Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Leonardo da Vinci

Giracchiando su internet ho trovato il nome di Leonardo da Vinci, associato con la.sindrome di Asperger.
Ma analizzando la tabella sulla differenza:
Sindrome di Asperger
Gifted
S.A.+ Gifted
Mi è sembrato che Leonardo fosse un neurodiverso, nel senso Gifted.
Voi che ne pensate? Che pensiero vi suscita quest'uomo?

P.s. ho cercato nel.forum discussioni su Leonardo, ma.non ne ho trovate, qualora ce ne fosse una, pregherei la moderazione di eliminare questa discussione.
«1

Commenti

  • andreaMOandreaMO Andato
    Pubblicazioni: 75
    Il più grande, il genio sopra i geni. Io penso di poterlo capire, in piccola parte, perchè sicuramente aveva la mia poliedricità. Attratti da un infinità di cose, assieme a una specie di senso di onnipotenza, che ci spinge a provare, niente è impossibile diciamo
    Della tua tabella non ho capito niente
    :))
    Autistico
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    :)
    Quarto
    Potrei sottoscrivere quanto hai scritto, eccetto l'ultima riga #:-S .
    Forse puntualizzerei che mi riconosco nella.propensione alla poliedricità (condita da molti insuccessi/interruzioni/fallimenti/errori), indubbiamente il modello di Leonardo è per alcuni, un orizzone nel quale provare a proiettarsi.

    In effetti davo per scontato che tutti sapessero della tabella alla quale facevo riferimenti.
    Comunque, perché mi è venuto in mente un post su Leonardo?
    Primo, perché ognuno di noi ha un suo ideale, e lui è tra le persone che mi ha sempre incuriosito.
    Mi stupiva che in una sezione dedicata al gifted, ne mancasse un riferimento.
    Terzo, in libreria, mentre giravo tra gli scaffali come una randomante, ha magnetizzato la mia attenione un testo - pensare come Leonardo -.

    Quinto, mi interessava conoscere le riflessioni altrui, sapere se altri hanno trovato analogie tra il suo stile ed il proprio.

    Sesto, ci si domanda sempre se quel tal tizio è asperger o altro, perché non domandarselo anche di uno... che almeno nell'immaginario è il genio tra i geni?
    (Tra l'altro c'è stato anche chi ha assegnato un qi - ?chissà con quali criteri? - e non sarebbe neanche il più alto q.i esistente).


  • andreaMOandreaMO Andato
    Pubblicazioni: 75
    Dodicesimo, non ho ancora capito quella tabella  [-( 
    Comunque, ho un pensiero comune su tutte le persone come lui. Ognuno di loro, è una fortunata, fortunatissima serie di eventi e casualità, accompagnata da una visione matematica delle cose. Ogni grande della storia è tale grazie alla matematica. Lui, newton, giulio cesare, mozart, archimede, socrate, e via all infinito. Proprio per questo sarebbe un errore cercare di fare o vivere come loro, le coincidenze o gli eventi non si possono imitare. Ispirarsi moderatamente, si  :\">
    rondinella61
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,888
    Interessante questo thread. È da tempo che rifletto sullo studio di personaggi importanti definiti particolari, bizzarri, talentuosi, geni.
    Mi piace molto approfondire le loro vite, perché in generale adoro le biografie e ho interesse per gli umani e il loro modo di essere.

    Leonardo da Vinci è una figura a dir poco meravigliosa, uno dei più grandi geni dell'umanità.

    Mi meravigliano e mi creano un senso di infinito e di eternità personaggi come questo.
    Ovviamente non nascondo che rappresentano il mio ideale, non tanto per la genialità quanto per la loro utilità nei confronti dell'umanità.

    (Qui è possibile trovare l'articolo di Spazio Asperger sulla plusdotazione con relativa tabella e spiegazione).
    rondinella61
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    Boh...
    @andreaMO perché sarebbe un errore ispirarsi a persone simili?

    In fondo, è un'immagine che mi accompagna da bambina. Il mio essere ambidestra, l'allenamento alla simmetria, il gioco con gli specchi, la passione per il.disegno, l'amore per le macchie, i chiaroscuri, il disegno, l'immaginazione l'assaporare la semplicità, l'essere autodidatta, il coltivare l'aspetto ironico, sono stati il nutrimento della mia curiosità.
    Ed è grazie a questa curiosità, unita alla determinazione, che la.vita mi ha donato anche gioie.

    Vedi, come scrive efficacente @lollina , queste persone creano in noi (preciso, non in tutti) un senso di infinito.

    Vedi, credo che alcune persone non abbiano modelli. Magari non hanno avuto un padre che fosse anche un punto di riferimento.
    Quindi cercano qualcuno a cui ispirarsi.
    Non perché bramino ad essere geniali, ma semplicemente perché riconoscono strategie che riescono ad apprendere.
    Laddove le strategie istintive dei pari, risultano difficili o incomprensibili.
    Io uso.Leonardo, per.quanto possa.far sorridere, per pulire casa (attività che svolgo malissimo anche se mi impegno), o semplicemente quando con domande stupide cerco di limitare la mia ignoranza.
    O per sopportare i fallimenti. Mi sprona ad insistere ed a reinventarmi.
    In un certo senso per le sue abilità sociali, mi induce a protendermi verso gli altri in modo propositivo, giocando come una pallina contro il muro che ognuno erige verso gli altri.

    Non riesco a provare la stessa ispirazione da altri grandi dell'umanità.

    Rappresenta un mio ideale umano. Un ideale talmente al.disopra di me, che non mi fa sentire fallita se non lo raggiungo.
    Poi sono.consapevole e realista, che simili personaggi emergono per.circostanze anche casuali.
    Ma... perché limitarsi? Quando già il.mondo.provvede a bloccarci?
    rondinella61SophiaMononokeHime
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 5,888
    Post edited by Sophia on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • LifelsLifels Colonna
    Pubblicazioni: 1,535
    Leonardo Da Vinci, lo considero una delle reazioni che avvengono nell'universo, come tutti noi, un nostro pari
    Tutto “tra virgolette”

  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    Si, @lollina
    L'ho letto, grazie a quel libro sto cercando di attuare lo sfumato. Il libro prevede due letture, una ci dà la visione d'insieme, l'altra prevede degli esercizi che se applicati con costanza, ci consentono si sviluppare il pensiero creativo.

    Dalla lettura emerge un uomo che ha anche commesso errori, ma a fronte di questo, ha continuato ad essere curioso.
    :-)
    Quasi è stato un colpo di fulmine, cercavo qualcosa da leggere, ma quel libro ha magnetizzati l'attenzione.
    Interessante osservare anche alcune analogie tra gli esercizi del libro, ed alcune discussioni del forum (una e flussi di coscienza).
    Quando scrivo che questo forum è unico, mi riferisco al fatto che vi sono discussioni che ritrovo in molti testi che analizzano il pensiero creativo/geniale???. (Geniale sembra quasi mantenere l'approccio di un bimbo curioso del mondo).

    SophiaEowynLandauer
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,888
    Ieri è stato il giorno della ricorrenza della sua nascita.
    Lascio qui il link della sua biografia dove è possibile trovare anche approfondimenti sulle sue opere:

    https://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=122&biografia=Leonardo+da+Vinci
    MononokeHimeWBorg_Andato
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • SwiftSwift Veterano Pro
    Pubblicazioni: 943
    andreaMO ha detto:

    Dodicesimo, non ho ancora capito quella tabella  [-( 
    Comunque, ho un pensiero comune su tutte le persone come lui. Ognuno di loro, è una fortunata, fortunatissima serie di eventi e casualità, accompagnata da una visione matematica delle cose. Ogni grande della storia è tale grazie alla matematica. Lui, newton, giulio cesare, mozart, archimede, socrate, e via all infinito. Proprio per questo sarebbe un errore cercare di fare o vivere come loro, le coincidenze o gli eventi non si possono imitare. Ispirarsi moderatamente, si  :\">

    Sbaglliato. Faraday non capiva nulla di matematica ed è stato un grande.
    Anche Leonardo aveva problemi con l'algebra, altrimenti non avrebbe chiesto
    aiuti e lumi all'amico Luca Pacioli.
    E ce ne sono tanti altri.
    Mai avere una visione unilaterale delle cose. E' l'incontrario della poliedricità.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online