Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Riprodurre i cinque sensi

Ho sempre dato per scontato la capacità di ogni essere umano di riprodurre nella propria mente ricordi legati a tutti e cinque i sensi, nessuno escluso. Parlando recentemente con un amico Asperger è emerso invece che riesce a riprodurre solo immagini e a stento o per nulla gusti, suoni, odori e sensazioni tattili. Leggendo anche i commenti nella discussione sul pensare per immagini ( http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/8202/pensare-per-immagini#latest ) la mia curiosità è accresciuta ulteriormente. Mi è difficile da concepire che qualcuno non riesca a riprodurre un suono o un gusto. Evidentemente il ricordo di questi stimoli è presente, ma non viene riprodotto nella mente.

E voi? Riuscite a richiamare nelle vostre rappresentazioni tutti e cinque i sensi o solo alcuni?
LifelsSoleAndato_52riot
«1

Commenti

  • iieiie Veterano Pro
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 694
    Pur avendo conoscenze molto scarse sul funzionamento del sistema nervoso, credo che un discorso fondato su queste premesse implicite:

    (I) esistono cinque (e soltanto cinque) sensi (vista, udito, gusto, olfatto, tatto);

    (II) gli stimoli incanalati lungo le vie di questi cinque sensi vengono recepiti, elaborati e immagazzinati in modo distinto, separato;

    (III) è quindi possibile accedere separatamente alle aree del cervello deputate alla memoria dei diversi sensi ed estrarre un ricordo specifico, "riproducendone" singolarmente la sensazione visiva, uditiva, gustativa, olfattiva o tattile,

    sia fortemente limitante e non descriva affatto la (mia) realtà.


    Nei miei ricordi il confine tra i diversi sensi si affievolisce. Le sensazioni si mescolano tra loro: suoni, colori, forme, odori, propriocezioni, termocezioni, nocicezioni, etc. concorrono a formare un'unica rappresentazione, di cui non sono in grado di distinguere le diverse componenti.

    Non distinguendole, non le posso riprodurre.

    Non sono in grado di "vedere" nella mia mente un'immagine compiuta, né di "udire" un suono o una voce, né di "annusare" un odore, né di "toccare" qualcosa, e così via.
    Elenajriot
    Post edited by iie on
  • LifelsLifels Colonna
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 1,675
    Per quanto mi riguarda, trovo davvero difficile definire cosa sia quel poco che riesco a visualizzare nella mia mente, riesco a rievocare il ricordo, non visivo, del movimento.

    Non sono in grado di visualizzare alcuna immagine, riesco con sforzo a evocare dei flash di qualcosa che non si può proprio definire un'immagine, ma che riesce a darmi un'idea parziale di cosa c'è nel posto che cerco di evocare. Non riesco nemmeno a visualizzare semplici colori.

    Ho provato e riprovato, con esito negativo, a evocare odori e sensazioni tattili

    Riesco a riprodurre nella mia mente suoni semplici, una goccia d'acqua che cade, il rombo di un motore ecc, ma con le voci proprio non ci riesco
    Elenajamigdala
    Post edited by Lifels on
    Tutto “tra virgolette”

  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,673
    I ricordi vissuto in prima persona coinvolgono tutti sensi.
    Quando si nomina la salvia vedo la forma della foglia e le sue caratteristiche, ne sento profumo, sapore, la sensazione della foglia al tatto e il rumore che fa strappandola o tagliandola o masticandola.
    Non sono in grado di inventarmi ciò che non ho vissuto in prima persona: se mi nomini qualcosa che non conosco non la immagino, non la sento, ma se la descrivi gli associo tutto ciò che gli si avvicina, per concetto o sensazioni, o altro.
    LifelsElenajnebel
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • PavelyPavely Andato
    Pubblicazioni: 3,350
    Secondo la mia opinione, lo schema è, @elenaj , questo: sensorialità-->emozioni-->sensazioni.

    Per me, le sensorialità sono tre: percezione visiva, percezione uditivo-vestibolare, percezione cutanea.

    Questi "tre insiemi" danno dati al cervello per creare le emozioni.

    Le emozioni creano i sensi.

    -

    Per me, negli Asperger, il canale emotivo è disciplinato dalla griglia emotiva neurotipica e, quindi, rimane ben poco. Succede che le sensazioni non siano differenti in modo drastico dalle percezioni.

    Cosicché, per me, un Asperger non evoluto ricorderà immagini, movimenti legati a suoni, un solo dato sensoriale generato da ciò che tutta la pelle gli racconta.

    -

    Io credo che sia una cosa che sappiamo e percepiamo tutti noi Asperger.

    Se gli Asperger potessero accedere e veder riconosciute le proprie emozioni, le sensazioni sarebbero ben determinate...


    iieLifelsMononokeHime
  • nebelnebel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 344
    la mia testa è una radio, l'udito supera tutti gli altri sensi, il tatto si avvicina di poco. ricordo le voci delle persone, so riprodurre intere orchestrazioni musicali, se ci penso riesco a riportare alla mente il rumore delle chiavi di mia madre, il loro tintinnare, nonostante siano due anni che non le sento. la vista è come costantemente offuscata, non riesco a memorizzare i volti (perché li guardo molto di sfuggita, però non si tratta di prosopagnosia), è tutto come avvolto da un velo opaco.
    Lifels
  • ElenajElenaj Veterano Pro
    Pubblicazioni: 663
    @Pavely perdonami, fatico a comprendere la tua teoria. Non capisco come le sensazioni siano conseguenza delle emozioni. A me verrebbe da affermare l'esatto opposto.
    Di conseguenza mi è difficile capire anche il resto della teoria.
    Riesci a spiegarmi meglio?
  • LifelsLifels Colonna
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 1,675
    @nebel
    Interessante

    Per quanto riguarda la visualizzazione di immagini, se ho capito bene tu hai difficoltà solo con i volti, perché li guardi di sfuggita, ma se ti chiedessi di immaginare la tua stanza, la vedresti bene?

    @Pavely
    Tu sapresti fornirci una griglia emotiva neurodiversa?

    Anche io fatico a comprendere alcune cose, credo di aver compreso la tua teoria sulla sensorialità che genera le emozioni, che generano i sensi, ovviamente non posso sapere se sia davvero come dici

    Non ho compreso bene questo:
    "Cosicché, per me, un Asperger non evoluto ricorderà immagini, movimenti legati a suoni, un solo dato sensoriale generato da ciò che tutta la pelle gli racconta" cit. Pavely
    Post edited by Lifels on
    Tutto “tra virgolette”

  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    modificato May 2017 Pubblicazioni: 1,673
    Anch'io avrei una domanda per @Pavely : in un post parlavi di dolore e del fatto che in una persona ND la percezione del dolore è diversa (se ho capito bene). Potresti spiegare cosa intendevi? In che maniera è diverso?
    Post edited by MononokeHime on
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • iieiie Veterano Pro
    Pubblicazioni: 694
    Trovo l'idea di @Pavely piuttosto interessante, perché descrive uno scenario compatibile con la (mia) realtà.

    Soprattutto, cosa più importante, mi porta a non rimanere ancorato agli schemi imposti dalla neurotipicità; schemi che - e questo mi sembra palese anche soltanto dalle risposte date in questo thread - potrebbero non essere sufficienti a descrivere in modo efficace la condizione autistica.

    Insomma: è davvero possibile "approssimare" le emozioni e le sensazioni autistiche usando la terminologia, gli schemi e i ragionamenti neurotipici, elaborati e stilati con cura da persone neurotipiche che hanno, nella loro vita, conosciuto in prima persona soltanto la neurotipicità?

    Questo è il messaggio che io traggo dal post di Pavely, per il quale gli sono profondamente grato.
  • LifelsLifels Colonna
    Pubblicazioni: 1,675
    @iie
    Riesci a fare una descrizione più approfondita della tua realtà? Magari con qualche esempio che mi aiuti a confrontarla con la mia, alquanto confusa, realtà

    Se tu lo chiedessi a me io non ci riuscirei, però mi sembra che tu abbia le idee più chiare di me riguardo le tue percezioni
    Tutto “tra virgolette”

Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online