Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Incubi e urla notturne

Non so se abbia a che fare con l'asperger o meno, ma a chi di voi capita di urlare durante la notte? A me capita sia in conseguenza di incubi che riesco a ricordare, sia come una sorta di sfogo dell'ansia, e in questo caso ricordo solo un forte terrore e un urlo liberatorio, a volte fortissimo (che vergogna coi vicini!!). A volte accade che la sera avverta una strana sensazione sulla testa, come dei brividi di paura sulla parte alta della testa e allora capisco che sicuramente quella notte urlerò e così accade.
WBorgMononokeHimewolfgang
«13

Commenti

  • LandauerLandauer Veterano Pro
    Pubblicazioni: 979
    Mi è capitato in 2 o 3 occasioni, e sempre e solo a causa di incubi. In questo caso, credo che sia una cosa abbastanza normale.
    Credo che non appena comincerai a vedere chiaramente dove vuoi andare, il tuo primo impulso sarà di applicarti allo studio. Per forza.
    Sei uno studioso, che ti piaccia o no. Smani di sapere. [...] comincerai ad andare sempre più vicino, se sai volerlo e se sai cercarlo e aspettarlo,
    a quel genere di conoscenza che sarà cara, molto cara al tuo cuore. Tra l'altro, scoprirai di non essere il primo che il comportamento degli uomini 
    abbia sconcertato, impaurito e perfino nauseato. Non sei affatto solo a questo traguardo, e saperlo ti servirà d'incitamento e di stimolante.                                                                         [J.D.Salinger - Catcher in the Rye]
  • LibellulaLibellula Andato
    Pubblicazioni: 697
    Mia figlia esterna molto e in diversi modi durante il suo agitato sonno; a volte urla e urla chiamandomi per aiutarla o se si sta arrabbiando con me. O urla ad altri. Che spaventi certe volte! Mi sveglio e faccio fatica a riaddormentarmi. Da quando è nata a problemi con il sonno. Infatti giovedì prossimo la sottoporrano ad una EEG del sonno. 
  • LibellulaLibellula Andato
    Pubblicazioni: 697
    Per caso la strana sensazione alla testa è tipo un formicolio?
  • Piu82Piu82 Pilastro
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 1,303
    Si, lo definirei come una specie di brivido...
    Post edited by Piu82 on
  • Piu82Piu82 Pilastro
    Pubblicazioni: 1,303
    O di spillini...non saprei meglio dire
  • LifelsLifels Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,118
    @Piu82 Spesso quel brivido alla testa dipende da emozioni forti, come una forte paura appunto, una forte paura prima di dormire provoca quasi sempre incubi

    A me capita di rado di andare a dormire con la paura, ma mi capita di svegliarmi di notte terrorizzato per un incubo, ho imparato che se mi rimetto a dormire avrò di nuovo un incubo, con buona probabilità lo stesso

    Quando ho paura io non vado a dormire
    Tutto “tra virgolette”
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,512
    @Piu82 particolare che succeda alla tua età, solitamente succede ai bambini. Si chiama "pavor notturno" tecnicamente
    LandauerEirenePiu82Whoami
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • EstherDonnellyEstherDonnelly Pilastro
    Pubblicazioni: 1,952
    A me è capitato in situazioni di grande stress, quando ho avuto gastriti continue per settimane o quando ho avuto l'episodio di depressione maggiore ad esempio. E' un po' che non succede ma è esattamente come lo descrivi anche per me.
  • LandauerLandauer Veterano Pro
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 979
    https://www.uppa.it/psicologia/pavor-nocturnus/

    Apparentemente, a meno che non vieni forzatamente svegliato da altri durante le crisi, gli episodi di pavor notturno non dovrebbero essere ricordati, in quanto sono vissuti nella fase di sonno profondo, non REM, quindi nella fase di sonno non cosciente. Al risveglio (naturale), non dovresti neanche ricordare d'aver urlato. Sembra un fenomeno del tutto sporadico, perlopiù confinato all'infanzia, non connesso all'ansia.

    Svegliarsi urlando a causa di un incubo sembra un fenomeno completamente diverso: accade in fase REM, quando sei "cosciente", le paure che provi durante il sogno ti fanno svegliare.
    Ciò che descrivi sembra rientrare più in questo secondo caso che non nel primo.

    Post edited by Landauer on
    Credo che non appena comincerai a vedere chiaramente dove vuoi andare, il tuo primo impulso sarà di applicarti allo studio. Per forza.
    Sei uno studioso, che ti piaccia o no. Smani di sapere. [...] comincerai ad andare sempre più vicino, se sai volerlo e se sai cercarlo e aspettarlo,
    a quel genere di conoscenza che sarà cara, molto cara al tuo cuore. Tra l'altro, scoprirai di non essere il primo che il comportamento degli uomini 
    abbia sconcertato, impaurito e perfino nauseato. Non sei affatto solo a questo traguardo, e saperlo ti servirà d'incitamento e di stimolante.                                                                         [J.D.Salinger - Catcher in the Rye]
  • Piu82Piu82 Pilastro
    Pubblicazioni: 1,303
    Alcuni infatti non li ricordo e mi vengono riferiti dai miei familiari, altri invece li ricordo semplicemente perché urlo talmente forte da svegliarmi a causa del mio stesso urlo...almeno credo... però non sono episodi sempre legati ad un incubo vero e proprio, che di solito ricordo immediatamente. Ne ho avuti da che ho memoria, ma si intensificano in momenti di maggiore stress. La paura che avverto alla testa la sera invece non è legata a qualcosa di specifico o cosciente... arriva anche in un momento di apparente tranquillità e di attività tranquille ma ogni volta annuncia una urlata notturna (spesso avviso mia sorella infatti!
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586