Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Terapie per mia figlia. Bisogno di consigli

corneliacornelia Senatore
modificato October 2012 in Educazione, insegnamento, terapia
Ciao a tutti,
sono tornata dall'incontro con NPI e psicomotricista per impostare le terapie per la mia bambina (25 mesi).
Mi hanno proposto:
1. terapia in acqua con bambini della stessa età e con terapista singolo per ogni bambino. Cioè la terapia in acqua si fa in gruppo, ma ogni bambino ha un terapista dedicato.
Giudizio Personale: mi piace, non so quanto sarà efficace, ma è rispettosa nei confronti della bambina che ama l'acqua, ha una buona acquaticità e quando è in acqua è molto più collaborativa. 
Dubbio: è efficace?
2. Psicomotricità. Loro ritengono che mia figlia non parli non per un problema di linguaggio, ma per un problema di comunicazione. Cioè, pensano che la bambina abbia tutto dentro di sè, voglia comunicare, ma debba ancora trovare il sistema per farlo. La psicomotricità dovrebbe essere una spinta in tal senso.
Giudizio Personale: questo spiegherebbe perchè lei non parla pur sapendo parlare. 
Dubbio: la psicomotricità è efficace in tal senso?
3. Educatrice a casa un paio di pomeriggi a settimana. Questo sia per la bimba che per permettermi di dedicarmi anche al gemellino, seguendo il suo desiderio o di rimanere in casa e stare con la sorellina o uscire con me e fare qualcosa che piace a lui, solo noi due insieme.
Giudizio personale: meglio di niente
Dubbi: nessuno, non la vedo come aiuto alla bimba, ma a me e al gemellino.
Loro, inoltre, considerano anche il nido già parte della terapia. Anche lì devo dire che ero più che scettica, non avrei voluto e non avrei scommesso una lira sulla riuscita dell'inserimento, invece lei va volentieri (due ore e mezza al giorno) e da quando sta andando al nido è migliorata, più presente e aperta e allegra.
Ho parlato loro del professionista che ho chiamato per impostare un'organizzazione / educazione serena per entrambi, perchè loro hanno come paziente mia figlia, ma io devo pensare ad una sana crescita anche dell'altro. Appena hanno sentito il nome del professionista si sono illuminate, perchè hanno assistito ad una sua conferenza e già la psicomotricista voleva contattarlo (ma non era riuscita a farlo) per una bimba piccola come la mia, ma senza le aperture che la mia presenta e aveva bisogno di un consiglio da lui. Quindi anche questa cosa è andata bene perchè sono disposte/entusiaste di questa collaborazione.
Note positive: tutto, a parte il professionista, è gratuito (scusate, ma non sono Rockfeller e anche questo conta)
Note negative: considerano mia figlia disabile. Mi hanno parlato di possibilità di assegni ecc. Io e mio marito le abbiamo stoppate. Ho spiegato loro che mi devono dire il nome di una disabilità che mia figlia presenta, visto che loro stesse hanno detto che è "solo" autistica. Quindi a mio avviso non disabile, non voglio assegni perchè non mi spettano (li spenderei in vestitini, piuttosto). Loro, su questo, sono convinte della disabilità della bambina. Io no. Questo è l'unica, non piccola differenza che ci separa. Ah, nel pacchetto ci hanno offerto anche una terapia a noi genitori per accettare la situazione. Sinceramente, male non ci farebbe, soprattutto a mio marito che ancora crede che sia solo questione di carattere, però chi ha il tempo?
Per il resto mi sembra che sia una terapia rispettosa della naturale inclinazione della bambina. Magari aspetto qualche mese per testare l'efficacia e aspettare che lei cresca ancora un pò e poi vedrò il da farsi.
Vi prego di scatenarvi con i vostri commenti per sapere se stiamo sulla strada giusta o proprio fuoristrada.
Vi aspetto. Grazie
Taggata:
«13456718

Commenti

  • elettraelettra Veterano
    Pubblicazioni: 889
    Come tu stessa dici, prova il tutto e vedi come va. Se le strade che hai scelto sono corrette, si vedranno immediatamente i risultati. :)
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes.

    When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • MeiMei Veterano
    Pubblicazioni: 548
    @Cornelia. Sono di corsa
    TMA (Terapia Multisistemica in Acqua): non so, dipende credo sempre da chi la fa.
    Ne ho sentito parlare bene, ma non ho mai provato in prima persona.
    Assistente domiciliare: perché no. Non ho capito però se si tratterebbe solo di baby-sitteraggio o se propongono qualcosa di specifico.
    Psicomotricità: personalmente mi convince zero. E' quello che ogni ASL propone a chiunque, ed è di derivazione psicodinamica. Non penso possa fare molto nel caso di una diagnosi di spettro.
    Pratiche per invalidità civile e 104: io le ho fatte. Perché per l'appunto, neanche io sono Rockfeller, e so che quello che le ASL mi propongono non è assolutamente adeguato alle necessità di mio figlio. Quindi, chissene, mi prendo l'etichetta di 'disabile' (o per dirla politically correct diversamente abile) e mi prendo anche quei soldini che non spendo in vestitini, ma in terapie cognitivo-comportamentali che la ASL non mi propone e non è in grado di offrirmi. Ben felice di andare a rivedibilità alle visite e farmi revocare la certificazione, quando e se le sue difficoltà (che ci sono, nonostante tutto il resto - e devo confessare che i discorsi fatti da Wolf sulle comorbidità mi hanno non poco aperto gli occhi su un futuro che potrebbe non essere proprio al 100% indolore) saranno superate.

    Capisco siano scelte decisamente e squisitamente personali. My two cents, e spero con questo di non avere urtato la sensibilità di nessuno.
  • corneliacornelia Senatore
    Pubblicazioni: 1,185
    Grazie ragazze. 
    Assistenza domiciliare spero possa essere eseguita con educatrice in gamba e magari seguendo le indicazioni del professionista che verrà giovedì a casa nostra per conoscere noi, i bambini, l'ambiente, ecc. Non hai urtato nessuna sensibilità, anzi cerco proprio di vedere tutto con occhi anche diversi dai miei. 

  • PiKappaPiKappa Senatore
    Pubblicazioni: 578
    Se perdoni la mia franchezza, posto un paio di  considerazioni, non consigli, perché non conoscendo tua figlia non sarebbe onesto darli.

    La TMA credo possa essere una buona attività ,se piace,ma non mi suona come vero intervento nell'autismo, può solo essere di appoggio ed in caso di bravi terapisti,magari anche utile,ma è un'attività come un'altra (dal mio punto di vista)

    Poi scrivi :
    //2. Psicomotricità. Loro ritengono che mia figlia non parli non per un problema di linguaggio, ma per un problema di comunicazione. Cioè, pensano che la bambina abbia tutto dentro di sè, voglia comunicare, ma debba ancora trovare il sistema per farlo. La psicomotricità dovrebbe essere una spinta in tal senso.//

    Scusa ,ma questo è altamente psicodinamico, basterebbe valutare il livello ricettivo della bambina per valutare meglio.
    Comunque sia ,dal discorso fatto ,credo (ipotesi personale) che il lavoro fatto sarà molto psicodinamico per togliere la bambina dal guscio protettivo che si è creata intorno. Non mi dilungo negli esempi,ma molto probabilmente non ti vorranno presente alla terapia ,perché loro sono convinti di dover lavorare sul cattivo rapporto (talvolta simbiotico) fra madre e figlia).
    Spero di sbagliarmi, ma tieni gli occhi aperti.

    (Ultima cosa: se la bambina dovesse avere in futuro bisogno di sostegno scolastico, oramai passa quasi esclusivamente dalla 104)
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,750
    Provo a risponderti anche io ma sono fondamentalmente d'accordo con @Mei e @PiKappa

    Terapia in acqua: chiamarla terapia... bah. E' un'attività divertente, male non fa, ma non "risolve" nulla. Può essere però divertente ed aiutarla a rilassarsi, il che comunque è un bene.

    Psicomotricità: è quello che passa lo stato, privo di fondamento scientifico, se fatta male da psicodinamici incalliti anche dannosa per il vostro rapporto. Se fatta bene può dare una mano sensorialmente, anche se non c'è nessuna prova di efficacia.

    Per quanto riguarda il linguaggio: può essere. O meglio, non è detto che abbia problemi di "espressione vocale" è possibile che alla base ci siano problemi legati ad attenzione, od ansia, o attivazione, sono infinite le possibilità. Concordo con @PiKappa sul verificare il ricettivo verbale. In ogni caso bisogna lavorarci ugualmente.

    Per il parent training: è buono, ma dipende chi lo fa.

    Per l'invalidità dipende: dipende da quanto è "grave", dipende da quanto avete bisogno di soldi e comunque potete ripensarci, in qualsiasi direzione. Visto quello che pensa il padre, per il momento lascerei perdere, fai sempre in tempo a ripensarci.

    Facendo 2+2=4. Visti i post precedenti e visto questo, a me sembra che abbiano un'idea un po' "antica" di autismo dove sei andata. Ti consiglio di farla vedere da qualcun altro.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • corneliacornelia Senatore
    Pubblicazioni: 1,185
    Grazie mille, anche a me sembravano più cose da fare OLTRE ad una terapia. Cioè mi piacciono tutte, ma non riuscivo a vedere l'efficacia di nessuna di queste. Chiederò anche al professionista che verrà a casa. Ma, perchè continuano a propinare queste cose? Costano pure loro, no?
    Soprattutto la psicomotricità, ma come fa ad essere utile? 
    Glil'ho anche chiesto: ma la terapia qual'è?  e loro mi hanno risposto: tutto questo pacchetto, signora è fin troppo per una bimba così piccola. A me non interessa ammazzarla di ore di terapia, ma indirizzarla su un percorso soft (vista l'età), ma efficace sempre vista l'età fertile in cui si trova.
    Mi dovrò documentare sulla differenza tra psicodinamico e cognitivo comportamentale. Nonostante bazzichi da un pò questo sito ancora non l'ho capita. 
    Uffa, altra discussione con il suo papà. 
  • MeiMei Veterano
    Pubblicazioni: 548
    Psicodinamico: di derivazione clinico-psicanalitica (sconsigliato in casi di disturbi dello spettro autistico)
  • corneliacornelia Senatore
    modificato October 2012 Pubblicazioni: 1,185
    Aiuto, sono appena andata a leggere una pagina su internet riguardo alla teoria psico-dinamica, in base alla quale, in sostanza, mia figlia è una psicotica a causa mia. Non riesco neanche a scrivere. Mi sono spaventata. Mamma mia, devo assolutamente parlare giovedì con quel professionista che verrà a casa. Nonostante mi faccia ribrezzo quello che ho letto, ho il cuore in gola per il dubbio che sia io la causa di tutto quello che ha mia figlia. 
    Se non mi fanno assistere alle terapie, non vedono la bambina neanche con il binocolo.
    Post edited by cornelia on
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    modificato October 2012 Pubblicazioni: 10,750
    @cornelia

    Quella teoria è una BUFALA, senza nessun fondamento scientifico.


    Non ti far fregare, non ti sentire in colpa, è quello che loro vogliono (loro intendo gli psico-etcetera, non loro quelli che verranno da te, visto che non li conosco, anche perché per fortuna esistono psicodinamici un po' più avanzati ormai, anche perché i pazienti se no li vedrebbero con il binocolo, ma ci sono ancora pazzi in giro).
    Post edited by wolfgang on
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • PiKappaPiKappa Senatore
    Pubblicazioni: 578
    @Cornelia, come ti ho detto non ho certezze sul tuo caso, non arrivare a conclusioni affrettate, tieni però gli occhi aperti.
    Gli psicodinamici "moderni" hanno comunque posizioni più soft (solitamente) sulla causa nel rapporto madre-figlio.
    La psicomotricità può essere utile in alcuni casi, buono sarebbe ti tenessero dentro mentre fa terapia.
    Magari lavorano semplicemente sull'imitazione o su percorsi psicomotori che male non fanno.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online