Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Sberle e morsi. Come fargli capire che non si fa ?

trilly007trilly007 Membro
modificato 21 April in Discussioni tra genitori
Ciao a tutti,
Sono qui di nuovo per avere i vostri preziosi consigli:
Mio figlio (22 mesi) ha una scarsissima sopportazione alla frustrazione ed è parecchio oppositivo. Capita che se gli dico no a qualcosa mentre è in braccio, o se sta facendo qualcosa che non deve e lo sposto si rivolta dandomi sberle e morsi, o peggio ancora cercando di mordere superfici come tavoli ecc, col rischio di farsi male! Oppure si butta a terra. Non so davvero come fare a farlo smettere con questa cattiva "abitudine" anche perché quando la mette in atto non c'è modo di spiegargli, non ascolta, strilla.
Quando è parecchio nervoso, mentre gioca si morde le macchinine o i suoi giochi (non credo sia mal di denti)
Giusto per fare un esempio, ieri sera voleva a tutti i costi bere dalla bottiglia grossa da solo, e mentre cucinavo glie L ho lasciata, quando era pronto gli ho chiesto di darmela ma nulla, non mi calcolava. Allora glie L ho tolta di mano, ha cominciato a strillare, buttandosi a terra. L ho messo nel seggiolone e appena gli ho dato il piatto L ha scaraventato a terra e mordeva nervosamente il seggiolone piangendo come un matto. È arrivato il padre e ha continuato comunque a piangere così per circa mezz ora! Eravamo disperati!
Krigerinne
Post edited by trilly007 on

Commenti

  • pokepoke SymbolNeofita
    Pubblicazioni: 966
    Ipotesi
    È possibile che gli stiano spuntando i denti?
    Per vederlo è sufficiente osservare se ha le.gengive gonfie o leggermente arrossate.
    molti parlano, qualcuno scrive, pochi comprendono.
  • trilly007trilly007 Membro
    modificato 21 April Pubblicazioni: 54
    @poke a me pare li abbia quasi tutti, forse (ma non sono certa visto che non si fa guardare in bocca) mancano alcuni in fondo
    Comunque anche se fosse non giusticherebbe le crisi di rabbia
    Krigerinne
    Post edited by trilly007 on
  • pokepoke SymbolNeofita
    Pubblicazioni: 966
    È che ricordo ancora quando dovevano spuntarmi i denti, ed avevo nervosismo e desiderio di mordere per placare il fastidio.

    Hai provato a farlo visitare dal pediatra, se dal medico riesce ad aprire la bocca può consigliarti.
    Potrebbero essere i molari.
    molti parlano, qualcuno scrive, pochi comprendono.
  • lollinalollina SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 3,029
    @trilly007 prova ad ignorarlo completamente quando piange o strilla e vedi che succede.

    In caso di capricci se non viene osservato dovrebbe smettere, poiché capisce che non ottiene il risultato sperato.
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • claluiclalui Membro
    Pubblicazioni: 30
    @trilly007 ciao.anche mio figlio faceva così a quell'eta' e anche molto dopo.lui in particolare modo mi tirava i capelli.come ti ha già suggerito lollina anche a noi dissero che i comportamenti sbagliati vanno sempre ignorati per non rinforzali o comunque trattati con indifferenza(se sta per farsi male è chiaro che devi intervenire ma una volta messo in sicurezza se continua ignoralo).vedrai che con il tempo si attenueranno o comunque arriverà il momento in cui potrai spiegargli il perché dei tuoi no è dargli un'alternativa a urla e morsi...
    lollina
  • KrigerinneKrigerinne SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 2,945
    Qui si parla di gestire un bambino piccolo e possono esserti d'aiuto le mamme che hanno figli più grandi oppure dei siti specifici per le mamme in cui si scambiano consigli ed esperienze. Io sinceramente non so come trattare questi comportamenti, ma so che nei bambini un po' più grandi bisogna dare regole precise e non fare eccezioni; ad esempio: se non poteva tenere la bottiglia perché gliel'hai data? Tanto dopo un po' si stufa da solo e non ci gioca più, quindi avresti potuto lasciargliela. Se invece era pericolosa allora non avresti proprio dovuto dargliela.
    Non sono cose intuitive, affatto, quindi il mio consiglio è sempre quello di leggere qualcosa sull'argomento. Ma non andarti a leggere i comportamenti patologici perché non ti aiuta, leggiti semplicemente come si gestiscono i capricci nei bambini, anche nei tipici
    lollinaWBorgsara79
    Embrace the shame of what you used to be
    Rain washed the panic from today
    Decimation of anxiety
    Tribulations drift away
    Pray tomorrow offers clarity
    Rain washed the panic from today
    Affirmation of mortality
    Trivialities astray
    Pray tomorrow brings stability
  • mandragola77mandragola77 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,050
    @trilly007 anche mio figlio lo faceva, cadeva in preda a crisi di rabbia difficilissime da sedare ma da quando abbiamo applicato con costanza e rigore il metodo suggerito dalla terapeuta il problema è lentamente sparito. In sostanza ci è stato consigliato di ignorare completamente il comportamento problema in modo da non dare nessun rinforzo al bambino. Ogni volta che iniziava a sbattere la testa in terra o a mordersi le mani e le braccia gli dicevo guardandolo che non mi piacevano i suoi capricci e cambiavo stanza. Ovviamente all'inizio è stato difficilissimo per noi genitori resistere dall'intervenire ma quando le crisi hanno iniziato a durare sempre meno e a spegnersi in pochi istanti abbiamo capito che quella era realmente la strada giusta.
    Tutto questo si basa sul principio atavico che un comportamento non rinforzato, quindi ignorato, tende a estinguersi.
    Naturalmente è importante accertarsi che il bambino non si ferisca durante le crisi quindi soprattutto le prime volte è meglio metter in sicurezza il luogo in cui si trova.
    lollina
  • PavelyPavely Senatore
    Pubblicazioni: 2,283
    Posso fare una domanda? @trilly007 hai scritto che "non c'è modo di spiegargli, non ascolta, strilla"
    Ma tu... Davvero vuoi spiegare determinate cose ad un bambino di 22 mesi?
    Ma davvero gli parli in modo normale aspettandoti che capisca?

    Perché lo fai?

    Ai miei occhi è un comportamento strano...

    Riguardo il comportamento aggressivo la rabbia nasce dalla Paura che L prova.

    Quindi per capire il problema occorre comprendere perché ha paura e di cosa. Ad esempio: L voleva bere dalla bottiglia grande. Tu gliel'hai tolta e lui ha avuto un crollo...

    Osservando la scena mi è chiarissimo perché Lo è stato terrorizzato dal tuo gesto di toglierli la bottiglia. Pure: io mi chiedo se tu ci abbia pensato.

    Per smorzare la rabbia, occorre capire come le paure del bambino generino il suo comportamento.

    Di cosa ha paura L?

    Ecco la domanda centrale.

    Solo rispondendo a questa, si capirà come fermare la sua reazione...
    KrigerinneTegretol
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586