Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Il Rigetto Della Continua Reperibilita'

Non so se capita anche a voi.
Con l'avvento di whatsapp, facebook, line, telegram ecc.. gli amici o conoscenti che mi scrivono pretendono sempre la risposta quasi immediata.
Già relazionarmi mi fa una fatica... immaginate quanta voglia io abbia di perdere tempo a scriver su whatsapp.
Continuamente la gente mi dice: ma non mi rispondi? ma io ti ho scritto ier sera! Ma perchè non leggi le chat sul gruppo, è li che si fissa!
Mi urta tremendamente il sistema nervoso questo comportamento!!! 
Se mi cerchi, chiamami. Se non ti rispondo o sono a lavoro o sono intenta a farmi i fatti mia. Invece associano la mancanza di risposta come "se io avessi qualcosa contro di loro".
Una ragazza (che tra l'altro detesto profondamente) mi scrive in orario lavorativo se potevo fare un test di coppia anonimo per la sua laurea in psicologia (se una come lei diventa psicologa capisco perchè la gente scelga il suicidio). Ovviamente era fine mese e non potevo staccare per leggere.
Arriva all'ora di pranzo un secondo messaggio che riporta: oh vuoi rispondermi? guarda che per me è una cosa importante.
Ovviamente, oltre a non sentircela di farlo (sia io che il mi ragazzo siamo molto legati alla privacy personale), figuriamoci se con il tono con il quale mi ha risposto l'avrei fatto!
Perchè deve essere scontata la risposta in un millesimo di secondo? Passa mai per la testa della gente che in quel momento una persona ha altre idee per il capo/ha altro da fare? 
Nei gruppi poi, il degenero 500 messaggi alla fine di una mattinata e hanno il coraggio di chiedermi. ma non hai letto nel gruppo? 
Penso all'infima regressione del genere umano negli ultimi 10 anni... io vengo bollata come acida e asociale, ma sono veramente sociali e stringono vere relazioni gli altri? Che relazione interpersonale genuina può mai sortire da questi continui rapporti "telematici"? Secondo me tutti rapporti falsi. Chi è mai veramente disponibile al 100%, chi non ha mai un momento di smarrimento? E' tutta apparenza, un mondo di finto buonismo relazionale in cui assolutamente non mi ci rivedo.
SheldonWhoamiKrigerinneValentaLandauerKaliarondinella61AmelieEirenelollinadavid
«13

Commenti

  • KrigerinneKrigerinne SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 2,999
    Beh scollati dai suddetti gruppi o metti in chiaro che non hai intenzione di leggere tutto. Credo siano molto ineducate le persone che ti ammorbano con queste condiderazioni, come se fosse una cosa importante. Quella che ti dice oh ma vuoi rispondere poi è assolutamente fuori luogo e io un vaffa fossi in te non glielo risparmierei. Un vaffa metaforico... ma pur sempre un vaffa. :D

    Devo dirti la verità, io non conosco persone di questo tipo.
    PhoebeAmelieFenice2016
    Embrace the shame of what you used to be
    Rain washed the panic from today
    Decimation of anxiety
    Tribulations drift away
    Pray tomorrow offers clarity
    Rain washed the panic from today
    Affirmation of mortality
    Trivialities astray
    Pray tomorrow brings stability
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,438
    Io stacco spesso la connessione dati per questo, non ho voglia di essere sempre reperibile, e al telefono se non posso/non mi va non rispondo.
    NemoSirAlphaexaEirenelollinaEstherDonnellyamigdalaFenice2016A87
  • LandauerLandauer Veterano Pro
    modificato 6 April Pubblicazioni: 937
    Bisognerebbe tornare a scrivere lettere a mano, così aumenta la qualità dello scritto: se devo mettermi con carta e penna a scrivere, prendermi la briga di pagare carta e francobollo e spedire, significa che quando scrivo lo faccio per un motivo serio e ti presento un contenuto più serio e ragionato, più sentito e rielaborato e autoconclusivo. Più il tramite diventa economico ed immediato, minore è la qualità media di quello che si comunica semplicemente perché maggiore è la frequenza con cui si tende a comunicare, col rischio di far inabissare le cose importanti nel "costante rumore di fondo". E inoltre si può mandare avanti la corrispondenza con la velocità che si desidera, senza entrare nel meccanismo whatsapp "so che hai letto, sbrigati a rispondere o mi offendo". Scrivere meglio, a chi vuoi e quando lo senti, ecco l'ideale.

    E chiaramente mi aspetto che applichi i medesimi canoni anche a questo mio messaggio: che mi rispondi o meno fa lo stesso, sentiti liberissima di ignorarmi. 
    :P
    Kaliaaspirina
    Post edited by Landauer on
    Credo che non appena comincerai a vedere chiaramente dove vuoi andare, il tuo primo impulso sarà di applicarti allo studio. Per forza.
    Sei uno studioso, che ti piaccia o no. Smani di sapere. [...] comincerai ad andare sempre più vicino, se sai volerlo e se sai cercarlo e aspettarlo,
    a quel genere di conoscenza che sarà cara, molto cara al tuo cuore. Tra l'altro, scoprirai di non essere il primo che il comportamento degli uomini 
    abbia sconcertato, impaurito e perfino nauseato. Non sei affatto solo a questo traguardo, e saperlo ti servirà d'incitamento e di stimolante.                                                                         [J.D.Salinger - Catcher in the Rye]
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 3,142
    Se quei servizi fossero a pagamento, arriverebbero molte meno notifiche. La gratuità della messaggistica ha generato un aumento delle comunicazioni superflue. Perché ok che si paga la connessione, però se i provider si prendessero tot cent a messaggio, si tornerebbe alla situazione degli sms di un tempo. Situazione anch'essa degenerata con i vari piani di sms gratuiti, promozioni, christmas card, you & me e cavolate varie.
    I rompiballe, però, non li ferma mai nulla.
    Ricordo quando anni fa, in epoca pre-smartphone, c'era gente che mi chiamava in orario d'ufficio per chiacchierare. Non li fermava nemmeno il "scusami, ma sono al lavoro" (come ogni giorno, d'altra parte...). Io non so come la gente possa lavorare e leggere 300 messaggi, rispondere etc. 
    ValentaNemoEireneLandauerlollinadavidEowynFenice2016
  • pokepoke Neofita
    Pubblicazioni: 1,133
    Effettivamente la messaggistica sta alimentando una nuova forma di ansia (da parte di chi invia il messaggio).
    Vero, spesso i messaggi sono aria fritta e c'è la.pretesa di una risposta immediata. Si è incuranti del fatto che il ricevente sia impegnato. O che semplicemente stia riflettendo per pensare ad una risposta.
    Si w.a. ho risolto mettendo nel prpfilo "SOLO CHIANATE URGENTI".
    su fb ho disattivato il messenger.
    E sul.telefono tolgo la suoneria e la vibrazione (quando lavoro o sono occupata).
    Se qualcuno sollecita le risposte, rispondo con un generico - ero occupata -.

    Il mio.motto è che ogni strumento è al mio.servizio, non il.contrario.
    Le persone con cui interagisco, piano piano sembrano capirlo.
    ValentaAmelieEireneNewtonMononokeHimelollinaNemodavidLandauerFenice2016
  • lilianelilithlilianelilith Membro
    Pubblicazioni: 38
    @Krigerinne  sei veramente fortunata a non conoscerne!!!
    a quella figliola l'ho mandata parecchie volte e oggettivamente vedendo il tipo di persona che è preoccupa anche il fatto che in futuro sia abilitata ad essere una psicologa.
    Io comunque sono scollata dai cosiddetti gruppi nel senso: ho tutte le notifiche disattivate e per mio avviso chi vuole mi cerca in privato.
    Non so che età abbiate, io 25, ma credetemi la gente VIVE non con il telefono ma ATTRAVERSO il telefono.
    Il problema non sono le notifiche di se e per se che disattivate si ignorano ma la PRETESA ASSOLUTA di risposta cosa che il 90% di persone che conosco si aspetta dicono: "si vive nel 2017 è assolutamente impensabile essere irreperibili" oppure "ha visualizzato ma non risposto" a voglia a dirgli che comunque non siamo pc e che abbiamo bisogno di staccare la cosiddetta spina...Il rimanente 10 mi conosce e non mi rompe le cosiddette.
    non si riesce più a distinguere una vera urgenza da una frivolezza.
    La cosa che poi mi fa ancora più rabbia è che  quando questa gente deve parlare di persona non dice nulla! Persone inespressive con interessi banali non trovo neanche il minimo interesse a mescolarmici.
    NemoWhoamiFenice2016
  • lollinalollina SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 3,785
    @lilianelilith i miei contatti, che sono pochi, mi conoscono perfettamente; non sto nei gruppi (tranne alcuni che sanno che non partecipo); e sanno che uso social vari solo per lavoro e solo in alcuni orari. Nessuno si offende tutt'al' più  pensano che io sia proprio strana.

    Ho silenziati i gruppi ed ho una suoneria pressoché inesistente  e lo dico chiaramente che mi infastidiscono certi suoni. Lo sanno anche sul lavoro. Accettano. Sicuramente non condividono e non capiscono ma il fatto che l'intera me stessa si presenti in tutti i suoi aspetti un po' fuori dal mondo giustifica a pieno anche tutte le altre scelte.
    Non sapendo che la mia è proprio sopravvivenza!

    Sono sicura che qualcuno dei miei contatti mi invidia e vorrebbe la mia stessa libertà di pensiero.

    Tu prenditela!
    ;)
    Fenice2016
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • NemoNemo Andato
    Pubblicazioni: 1,782
    Non uso wazzapp. Non rispondo praticamente mai agli sms, che del resto guardo solo occasionalmente (ed oramai mi conoscono, per cui evitano di mandarmeli). Rispondo al telefono, in orario di lavoro: fuori orario, solo a parenti stretti o se so che devo ricevere chiamate. Ho installato un'utilissima app "Dovrei rispondere?", che fornisce indicazioni sui numeri sconosciuti (che spesso sono di compagnie telefoniche o di telemarketing), permettendomi di evitare di rispondere ai rompiscatole.

    Pago tutto ciò con la fama di persona intrattabile, misantropa, sociofobica. 

    Tutto in larga misura vero.

    lollinaNewtonAmelieaspirinaFenice2016marco3882
    Memento Mori
  • lilianelilithlilianelilith Membro
    Pubblicazioni: 38
    Nemo ha detto:



    Pago tutto ciò con la fama di persona intrattabile, misantropa, sociofobica. 

    Tutto in larga misura vero.

    Mi ci vedo appieno. Per le persone che per me realmente contano me ne spiace per gli altri ciao.
    Nemo
  • BlindBlind Colonna
    Pubblicazioni: 1,443
    Ma è davvero così difficile rispondere "No. Non ho letto i messaggio sul gruppo"?
    Cosa vi impedisce di dare risposte negative, la paura di deludere gli altri?


    Il grosso vantaggio della comunicazione moderna e degli smartphone, che ormai sono sempre più "smart" e molto meno "phone", è proprio l'asincronia.
    Dieci o più anni fa gli scocciatori telefonavano e, in un modo o nell'altro, disturbavano comunque perché eravamo costretti a decidere se valeva la pena rispondere o meno guardando un telefono sempre uguale a sé stesso.
    Oggi tutti (o quasi) scrivono - per fortuna - e dando un'occhiata all'anteprima del messaggio si può scegliere di ignorare alcuni e rispondere solo ad altri. Qualcuno se ne avrà a male perché non gli abbiamo risposto? Pazienza. Se davvero non potevamo o non volevamo rispondere, perché dovremmo sentirci in colpa?

    Se ci fate caso, solo la pubblicità non arriva via messaggio: i call center chiamano al telefono, come si faceva una volta, proprio perché non possono permettersi di lasciare a noi la scelta se rispondere o meno ;)
    Tutti gli altri, se non chiamano, ci stanno implicitamente invitando a decidere cosa fare.
    Decidete in serenità, ché non sempre si stava meglio quando si stava peggio


    SirAlphaexaAJDaisylollinaFenice2016UnconventionalLover
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586