Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

La terapia ACT, per me, ha smesso di funzionare?

Ciao!

Quello che vi chiedo oggi è un qualcosa che da molti mesi gira nella mia testa.

Partendo dal marzo 2015, ho iniziato a visitare uno psicologo molto valido (il nome non lo dico per privacy), che è specializzato in meditazione e ACT, la terapia che ho scelto. Le cose sono sempre andate bene, ho seguito molti suoi consigli, ma la parte dell'osservare i pensieri non l'ho mai capita; in quel periodo ho notato un netto miglioramento nella mia vita (ho smesso di parlare da solo a casa, ho smesso molti tic, ho smesso di agitarmi per pensieri che mi davano fastidio), con anche un netto miglioramento delle mie social skills e della mia autostima. 

Durante l'estate, ho avuto una sessione estiva universitaria molto pesante e ho re iniziato ad ascoltare la musica in maniera maniacale, e a parlare da solo. Per un breve periodo (agosto e settembre) sono stato bene, poi le cose sono iniziate a peggiorare. A novembre il picco più grande: il mio cane, a cui sono molto affezionato, è sopravvissuto per miracolo e da lì ho re iniziato ad ascoltare la musica ed ad alimentare i miei pensieri. Per il fatto che non volevo far pagare ai miei lo psicologo (anche perché abbiamo speso molti soldi per la situazione dei miei denti dal dentista), sono andato a fare una visita a Novembre, in cui ho raccontato quello che mi è successo. Mi ha insegnato a meditare ancora una volta, ma la meditazione non sono più riuscito a farla.  
Adesso, ad Agosto 2016, ho gli stessi sintomi che avevo prima di fare la terapia ACT. Mi ha curato per quanto gli avevo detto di avere una fortissima fobia sociale, ma mai (cosa che mi pento) gli ho detto di essere Asperger, ma non so se questa sia la causa o meno del fatto che non abbia più avuto gli effetti dell'ACT. 

Ora, secondo voi, a cosa può essere dovuto questo ritorno ai vecchi sintomi ed all'aver perso gran parte delle conoscenze che avevo acquisito durante l'ACT? E' un problema derivato dalla mia natura, da qualche problema psichico che potrei avere o da qualcosa di esterno (che non so)? A qualcuno di voi è già capitato? Ho bisogno di risposte (e non vorrei cambiare per nessuna ragione i miei 2 psicologi, a cui mi sono affezionato molto), grazie! :)
friedenSimone85Giamp_84

Commenti

  • KrigerinneKrigerinne SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 3,161
    Le crisi fanno questo effetto, l'ACT non funziona più? Ok, ricominciamo tutto da capo. Re-impariamo i sistemi, da capo, perdonandoci i sintomi che sono tornati, ricominciamo un passetto alla volta.
    A me è successo, ma sono un'autodidatta. Per lo più vado ad ondate, ogni tanto ricado nel passato, ma poi mi perdono e ricomincio.
    riotPamazEstherDonnellywolfgangdavidemosconecameliamanu_asociale
    DeveloperAsperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea
    so I could walk right through it

  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    In che senso ricominciare? Rifaccio la terapia o imparo da solo a fare le cose passo a passo? Secondo te deriva dalla crisi e quindi è una cosa normale?
  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    Io non so da dove ricominciare, qualcuno che ha fatto l'act mi potrebbe aiutare? Grazie!
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    @Pamaz da quel che dici non ha smesso di funzionare ma hai perso quello che avevi acquisito. Secondo me @krigerinne ti ha dato un suggerimento valido, si ricomincia da capo, se ha funzionato la prima volta funzionerà la seconda. Per quanto riguarda la terapia in sé, dall'esperienza mia è molto valida per l'asperger anche se può servire qualche modifica.
    SophiaPamaz
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    Ok grazie! Quel che non capisco ancora è se, con "ricominciare da capo" intendete riandare nuovamente dal mio psicologo! Poi si, ho perso molte cose che mi aveva insegnato (quale modifica apporteresti all'ACT @wolfgang?).
  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    @Krigerinne ad esempio, adesso parlo da solo quando non c'è.nessuno a casa, facendo delle conversazioni immaginarie. Quando avevo fatto l'act non mi succedeva, ma ora si. Come rimedio, riandando dallo psicologo o facendo da solo (e non so da dove ricominciare)?
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,732
    @Pamaz secondo me almeno un incontro con lo psicologo per farti reinstradare lo farei.

    Le modifiche dipendono dalla singola persona, per esperienza in generale l'uso eccessivo di metafore negli asperger tende a confondere mentre invece è utile spiegare i meccanismi neurobiologici che sottendono le diverse tecniche act. In genere vengono ricordati meglio perché colpiscono di più (e sono più comprensibili) a molti aspie. I concetti/tecniche più prettamente sociali come la loving-kindness o la common-humanity tendono a non essere particolarmente efficaci, più in generale avere un po' di conoscenza dell'Asperger aiuta ad indirizzare la scelta dell'intervento, ma in ogni caso la singola persona conta più dell'etichetta in questo.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    @wolfgang Sicuramente andrò dal mio psicologo, almeno per raccontargli ciò!

    Poi sul fatto dei meccanismi condivido: se io so come una cosa funziona, la comprendo e quindi tendo a capire meglio la soluzione. Guarda la meditazione di Herbert Benson; l'uso della parola Uan viene fatto perché, se ti concentri sul setto nasale, hai più probabilità di entrare in uno stato di rilassamento (cosa che mi ha colpito). Poi l'uso delle metafore secondo me può confonderti, come mi dicevi prima, ed è forse questo che a me da difficoltà. Secondo te, visto che te ne intendi, dire allo psicologo che ho dei tratti Aspie potrebbe cambiare veramente l'approccio che ha con me?
  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    Altra cosa @wolfgang: la meditazione di Herbert Benson non riesco a farla da 2 anni, mai una volta che funzionasse. Esiste una guida per ASPERGER su tale meditazione? Perché non so come diavolo (scusa il termine) farla, non so come osservare il respiro/quando dire uan/come si osserva un pensiero e mi viene ansia e quindi non riesco a meditare. Ho aperto una discussione apposta ma non riesco a meditare lo stesso, se non con una meditazione che mi sono inventato (funziona una volta su 20). Riusciresti a darmi un link sul metodo di herbert benson proprio per persone con disturbi di concentrazione? Grazie
  • PamazPamaz Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    Ho provato a farla, e mi sono innervosito così tanto che ho spaccato il bracciolo della sedia. Sicuramente in me c'è qualcosa che non mi permette di fare meditazione come ogni persona riuscirebbe a farla.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online