Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

La persona che mi ha aiutato ad essere più abile nel mondo neurotipico

SophiaSophia SymbolModeratore
In genere quando si parla di persone nello spettro e delle eventuali problematiche correlate, si fa riferimento anche al fatto che molto spesso basterebbe anche una sola persona a far da guida o a supportare l'individuo neurodiverso affinché questo possa riuscire a far sue le strategie migliori, e quindi ad adattarsi e a superare le eventuali difficoltà, traendo esempio e quindi beneficio e meno sofferenza.  
Mentori e modelli possono essere professori o autori del passato. Per me ci sono stati degli intellettuali famosi di cui mi sono invaghita platonicamente (alcuni tra i preferiti Darwin, Damasio e Wittgenstein).

Benché queste figure abbiano avuto tanta importanza per il mio viaggio nella vita alla mia maniera, mia madre invece, in generale, ha avuto un ruolo cardine, pur non avendo avuto con lei un rapporto idilliaco.Lei ė una persona un po' ribelle e soprattutto molto avanti, con idee e personalità molto forti.

Con lei ho avuto liti furiose ma anche un periodo di riconciliazione. Ricordo anni difficili in merito al nostro rapporto.

Nonostante ciò devo ammettere che il suo essere sempre un po' controcorrente e originale, ed il fatto di non essersi mai arresa alla moda nė al "si fa così!" mi ha permesso di vivere quasi sempre alla maniera per me più giusta.

Lei ha sempre difeso la mia stravaganza e le mie velleità artistiche supportandole e rendendole talenti, e lo ha fatto iscrivendomi in scuole dove potevo trovare accoglimento più che ritrosia. Ai tempi poche ragazze facevano danza contemporanea e lei mi iscrisse li.  Lei ha sempre creduto nell'unicità e nel fatto che l'unicità andasse premiata, e forse ė per questo che ha sposato mio padre.

Quali sono state le figure di riferimento che vi hanno permesso una buona integrazione nel mondo?
Ne avete avuta una in particolare?
SirAlphaexarondinella61friedenSoleValeymkupNewtonMarameroOssitocinaWBorgmarco3882EstherDonnelly
Post edited by Sophia on
"Nulla esiste finché non ha un nome".
Lorna Wing
«1

Commenti

  • AllyAlly Membro
    Pubblicazioni: 20
    Si!
    Tutte le persone che mi hanno insegnato delle parole, delle frasi, dei modi di dire con i quali ho potuto insegnare al mio cervello a interpretare e comprendere le sensazioni che mi invadevano i sensi e mi rendevano tutto confuso...

    Più parole imparo a mettere insieme più le cose sembrano semplici... le posso usare per farmi capire dagli altri e le posso usare per "gestire" me stessa quando perdo il controllo dei pensieri e divento ossessiva, quando mi spavento o cado nell'angoscia.

    Quindi direi che ringrazio un po' tutti e gli inventori della PNL ...

    GRAZIE!! :)
    Sophiarondinella61friedenSoleNewtonOssitocinaWBorg
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 3,837
    Mia sorella è stata la chiave con cui ho decodificato il mondo. Penso sempre che, se non ci fosse stata lei, considerando anche tutti i problemi che avevamo con i nostri genitori, sarei morta molto giovane.
    rondinella61friedenSoleSophiaSirAlphaexaOssitocinaWBorgApgar7
  • SirAlphaexaSirAlphaexa SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 1,940
    Premessa: quella persona non é ancora arrivata.

    Ci furono però due persone che mi hanno aiutato, entrambe nell'ambiente scolastico. 
    Il primo fu il mio insegnante di arte delle scuole medie. Fu il primo a vedere che il mio amore per il disegno nascondeva in quei scarabocchi incasinati al chiaroscuro ancora primitivo. 
    Il primo che mi abbracciò perchè voleva davvero farlo e l'unico che - all'inizio- credeva senza alcun dubbio che la scelta dell'artistico era la migliore per me.

    La seconda fu la mia insegnante di sostegno del 2 anno di liceo. Capiva le mie emozioni, si interessava dei miei disegni e mi aiutò con i libri. 
    Me ne ha regalato uno, con tanto di dedica. 
    E incredibile come quella scritta ora sia in parte realizzata, a distanza di quasi 2 anni.
    SophiaSoleNewtonOssitocinaWBorgfriedenrondinella61carla_75
    "Deixa lá o teu piano / Namorar a minha voz..."

  • ValeymkupValeymkup Veterano Pro
    Pubblicazioni: 963
    è stata mia madre.
    Spesso le ho chiesto cosa dovessi dire o fare esattamente per fare amicizia, per aumentare l'autostima, per qualunque cosa mi servisse una guida.
    SophiaNewtonOssitocinaWBorgfriedenmandragola77

  • Antonius_BlockAntonius_Block Pilastro
    Pubblicazioni: 3,484
    Tra i 10 e i 16 anni ho avuto un vero amico.
    È stato fondamentale perché buona parte dei miei modi di fare, o meglio, la quasi totalità dei miei comportamenti sociali l'ho appresa emulando lui.

    Nei primi mesi del 2016 invece ho avuto una conoscenza virtuale con una ragazza più grande di me, psicologa, paziente come nessun altro fino ad ora, che ha dato una svolta totale ai miei rapporti con le persone, dandomi un briciolo di sicurezza in me stesso, facendomi aprire un minimo con le altre persone.
    NewtonOssitocinaWBorgSirAlphaexafriedenSophiarondinella61
  • AJDaisyAJDaisy Pilastro
    Pubblicazioni: 7,634
    Mia moglie mi sostituisce nella società. Lei parla ed io faccio la statuina.
    Fosse stato per me, non avrei mai fatto molte nuove conoscenze. Io per aprirmi ho bisogno di tempo (molto tempo) e per la stragrande maggioranza delle persone inizialmente risulto strano, insopportabile, distaccato, altezzoso, antipatico; tutte cose vere insomma... Normalmente in seguito vengo rivalutato, ma servono mesi.
    Una persona del genere ha bisogno di una "spalla" (che io lo chiamo "cavallo di Troia per la società"), che si prenda carico delle discussioni, che ti lanci fuori dal giro delle solite 3-4 persone con le quali normalmente si discorre e si sta in compagnia.
    Io normalmente "nel mondo reale" provo una forte repulsione nei confronti delle nuove conoscenze.
    Gli unici sistemi efficaci che potrei trovare al di fuori del "cavallo di Troia", sarebbero quelli derivanti dal web; di fatto arrivati al punto della conoscenza dal vivo, vi assicuro che non faccio MAI una grande figura e mi gioco molto chance.
    Gli unici " slanci in autonomia" in questo ambito, sono stati per mera pulsione sessuale, solo grazie al fatto che ho una carica sessuale piuttosto accentuata.
    In passato c'è stata un'altra persona che aveva questo ruolo di "spalla", ma in genere preferisco non ricordare la sua esistenza.
    OssitocinaWBorgfriedenmarco3882SophiaOrsoX2
  • amigdalaamigdala SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,882
    Un'amica del liceo e gli amici dell'università.
    Soprattutto questi ultimi, a volte era come se mi prendessero per mano e mi spiegassero cosa fare.
    OssitocinaWBorgfriedenSophiamarco3882DoorApgar7
  • marco3882marco3882 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 655
    Concordo con tutto quanto scritto da @AJDaisy.

    Tranne per il fatto che mia moglie e' timida e quindi non e' lei la mia spalla nel mondo. Quando siamo in giro mi faccio coraggio e se usciamo a cena, mi tocca chiedere al cameriere se hanno posto per 2. Anche all estero, nonostante lei sia molto piu brava in inglese.

    la mia ex invece si lamentava sempre che non mi interessava mai fare nuove conoscenze, e piu le dicevo che non mi interessava conoscere 10 persone nuove al mese, meno mi capiva anziche accettarlo.

    Incontri per natura sessuale meno di zero in quanto in approccio femminile ero incredibilmente impacciato.

    Mia mamma non ha mai capito le mie difficolta, e da molto molto NT continuava invece a rimproverarmi che non ero espansivo da piccolo/giovane con le persone che incontravo (adulti soprattutto)
    SophiafriedenAJDaisy
  • ariandataariandata Andato
    Pubblicazioni: 285
    Un paio di mie amiche che mi spronano ad uscire e che mantengono con diplomazia i rapporti interpersonali.
    Io posso dire che una persona è un mio caro amico anche se non ci parliamo da due settimane,ma a quanto pare nella società non gira in questo modo ed è molto importante consolidare in continuazione.

    Mio fratello maggiore si occupa invece dell'aspetto burocratico della mia vita aiutandomi in cose come la compilazione di domande,borse di studio,abbonamenti.
    È una specie di guida per me.
    Qualche volta abbiamo fatto dei viaggi insieme e la sua capacità di orientarsi,di destreggiarsi tra cose estremamente pratiche e incomprensibili mi ha aiutata molto.
    Insomma lo seguivo,lo osservavo per capire "come si fa".
    marco3882SophiaValeymkup
  • pokepoke Neofita
    Pubblicazioni: 1,582
    Se guardo al passato osservo che i miei mentori intellettuali sono autori inseriti nelle varie patografie di autismo, quindi capisco il motivo per cui non ho mai pensato di avere qualcosa di sbagliato.
    Ma vedevo constatavo che fallivo gli obiettivi, eppure mi dicevo... è scritto così in quel testo...

    Ma da pochi anni ho un amico, a cui riconosco ottime abilità sociali.
    Egli è il mio mentore e punto di riferimento, non è esattamente un interprete dei codici nt, ma è in grado di consigliarmi.
    Imparo molto da lui, certo è un modello maschile, ma la mia mente di suo è maschile.

    Egli mi fa capire che mi faccio troppi problemi, mi indirizza nelle azioni, mi suggerisce qual è il limite del pensare quando sono al lavoro.

    È come se avesse la sapienza di saper sciogliere i nodi come se fossero fiocchi.

    Mi ha anche insegnato ad essere più indulgente con in miei errori.

    Non parla molto, ma nei fatti mi indica piccole e semplici strategie sul lavoro.
    A volte funzionano a volte no.
    La cosa strana è che quando sono con lui il mondo sembra essermi amico. Come se la mia mente fosse serena, le persone ci salutano ed il sento meno lontano il mondo.
    È una sensazione bella, per questo insisto nel non escludere la possibilità di amicizie o relazioni neurotipiche.

    A volte penso a come sarebbe stata la mia vita se avessi avuto un amico così prima, ma non rimpiango nulla forse prima non sarei stata in grado di offrirgli i miei valori.
    Sophiarondinella61
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586