Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Scoprire a 20 anni di avere la sindrome di asperger?

Mi chiamo Violante, ho quasi 20 anni e in tutta la mia ho sempre avuto la sensazione di essere diversa. Non ho mai sospettato di avere problemi psicologici rilevanti (soffro al massimo sporadicamente di lievi attacchi di panico per l'ansia). Le mie particolarità si notavano sopratutto da bambina ma tutt'ora conservo dei comportamenti inusuali. Sono sempre stata molto brava a scuola, molto precoce e più intelligente di un bambino normale. Alle elementari ero fissata con l'astronomia, leggevo tomi e tomi riguardanti l'astrofisica, e mi interessavo a livelli quasi maniacali. Attualmente ricordo poco dei miei giovani studi, studiando economia all'università e ragioneria alle superiori non ho avuto più a che fare con quel campo. Sia alle elementari che alle medie ho avuto seri problemi di socializzazione con i coetanei, camminavo addirittura in modo "strano" perché mi sentivo osservata da tutti. Mi ritenevo più intelligente delle altre bambine (non ero e non sono un genio ma solo particolarmente brava a scuola) e nella maggior parte dei vasi neanche rispondevo quando mi facevano domande. Mi legavo in modo ossessivo ad una persona e non consideravo minimamente le altre. Pensavo mille volte prima di parlare e se lo facevo a volte ero così goffa che duravano pure fatica a capirmi. Passavo i pomeriggio in casa a farmi film mentali su cose che neanche ricordo. Con il crescere le cose sono migliorate molto, sia con l'ingresso alle superiori, sia grazie al mio ragazzo che mi ha aiutata tantissimo. Prima di star con lui arrossivo in modo esagerato per qualsiasi cosa e duravo anche fatica a rispondere alle domande dei ragazzi. Attualmente non ho problemi gravi di socializzazione, anche se reagisco malissimo allo stress, mi arrabbio in modo maniacale è mando letteralmente a quel paese i miei cari. Se le cose non partono impostate come voglio io non provo neanche a farle, sono di una pignoleria paurosa. Scrivo la mia routine su un'agenda ed è quasi un'ossessione. Con alcune persone (amiche/amici) del mio ragazzo mi comporto in modo scontroso e provocatorio e un'ora dopo me ne pento e mi chiedo anche come sia possibile che abbia tenuto determinati comportamenti. Sono eccessivamente introspettiva e probabilmente mi sfuggono altre 3000 cose che avrei voluto dire ma che ora non mi vengono in mente.
Al test sul forum sono risultata una possibile aspie. I miei tratti sono riconducibili a questa sindrome?
anxietySophia
Taggata:

Commenti

  • ViolanteViolante Neofita
    Pubblicazioni: 2
    Ah, quasi dimenticavo, ho il terrore di chiamare al telefono le persone, di rispondere al telefono e di aprire il portone quando suonano il campanello. In più odio, mi sento completamente a disagio, nel momento in cui devo avere contatti fisico di tipo affettivo con le persone, compresi i miei genitori (escluso il mio ragazzo ed il mio cane).
    Sophia
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,901
    Benvenuta @Violante!
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • mandragola77mandragola77 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,262
    Ciao e benvenuta tra noi!
  • AuratusAuratus Veterano
    Pubblicazioni: 165
    Benvenuta!
  • lunagattinalunagattina Veterano Pro
    Pubblicazioni: 316
    Ciao Benvenuta.
    Ti consiglio a lettura del libro Aspergirls di Rudy Simone.Mi ha aiutata molto a capire  e ad approfondire l'argomento. Quello che dici suona molto come sindrome di Asperger, ma ovviamente per una diagnosi definitiva ci vuole l'aiuto di uno psicologo.
    Intanto, se vuoi puoi informarti e cercare di leggere il più possibile.
    Sophia
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online