Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Dissonanza

Stavo riflettendo sul funzionamento della mia mente, cercando più o meno consapevolmente strategie per far fronte alla quotidianità, e, con la mia solita mania della "teoria del tutto", attraverso la quale devo ricondurre ad un'unica spiegazione un'infinità di fenomeni, mi è comparsa in testa la parola "dissonanza".

È vero: la mia vita è una continua ricerca dell'unità, della verità, del modo giusto di fare le cose, e quindi di determinatezza, stabilità, precisione... Qualsiasi cosa faccia, devo farne una alla volta, altrimenti la "dissonanza" mi manda in tilt. Ho problemi con le opinioni dissonanti, con modi complessi di vedere le cose, con le contraddizioni e con le fallacie logiche, e lì ho la necessità di trovare sempre una sintesi razionale. Non sono capace di fare scelte, perché vorrei sempre scegliere tutto, incastrando le cose perché si accordino tra loro. Vado in crisi se devo relazionarmi con più persone, specie se provengono da contesti diversi, perché non so gestire compartimenti diversi e "dissonanti".
Ma questa "consonanza" che cerco, non la trovo quasi mai: il mondo ci vuole multitask, è complesso, frenetico, contraddittorio. E io vivo perennemente in affanno.

A voi succede? Vorrei conoscere le vostre opinioni e magari anche spiegazioni scientifiche.
EstherDonnellyValentarondinella61

Commenti

  • lollinalollina SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 3,777
    Sheldon
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • pokepoke Neofita
    Pubblicazioni: 1,133
    Essenzialmente potrei suddividere in:

    1 Dissonanze che riscontro nella mia mente
    2 Dissonanze che riscontro in un'altra persona
    3 Dissonanze dell'ambiente sociale (gruppi di pesrsone).

    In merito al punto 1) ho risposto nel topic di lollina.
    Riesco a gestire credo abbastanza bene quelle nel rapporto con una singola persona. Ovviamente ci sono anche situazioni critiche. Ma generalmente le persone singolarmente presentando ciclicità sono facilmente prevedibili nelle loro dissonanze

    Nel punto 3 crisi totale.
    Sheldon
  • SheldonSheldon Veterano Pro
    Pubblicazioni: 607
    In realtà è una sensazione più ampia della dissonanza cognitiva, alla quale personalmente credo di essere molto sensibile. È quello che da bambino mi faceva sentire terribilmente a disagio quando ero con i miei genitori e incontravamo un compagno di scuola (difficoltà di gestire due contesti che si mescolano) e che ora mi mette in difficoltà quando a lavoro ho troppe cose diverse da fare o in generale sono soggetto a troppi stimoli diversi.
    In sostanza, tutto deve essere perfettamente armonizzato.
    rondinella61
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586