Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

studenti universitari aspie

stanleystanley Membro
modificato April 2017 in Studio e lavoro
ciao a tutti! sono uno studente universitario con sindrome di Asperger e vorrei avere contatti con altri studenti come me per discutere delle difficoltà incontrate nel percorso accademico. mi piacerebbe dare vita a un progetto di auto-aiuto nella mia università e vorrei condividere esperienze con voi
anche con persone ce l'università l'hanno già finita
come vi trovate nell'ambiente universitario? 

Post edited by Sophia on
«1345

Commenti

  • EstherDonnellyEstherDonnelly SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 2,737
    Ciao!
    Io frequento l'accademia di belle arti, l'ambiente è decisamente più aspie-friendly (e penso che buona parte delle persone che la frequentano abbiano buone chances di essere se non altro ND.
    Mi trovo molto bene considerando il fatto che il 99% delle mie stranezze è più che tollerato :)
    Se ti serve sapere qualcosa di particolare chiedi pure!
    stanley
    ❤️
    but the Earth refused to die
  • stanleystanley Membro
    Pubblicazioni: 47
    EstherDonnelly ha detto:

    Ciao

  • stanleystanley Membro
    Pubblicazioni: 47
    Ti ringrazio @EstherDonnelly io frequento una facoltà umanistica. a volte ho avuto molte difficoltà soprattutto a capire cosa ci si aspettasse da me. ad esempio su certi argomenti ho una cultura enciclopedica e quindi tendo a interrompere i docenti con troppe domande. adesso sto per concludere la laurea specialistica e finalmente mi sono completamente ambientato, dopo cinque anni eh eh. Spero di riuscire a continuare con un dottorato. se non mi avesse aiutato mia madre per le faccende pratiche mi sarei perso lungo la strada. vorrei convincere l'università a istituire un servizio di tutorato
    Ludo
  • stanleystanley Membro
    Pubblicazioni: 47
    ciao c'è qualche altro studente?
  • SophiaSophia SymbolSenatore
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 5,903
    Ciao @stanley io ho frequentato la facoltà di Filosofia.

    Devo dire anche io che l'ambiente ė molto aspie-friendly.

    Mi sono ambientata facilmente.

    Tra i prof ci sono molti ND.
    Il dialogo con la maggior parte di loro è qualcosa di particolare che non saprei nemmeno spiegarti. A volte sembra davvero di stare in un posto strano con gente che parla da sola per i corridoi e che commenta Heidegger anche al bar mentre gli altri chiacchierano.

    I prof si parlano nella giacca e quasi mai ti guardano, punto a favore per chi non vuole approfondire relazioni; in più si condivide in genere la passione e non altro. Spettacolare. Si può stare per ore a parlare di Wittgenstein senza mai interrompersi. Il periodo più bello della mia vita.
    MarkovstanleyE91SoylentGreenRemiNore
    Post edited by Sophia on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato December 2016 Pubblicazioni: 9,889
    Interessante, la descrizione di @lollina calza pure per un'altra facoltà famosa. :)
    Sophiastanley
    Post edited by Markov on
  • stanleystanley Membro
    Pubblicazioni: 47
    la mia domanda riguarda soprattutto le difficoltà pratiche, legate ai rapporti con la burocrazia, alle informazioni sui materali e sulle modalità di esame, alla vita sociale. molto interessante quello che mi dite. sareste disposti a collaborare rispondendo a dei questionari anonimi? sto scrivendo una tesi per la mia università
    Sophia
  • SophiaSophia SymbolSenatore
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 5,903
    Difficoltà maggiori non con la segreteria visto che ci si va per pochissime cose ma piuttosto con le pratiche on line.

    Se non sei abile con il pc si potrebbero avere problemi seri.

    Altra difficoltà l'ho incontrata all'inizio per comporre il piano di studi. Visto che deve essere fatto tutti gli anni per i tre anni complessivi e se ti sbagli a non inserire un esame poi non puoi sostenerlo.

    Altro problema è dato dai cfu.

    Spesso all'orientamento ci sono iscritti non proprio abili a dare informazioni e quindi questo può essere un ulteriore problema. Io ho incontrato una ragazza molto brava che era nella mia facoltà e quindi è stato più facile.

    La tempistica dell'uni è decisamente complessa, quindi la miglior cosa è stare il più possibile all'uni. Frequentare e ascoltare le esperienze altrui.

    Ci sono porte poi che è meglio non varcare. Spesso sono i baroni poco generosi. Prof infausti con cui ė meglio non provare a sostenere esami e anche di questo si può prendere nota stando in facoltà.

    Poi ci sarebbe da parlare circa i tirocini
    .. e di tanto altro..
    EmilyTheStrangestanley
    Post edited by Sophia on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • stanleystanley Membro
    Pubblicazioni: 47
    esatto era proprio a questo tipo di problematiche che mi riferivo

    Sophia
  • EmilyTheStrangeEmilyTheStrange Pilastro
    Pubblicazioni: 2,125
    Il problema della segreteria è che non sanno niente. Vai la nella speranza di ricevere informazioni e loro di mandano da un altra parte e poi quelli da cui ti hanno mandato ti rimandano da loro che ti rimandano altrove etc etc
    Sono inpreparati, a volte sbagliano proprio a darti informazioni!

    Il piano di studi nel mio caso è stato abordabile perché potevo scegliere solo due esami. Ma scegliere quei due esami è impossibile visto che hai l'elenco di tutte le facoltà e corsi, senza un minimo di orientamento... calcolando poi che i cfu che cambiano da un anno all'altro a volte.

    Tirocini sottovalutati (ti fai "il mazzo" per 3 cfu ciascuno!) e che l'università non "sponsozizza". Ti impongono quei 6 cfu di tirocini, e se vai a chiedere in cosa consistono, ti dicono di andare dal prof/ corso che ti è piaciuto di più e chiedere a lui/lei cosa propone come tirocinio. Ovviamente,poi vieni sfruttato quel tot. di mesi. Addirittura una mia amica che fa chimica e tecniche farmaceutiche si è dovuta andare a cercare da sola una farmacia che le facesse fare il tirocinio per sei mesi. Alla fine l'unica che l'ha presa le ha fatto mettere in ordine gli scaffali per sei mesi, quando lei si sarebbe dovuta esercitare a fare farmaci. Vergognoso.
    pixie_queenstanley
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online