Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Consigli su metodo di studio

Ciao, complice una discussione con mio figlio e la stanchezza che sempre sopraggiunge verso la fine della scuola, mi stanno venendo un po' di dubbi (un po' tanti) riguardo al suo metodo di studio.
Un po' per la sua disgrafia e disprassia, un po' per i suoi problemi di attenzione, vuoi che ho sempre tenuto alla scuola o comunque al senso del dovere in generale, l' ho sempre seguito molto, spesso "sostituendomi" a lui preparandogli schemi, riassunti, mappe concettuali per le materie più di studio + compiti ed esercizi vari di italiano e matematica, etc...
A me è sempre piaciuto, è anche quello un modo per stare insieme e prendermi cura di lui, tuttavia, proprio in questi giorni mi sono resa conto che se io non guardo che compiti ha o se non gli organizzo lo studio portandosi avanti, lui non lo fa. Ad onor del vero non lo fa per pigrizia (lui comunque e' bravo e volenteroso) ma perché ormai siamo abituati così.
Lo so è sbagliato, faccio sempre casini.
In vista delle medie, però, le cose dovranno cambiare in primis per
mio figlio.
A questo punto chiedo un grosso consiglio per come fare a introdurre pian piano autonomie in tal senso, in modo però costruttivo ed efficace.
E' una cosa che avrei dovuto gia' fare prima, ma adesso ho dubbi su come iniziare a fare.
Grazie!
AJDaisyOssitocinaIggyBlueSaturnamigdalaDoor

Commenti

  • EmelinouEmelinou Membro
    Pubblicazioni: 21
    Ciao Sole, sono novizia, cosi che i miei consigli non hanno molto valore, nessun valore di vissuto. Mio figlio ha solo 3 anni...
    Potresti insistere che il tuo figlio guardi tutte le tappe che fai per aiutarlo a aprendere (la premasticazione tua dei compiti). Quando la preparazione dei compiti sia diventata una abitudine anche per lui, gli domandi: quale e il passaggio seguente? Che facciamo ora?
    Corraggio!

    Sole
  • friedenfrieden Andato
    Pubblicazioni: 1,387
    Ciao Sole, io lasciavo che mia figlia insegnasse a me. Ho fatto leva un po' sul suo lato "saccentino" e nel mio caso ha funzionato. Alle medie mi spiegava la geometria in un modo incredibile. Poi facevamo le gare di matematica o i temi: insomma mi sono messa al suo pari. Bisogna motivarli a fare le cose, se non sono motivati, diventano pigri e ne perdono l'interesse. 
    SoleDoor
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online