Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Asperger e barboni (Embla Jauhojarvi)

wolfgangwolfgang SymbolModeratore
modificato November 2016 in Advocacy e Neurodiversità

Si discuteva sul forum del fatto che questa ragazza "soffra" della Sindrome di Asperger. Evidentemente non soffre di Asperger, ma soffre delle esperienze e delle persone che ha intorno. Non è raro che gli Asperger decidano di vivere da barboni. Dalla ricostruzione sulla vita di Majorana a cui abbiamo partecipato, sembra che anche lui abbia fatto la stessa scelta. E' una vita libera, semplice, senza obblighi. In un certo senso è una vita in cui l'ansia è ridotta rispetto a quella comune. Non sono i fenomeni naturali o il cosa mangiare per cena che crea ansia, a creare ansia sono rapporti e regole sociali per molti; in questo contesto è una scelta pur se non condivisibile, sicuramente comprensibile.

WBorg_AndatoriotSolitaireAntonius_BlockLudoAmelieEireneMarkovDomitillaShadowLinedavid
Post edited by wolfgang on
Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
«13456715

Commenti

  • SheldonSheldon Veterano Pro
    Pubblicazioni: 617
    Mi ha interrogato a lungo, questa vicenda. Chissà quali sofferenze ha avuto questa ragazza, per fare una scelta del genere! 
    E mi sono trovato a pensare a cosa farei io, che pure ho deciso di allontanarmi da casa dei miei. Stando così le cose, non credo che riuscirei a vivere in questo modo: ho troppo bisogno di strutture e sicurezze. È vero che cerco continuamente di ridurre la mia ansia e di vivere nel modo più semplice possibile, ma proprio per questo ho bisogno di una casa in cui rinchiudermi in perfetta solitudine, di soldi per vivere senza affanni, della mia assoluta autonomia per non chiedere nulla a nessuno, di una stabilità che tende all'immobilismo.
    Ma allo stesso tempo ho pensato anche a quanto mi piaccia "perdermi" per un giorno intero in una grande città, sperimentare quella solitudine che solo una folla informe e spersonalizzante sa generare, vivere senza legami e senza relazioni e fare solo quello che mi passa per la mente.
    wolfgangriotsilvia78Antonius_BlockEireneNik_onValentaAndato_ 53AJDaisyPhoebeDoor
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 5,592
    @Sheldon io ti capisco e capisco la ragazza perchè spesso ho pensato di abbandonare tutto e vivere alla giornata.

    Poi, se subentrano blocchi come li hai descritti tu e ci rinuncio.
    Il passaggio "intermedio", più borghese, sarebbe acquistare un camper o una piccola barca e andarsene per il mondo senza vincoli. Ho sempre fantasticato su queste ipotesi.

    Comunque, penso
    che ci sia un grande senso di libertà e di coraggio in persone come lei e, oltre ad una grande sofferenza.
    Io ne sono un po' affascinato ed ammiro queste persone.
    SheldonAJDaisywolfgang

  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,142
    La vita per strada è difficile. È vero che per certi versi "è semplice", tirandosi fuori dal sistema e dalle sue ansie. D'altra parte, è una vita che ti mette costantemente in una posizione di vulnerabilità, e in particolar modo per una donna non è semplice per nulla. I senzatetto che vivono meglio sono quelli che hanno la capacità di coalizzarsi e aiutarsi vicendevolmente.
    Capisco anche che vivere per strada significhi, in un certo senso, diventare invisibili. Almeno finché a qualcuno non viene in mente di farti del male, perché tanto "non vali nulla".
    Non so, sinceramente, quale sia la soluzione migliore per questa ragazza.
    Antonius_BlockSirAlphaexaKaliasilvia78
  • diegodiego Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,136
    A me non piacciono queste storie perchè mi rode un po....

    Tutti noi soffriamo per qualcosa e personalmente io lotto tutti giorni da una vita per cercare di non restare indietro.

    Quello che ottengo è una vita che, guardando da una certa distanza, sembra normale ma chi mi conosce un po sa benissimo che tanto normale non è.

    E lo faccio per amore di me stesso. Non faccio tutta questa fatica per gli altri, lo faccio per me perchè indubbiamente vivere in quelle condizioni non è vivere bene. Quindi per me chi decide di fare il barbone non è solo Asperger ma ti deve puzzare un po anche la vita.

    Io non stimo questa ragazza, perchè mai dovrei farlo ? E' solo una ragazza che si è arresa. 
    SirAlphaexadavidSophiaSoleAJDaisyCharade
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 5,592
    @diego molte persone si arrendono pur rimanendo all'apparenza "integrate nel sistema".

    ognuno lotta a modo suo. bisognerebbe conoscere la sua storia per poterla giudicare.
    SirAlphaexaNewtonEireneLudoSimone85EstherDonnellyosurSheldonFenice2016Antonius_Blockamigdala

  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    modificato November 2016 Pubblicazioni: 2,792
    diego ha detto:

    Io non stimo questa ragazza, perchè mai dovrei farlo ? E' solo una ragazza che si è arresa. 
    Perché sparare un giudizio personale senza sapere bene tutta la storia della ragazza?

    Da quel che ho potuto capire l'asperger sta tra l'autismo e un disturbo di personalità (di tipo variabile) come il disturbo schizoaffettivo sta tra il disturbo bipolare e la schizofrenia.
    Si nasce autistici e si acquisiscono, in maniera acuta o meno acuta, le stimolazioni all'età dei tre anni. Chi si stimola scoprendo la sua immagine riflessa, chi lo fa giocando ai videogiochi, etc etc.
    Queste fisse generano tutta una serie di tratti tipicamente autistici che portano il soggetto ad avere un grosso deficit cognitivo fino a quando non sviluppa la personalità (in età adolescenziale).
    E l'asperger si sviluppa insieme alle personalità. Se non c'è quindi una personalità che va a coprire l'autismo i deficit non c'è l'asperger.
    E la personalità emersa sarà comunque una personalità a rischio.

    Per cortesia basta con questa storia di Sheldon. Non mi sembra che nessuno personaggio della serie tv lo abbia inserito nello spettro.
    Lo hanno etichettato in tutti i modi, affetto da disturbo ossessivo-compulsivo, sociopatico, etc. Ma mai, e dico mai, una volta come asperger.
    Correggetemi se sbaglio, visto che non ho visto tutte le puntate.
    Inoltre mi pare che neanche gli autori della serie tv hanno mai dichiarato l'asperger di Sheldon.
    Questa è solo una panzana che si sono inventati i fan.
    E non è di aiuto. 
    davidAJDaisyale82
    Post edited by Simone85 on
  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    modificato November 2016 Pubblicazioni: 2,792
    Essere asperger è essere come Embla, una ragazza reale e per davvero asperger, piuttosto che Sheldon Copper.

    MarkovAJDaisyale82
    Post edited by Simone85 on
  • WBorg_AndatoWBorg_Andato SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,497
    Si può fare la vita di barbone anche comodamente in un appartamento da soli, con un lavoro.
    Però senza contatti sociali, senza partner, senza amici, senza ideali, senza regole, senza obiettivi, senza niente.
    In parte e quello che faccio, un barbone perfettamente integrato (in apparenza).
    E una vita da schifo, e a chi piace che si la godesse.
    riotAmelieSirAlphaexaLudoSimone85Eirenedavidrondinella61Fenice2016SoleDoor
    Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,828
    Peccato però, era pure carina! :)
    AJDaisyWBorg_Andato
  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,792
    WBorg ha detto:

    Si può fare la vita di barbone anche comodamente in un appartamento da soli, con un lavoro.

    Però senza contatti sociali, senza partner, senza amici, senza ideali, senza regole, senza obiettivi, senza niente.
    In parte e quello che faccio, un barbone perfettamente integrato (in apparenza).
    E una vita da schifo, e a chi piace che si la godesse.
    Concordo in pieno.
    Ma non fa schifo comunque. 
    È un problema solo perché è importante trovarsi un lavoro da fare per forza per pagarsi da mangiare, ma io non devo tenere conto a nessuno di come passo la vita.

    Perché era?

    WBorg_Andato
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online