Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Tutto può succedere... ma anche no.

Tutto puó succedere. Eccetto spiegare male la Sindrome di Asperger


Non si puó far dare ad uno specialista, in una fiction in prima serata su rete nazionale, una spiegazione cosí errata e fuorviante della Sindrome di Asperger.


Autore: Barbara Trenca


“Tutto puó succedere” é una fiction televisiva trasmessa dalle reti Rai ed é un remake di “Parenthood”. Ma quando si introduce un argomento cosí poco conosciuto e cosí importante come la Sindrome di Asperger bisogna essere molto cauti.




image





Continua a leggere su Spazio Asperger >>
EstherDonnellyamigdalaSemir78SoleIggyBlueSaturnCyranoriotale82
Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
«134567

Commenti

  • AdalgisaAdalgisa Andato
    Pubblicazioni: 1,793
    Sono d accordo e questo vale per tanti altri films che hanno trattato la sindrome di asperger
    Semir78
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • Semir78Semir78 Andato
    modificato January 2016 Pubblicazioni: 1,101
    Arrivato alla quarta stagione di Parenthood mi ero stancato, ma poi è comparso il personaggio di Hank, adulto asperger che non sa di esserlo, così ho ripreso a vederla.
    Dubito fortemente che Tutto Può Succedere arriverà a una quinta stagione e dubito ancora di più che la RAI sarà in grado affrontare la Sindrome di Asperger negli adulti.

    Un altro problema è che ormai i remake delle serie televisive sono davvero troppo copiati, senza tenere conto delle diversità tra luoghi, culture, epoche, ecc...
    Un conto è chiamare Ambra il personaggio italiano di Amber, ma per trattare argomenti più delicati è necessario che gli sceneggiatori italiani si sforzino di più senza fare del facile "copia e incolla", tenendo conto della "visione dell'Asperger" in Italia. 


    Comunque è difficile trattare questo argomento.
    John Elder Robison ha scritto bene della serie TV The Bridge

    Sopiha Walker non è contenta
    --------

    "Un esempio clamoroso, ma sconosciuto in Italia, di "copia e incolla" è la serie TV russa Rodina, reamake di Homeland, a sua volta remake dell'israeliano Prisone of War. Il remake russo ha avuto forti critiche perché alcune scene sono state ricreate esattamente uguali."
    amigdalafattore_ariotveronica88
    Post edited by Semir78 on
  • FomalhautFomalhaut Membro
    modificato January 2016 Pubblicazioni: 143
    Parlare di sindrome di AS con una finction(RAI per giunta...)é come fare un film memorabile sul calcio,praticamente impossibile.Buon inizio d'anno bisesto a tutti.
    ValentaNemoAJDaisy
    Post edited by Fomalhaut on
  • osurosur Veterano Pro
    Pubblicazioni: 748
    Secondo me solo una pubblicità progresso fatta per bene potrebbe far conoscere meglio la vera sindrome di Asperger.
    Ne hanno fatte non dico di inutili, ma strane negli anni:
    -per un automiglioramento
    -pirateria informatica
    -sulla lettura
    -sull'ascolto generico del prossimo.
    AJDaisy
  • FrancescoFrancesco Veterano Pro
    modificato January 2016 Pubblicazioni: 966
    osur ha detto:

    Secondo me solo una pubblicità progresso fatta per bene potrebbe far conoscere meglio la vera sindrome di Asperger.
    Ne hanno fatte non dico di inutili, ma strane negli anni:
    -per un automiglioramento
    -pirateria informatica
    -sulla lettura
    -sull'ascolto generico del prossimo.

    Putroppo le pubblicità progresso non se le fila nessuno, le fiction invece fanno molto più ascolto di qualsiasi documentario scientifico.
    La TV ha perso la sua funzione costruttiva tanti anni fa, poi è arrivato auditel e conta solo il profitto. Se l'asperger si vende va bene, anche rain man ha lanciato un modello autistico che sappiamo molto lontano dal reale, è la logica di mercato. La tv oggi parla alla pancia del pubblico, il pubblico ragiona con la pancia.
    Chi ha spirito critico non guarda troppo la tv, usa altri canali d'informazione e intrattenimento oggi disponibili, a guardare la tv ormai sono rimaste le persone con età media sempre più alta, con livello di istruzione sempre più basso, questo è il target a cui vendere un prodotto vecchio ed ammuffito.
    Mi spiace solo per quei genitori che guardano la fiction ed hanno un asperger in casa, quello vero.


    rondinella61IraniaIggyBlueSaturnwolfgangDoorAJDaisy
    Post edited by Francesco on
    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • stefistefi Membro Pro
    Pubblicazioni: 88
    Anche io vedevo il telefilm Parenthood e trovo che la fiction italiana sia una copia fatta molto molto male...ho un figlio asperger di circa quell'età e mi ha dato molto fastidio vedere trattato un argomento con questa estrema leggerezza e infatti mi chiedevo se non ci si poteva lamentare in qualche modo.  
    SoleMalinalli
  • Andato_SimAndato_Sim Andato
    Pubblicazioni: 2,046
    http://www.vanityfair.it/show/tv/15/12/27/pietro-sermonti-tutto-puo-succedere-fiction-intervista-foto

    E qui dicono che la sindrome di Asperger rende i bambini totalmente anafettivi e per i genitori è come amare senza essere contraccambiati e DICE PURE CHE SI SONO DOCUMENTATI.

    Io entro due giorni scrivo alla RAI.

    Ciao. Grazie. Simone
    MarkovNemomandragola77AJDaisySolereset
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • IggyBlueSaturnIggyBlueSaturn Veterano Pro
    Pubblicazioni: 539
    Ho visto la terza puntata. L'educatrice fa dei ricatti a max e lo costringe: se fai il gioco dei bimbi di 3 anni per 20 minuti, ti do il libro di scienze. Ma anche nella realta è così? Perché se la risposta è sì allora è una cosa che non riesco a comprendere.

  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,975
    per i genitori che non sanno proprio niente magari è vero che è come amare senza essere amati... loro pensano che rifiutare il contatto fisico sia mancanza di affetto.
    rondinella61Amelieriot
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    @IggyBlueSaturn nelle brutte realtà si, in quelle in cui l'educatrice è competente no.
    it
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online