Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Neuroni a specchio, li conoscete?

1356

Commenti

  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 3,304
    @PiKappa ho letto i tuoi post di questi ultimi giorni, non ti conoscevo. da quello che ho capito sei un operatore, giusto? trovo molto interessanti gli argomenti trattati in questa discussione perché si dovrebbe iniziare a fare confronti non solo con le dinamiche NT ma anche e per noi soprattutto con quelle ND, in questo caso specifico mi piacerebbe che si pensi anche alle funzionalità Asperger come naturali, come esempio primario di confronto, migliorabile, certo.
    abbiamo bisogno di riferimenti che ci permettano di superare costruttivamente la solita sensazione d'inadeguatezza. ma qual'è in generale, su questo, il punto di vista degli educatori di sostegno? 
    "Gli stronzi e i disonesti vanno sempre avanti nella vita. Le persone per bene restano indietro."
    (Affermazione constatativa esistenziale di una mia conoscente).
  • PiKappaPiKappa Senatore
    modificato January 2016 Pubblicazioni: 578
    @riot , mi spiace deluderti, ma non sono un operatore, sono semplicemente un genitore di una bambina (oramai undicenne) autistica, non asperger.
    Quindi ho una visione parziale dell'asperger, se non per quello che leggo. 
    Per quanto riguarda gli educatori in senso lato, direi che basterebbe una formazione o meglio una cultura comportamentista, al posto della frequente cultura psicodinamica , per migliorare sensibilmente la situazione attuale.
    Perché il comportamentismo si occupa del benessere della persona e non tende al giudizio. 
    Ovviamente si cerca sempre di insegnare i comportamenti più funzionali ad una vita serena ed appagante, quindi è normale che talvolta si chieda di cambiare certi comportamenti, ma solo per il benessere dell'individuo. 
    Amelieriot
    Post edited by PiKappa on
  • giovannagiovanna Colonna
    modificato January 2016 Pubblicazioni: 3,897
    Per cambiare un comportamento a me e' risultato utile fare da specchio io a mio figlio, nel senso di dirgli che una sua risposta di un certo tipo, sarcastica cioe', sottile, era molto aggressiva e se capita poteva dare molta noia a me o a chiunque.

    Per spiegarglielo bisogna spiegare che cosa lui ha detto, a lui, a volte anch' io ho difficolta' a riconoscere il sarcasmo, che a lui risultava invece normale, non cattivo ma quasi simpatico.

    Ci siamo resi conto che lui lo usa come difesa con chi sente aggressivo.

    Beh, anche il genitore quando si arrangia parlando fa un po' da specchio e fa un po' il ruolo dello psicodinamico, indica delle cose.

    Altrimenti perche' le dovrebbe cambiare?
    Post edited by giovanna on
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • giovannagiovanna Colonna
    Pubblicazioni: 3,897
    Penso che un asperger siccome arriva col ragionamento e la logica alle cose, da grande puo' tranquillamente trarre frutto anche da uno psicodinamico, basta pero' che le cose gli vengano dette per bene, cioe' che gli devon servire per altre situazioni, sono esempi, modelli, nient' altro.
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • PiKappaPiKappa Senatore
    Pubblicazioni: 578
    @giovanna, sinceramente non ho compreso perché mi parli di psicodinamica. O se preferisci di psicologia analitica.
    giovanna
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,203
    Il mondo non è tutto/nulla. Esistono bambini autistici super-imitativi, tanto da rendere l'imitazione una loro savant skill, esistono bambini autistici che imitano normalmente e altri che imitano poco/nulla. Quelli che imitano poco/nulla sono in proporzione di più che nella norma, questo non significa che esistano solo loro!
    Inoltre crescendo si può imparare ad imitare coscientemente. Ad esempio né io né mia figlia abbiamo mai imitato spontaneamente (e neanche lallato, rifatto la linguaccia se qualcuno ce la faceva, avuto ecolalia imitativa o cose simili) ma entrambi, già a partire dai 4-5 anni se qualcuno ci chiedeva attivamente di ripetere un gesto eravamo in grado di farlo. La differenza è che prima dobbiamo vedere l'intera sequenza --> rielaborala --> riprodurre la sequenza. Non è vera "imitazione" ma è più un osservazione->riproduzione.
    amigdalagiovanna
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • giovannagiovanna Colonna
    Pubblicazioni: 3,897
    Ne ho parlato perche' io non uso il sarcasmo, anche quello e' un tipo di comportamento, e ci chiedevamo noi genitori da chi potesse averlo appreso, certo non per imitazione.
    Quindi ci sono deglle reazioni che uno si costruisce anche da se', e per cambiarle bisogna ricorrere a delle spiegazioni anche abbastanza complesse.
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • PiKappaPiKappa Senatore
    Pubblicazioni: 578
    @giovanna, ma perché parli di approccio psicodinamico? E' quello che mi sfugge . 

  • giovannagiovanna Colonna
    modificato January 2016 Pubblicazioni: 3,897
    Perche' secondo me dove c' e' uno che ti rimanda un' impressione, che hai fatto a lui, e dice: " guarda non ti sei accorto ma se tu mi fai cosi io mi sento in questo modo, e puo' darsi che si senta anche un altro" e la persona a cui lo dici resta un po' emotivamente colpita e si avvicina, qualcosa di dinamico e' avvenuto in entrambi.

    E' dinamico per me cio' che crea movimento tra due o tre che si parlano di cose molto personali, ecco, interpretami cosi'.

    Lo dico infine perche' mi sono accorta che le sedute di gruppo di mio figlio sarebbero piu' utili se dopo qualcuno gli spiegasse come le puo' utilizzare per se stesso nella vita di tutti i giorni.
    Il sarcasmo con cui tratta anche i suoi compagni di gruppo, le sue rispostine taglienti sono perche' si sente aggredito, e se gli spieghi in cosa consistono certe dinamiche, puo' provare a cambiarle, se non ce lo fai riflettere, resta tale e quale.

    Appunto lo dice la parola: riflettere.


    Se non gli funzionassero i famosi neuroni specchio teorizzati, e sicuramente gli funzionano, non sarebbe rimasto ad ascoltare i nostri commenti, interessato.

    Questi neuroni specchio sarebbero i responsabili della mancanza di empatia, a quanto ho capito, ma penso siano casi molto rari, perche' se uno si turba, si spiazza a quel che dice un' altro, gia' dimostra empatia, ricettivita', riflessivita'.
    E poi l' intelligenza supplisce a quasi tutto.
    riotalexander_popeamigdala
    Post edited by giovanna on
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 3,304
    @giovanna bravissima: hai spiegato bene uno degli effetti dei neuroni specchio, cioè la comparazione empatica, o almeno il tentativo, che avviene in noi dall'osservazione delle espressioni emotive altrui, sia direttamente fisiche e sia comunicative.
    Infatti, il linguaggio verbale viene supposto come l'evoluzione del linguaggio gestuale, cioè dal primitivo indicare al nominare il soggetto. Tutto parte e torna al corpo, a come lo muoviamo e a come lo percepisce l'altro.
    alexander_popegiovanna
    "Gli stronzi e i disonesti vanno sempre avanti nella vita. Le persone per bene restano indietro."
    (Affermazione constatativa esistenziale di una mia conoscente).
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586