie protette (non per problemi psichiatrici) con la speranza di trovare lavoro.
    Gli operatori le hanno riso in faccia.
    In senso letterale.
    ValentaLandauer
  • bloody81udbloody81ud Veterano
    Pubblicazioni: 465
    Domitilla ha detto:

    @bloody81ud: non faccio di tutta l'erba un fascio e sono contenta che sia così come dici, da qualche parte.
    Da me, dove abito io, purtroppo zero.
    Ti dico questo perché mia madre voleva entrare nelle categorie protette (non per problemi psichiatrici) con la speranza di trovare lavoro.
    Gli operatori le hanno riso in faccia.
    In senso letterale.


    Sì, ma questo è comunque un discorso diverso rispetto al funzionamento della 68 una volta accertata un'invalidità superiore al 45%.

    Non lo so se è sicuramente così come scrivo, nessuno è infallibile, ci mancherebbe, ma voglio credere che ci sia un po' di giustizia sociale ancora viva da qualche parte se no mi sarebbe difficile trovare motivazioni per continuare a lottare ed andare avanti e credo che pure Giovy abbia fondati motivi per crederci ed andare avanti.
    Mi spiace molto per la situazione di tua madre, purtroppo è così, nelle commissioni mediche per invalidità fisiche o di carattere puramente neurologico tendono ad essere str... fino al midollo proprio per non scomodare lo Stato a versarti quattro spicci che rappresenterebbero per molte persone un sacrosanto diritto.
    Hai ragione, le commissioni mediche purtroppo ridono in faccia a tanta gente che invece si meriterebbe l'inserimento nelle categorie protette, è inutile negare che nel mio caso ho avuto semplicemente fortuna perchè, visto il mio contesto familiare, ed il mio passato, la psichiatra in capo al CSM ha voluto farsi carico d'aiutarmi.
    Probabilmente con carte che parlavano di disturbi dello spettro autistico risalenti a più di 25 anni fa, con i deficit d'attenzione difficili da esibire di fronte ad una commissione, e con il solo tremore essenziale palesemente dimostrabile, senza una diagnosi psichiatrica dell'ufficiale in capo al CSM neppure io avrei ottenuto l'invalidità.
    Mi spiace tanto, spero che la situazione di tua mamma possa sbloccarsi.

  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,953
    bloody81ud ha detto:

    Domitilla ha detto:

    @bloody81ud: non faccio di tutta l'erba un fascio e sono contenta che sia così come dici, da qualche parte.
    Da me, dove abito io, purtroppo zero.
    Ti dico questo perché mia madre voleva entrare nelle categorie protette (non per problemi psichiatrici) con la speranza di trovare lavoro.
    Gli operatori le hanno riso in faccia.
    In senso letterale.


    Sì, ma questo è comunque un discorso diverso rispetto al funzionamento della 68 una volta accertata un'invalidità superiore al 45%.

    Non lo so se è sicuramente così come scrivo, nessuno è infallibile, ci mancherebbe, ma voglio credere che ci sia un po' di giustizia sociale ancora viva da qualche parte se no mi sarebbe difficile trovare motivazioni per continuare a lottare ed andare avanti e credo che pure Giovy abbia fondati motivi per crederci ed andare avanti.
    Mi spiace molto per la situazione di tua madre, purtroppo è così, nelle commissioni mediche per invalidità fisiche o di carattere puramente neurologico tendono ad essere str... fino al midollo proprio per non scomodare lo Stato a versarti quattro spicci che rappresenterebbero per molte persone un sacrosanto diritto.
    Hai ragione, le commissioni mediche purtroppo ridono in faccia a tanta gente che invece si meriterebbe l'inserimento nelle categorie protette, è inutile negare che nel mio caso ho avuto semplicemente fortuna perchè, visto il mio contesto familiare, ed il mio passato, la psichiatra in capo al CSM ha voluto farsi carico d'aiutarmi.
    Probabilmente con carte che parlavano di disturbi dello spettro autistico risalenti a più di 25 anni fa, con i deficit d'attenzione difficili da esibire di fronte ad una commissione, e con il solo tremore essenziale palesemente dimostrabile, senza una diagnosi psichiatrica dell'ufficiale in capo al CSM neppure io avrei ottenuto l'invalidità.
    Mi spiace tanto, spero che la situazione di tua mamma possa sbloccarsi.

    Grazie.
    Il problema è che mia madre non voleva la pensione (tra l'altro ha già i contributi minimi per quella di vecchiaia, non l'età però).
    Voleva guadagnarseli, lavorando.
    Non potendo oggettivamente fare molte cose, cercava aiuto.
    Ma le hanno detto che lavoro non c'è per chi è giovane, sano e plurilaureato, figuriamoci per lei.
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 9,371

    Io ne vedo pubblicati in gazzetta concorsi per amministrativi con la legge 68.

    Anche annunci nel CSL.

    Non dico che risolverebbe tutto l' iscrizione, ma è una carta che si può tentare.

    bloody81ud
  • iMoodiMood Andato
    Pubblicazioni: 474
    Anche io ho visto molti concorsi da tecnico o tecnologo nelle università ed al CNR di questo tipo. Però non so come funzionano, se funzionano.
    "Voglio dedicare un pensiero anche a tutti i bambini, soprattutto a quelli che si sentono un po’ strani e diversi, che non vengono accettati fino in fondo, e che si fanno notare per i motivi sbagliati. Non essere uguali agli altri è ok. Continuate a credere in voi stessi, come insegna la mia storia alla fine malgrado tutto ciascuno può trovare la sua strada." - Zlatan Ibrahimovich
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online