Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Togliere il pannolino ad un bambino che non parla...si può?

Ciao a tutti.sono la mamma di un bambino di tre anni e mezzo con disturbo generalizzato dello sviluppo.Dallo scorso gennaio ha iniziato le terapie.Mio figlio purtoppo non dice nessuna parola...con l'avvicinarsi imminente del caldo volevo spannolinarlo o almeno insegnargli a fare le feci nel wc. Secondo voi posso provarci? Oppure è un'impresa disperata da rimandare a quando sarà un po piu maturo?mi farebbe piacere leggere le vostre esperienze e i vostri consigli.vi ringrazio tantissimo.
amigdala
«1

Commenti

  • claluiclalui Membro Pro
    Pubblicazioni: 113
    Ciao @arabafenice83 io provai a togliere il pannolino la prima volta a mio figlio nell'estate dei suoi tre anni(lui è di aprile) quando diceva già diverse parole ma onestamente non ci riuscimmo.ogni volta che gli scappava addosso la viveva come un dramma:pianti, urla ecc.dopo 15 gg desistemmo(probabilmente sbagliando). Ci abbiamo riprovato a luglio dell'anno dopo:la cosa si è risolta in 3 gg!
    Dal quel momento non abbiamo più avuto problemi(neanche notturni) ed è assolutamente autonomo.l'unica cosa è che ancora oggi(ormai ha sei anni) non dice quando gli scappa.quindi se siamo a casa, o in posti in cui sa dove è il bagno, va da solo e stop, se siamo fuori casa trattiene fino a scoppiare, rare le volte che è arrivato a bagnarsi però.
    Chiaramente ogni bambino è diverso.magari il tuo, anche se non parla, prende bene la novità e risolvi in poco. Se hai notato che la notte non ti bagna più il pannolino potresti provarci secondo me(a me al tempo diedero questa come indicazione per capire se era fisiologicamente pronto).l'importante è non stressarlo(e stressarti tu) ma vivere la cosa con serenità anche se il tentativo non dovesse andare a buon fine.
  • lollinalollina SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 3,519
    @arabafenice83 la questione pannolino è molto delicata per tutti i bambini. Anticipare non va mai bene, tanto più se il piccolo non riesce a farsi capire o ad esprimere i suoi bisogni.

    Il problema di anticipare i tempi possono comportare, oltre al disagio, la possibilità di regressione con enuresi notturna ma anche diurna e stipsi.

    In genere poi i bimbi nello spettro mostrano un ritardo funzionale e possono arrivare dopo alle competenze richieste per la loro età, ma arrivarci poi in maniera compiuta.

    Se pensi che lui possa essere pronto puoi comunque fare una prova. Ma io non mi affretterei.
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • daviddavid Veterano Pro
    Pubblicazioni: 520
    Ma si che può farlo anzi deve farlo con questo caldo, poi deve essere attenta osservatrice del comportamento del bambino, ricordagli che lo può fare e che prima o dopo lo farà in autonomia. Potrà capitare, come è successo a noi, che la bimba sembri pronta da subito ma ci metterà 16 mesi prima di riuscirci, nel nostro caso la maestra Manuela fece una valutazione sbagliata sui tempi e noi nel supportare la sua intuizione abbiamo dovuto usare le mutandine come nappies, ma la cosa che più ci è stata difficile è vedere la bimba infastidita dal nostro disagio. Quindi prova ma al tempo sii pronta ad aspettare ancora. 
    arabafenice83
  • arabafenice83arabafenice83 Membro
    Pubblicazioni: 43
    Ciao @clalui e @lollina grazie per avermi risposto...per quanto riguarda la notte il pannolino al momento del cambio lo trovo ancora bagnato.seguendo il mio istinto credo che mio figlio non sia ancora pronto...ho provato a farlo sedere qualche volta suk wc per gioco...ma scappava....in più ho l'impressione che lui non percepisca la presenza di feci nel pannolino poichè non mostra disagio, non piange ecc . Ciliegina sulla torta...non è molto regolare..spesso in una settimana va solo due volte di corpo...la mia preoccupazione è l'ingresso alla materna a settembre....(ovviamante con la 104 avrà insegnante di sostegno)e in più rimandare l'acquisizione di un'autonomia importantissima. Grazie di cuore per l'attenzione che mi avete dedicato.
    lollina
  • arabafenice83arabafenice83 Membro
    Pubblicazioni: 43
    Ciao @david ti ringrazio per avermi risposto. Sono molto combattuta sul da farsi...comunque grazie mille per i consigli
    david
  • lollinalollina SymbolModeratore
    modificato 15 June Pubblicazioni: 3,519
    @arabafenice83 non sottovalutare poi un altro problema molto frequente, ovvero la scarsa capacità di essere in comunicazione con i propri bisogni fisiologici.

    È molto frequente non aver consapevolezza del fastidio che si ha per mancanza del correlato fisiologico deputato ad esprimere l'esigenza. Esempio stimolo=bisogno di evacuazione.

    Qualche volta addirittura ci può essere la necessità di imparare a riconoscere gli stimoli.

    Non sempre infatti gli stimoli sono collegati in maniera congrua ai correlati fisiologici che ci aspetteremmo, ovvero alle esigenze corporee.

    In alcuni individui infatti il bisogno di andare in bagno può essere connesso al mal di testa piuttosto che al mal di pancia. Così come la fame può essere espressa con nervosismo, oppure non sentita.

    Il non "sentire", o il non avere la giusta percezione, sono cose frequenti tanto che, con i bimbi più grandi del tuo, si utilizza l'agenda con le sequenze degli impegni, in maniera tale che roescano a mangare o ad andare in bagno ad orari stabiliti senza aspettare gli stimoli. L'agenda inoltre ricorda agli individui le scadenze giornaliere tramite routine. Così riescono anche quei bambini che hanno problemi con le sequenze.

    Prova a guardare come funziona il Cat Kit.
    Magari è ancora presto ma in futuro potrebbe tornarti utile.

    http://www.spazioasperger.it/index.php?q=articoli-divulgativi&f=101-il-cat-kit-finalmente-disponibile-in-italia
    davidnebelarabafenice83
    Post edited by lollina on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • cameliacamelia Colonna
    modificato 15 June Pubblicazioni: 2,393
    Certo che si puo', esistono programmi di toilet training appositi. Ovviamente il tutto deve essere valutato e predisposto da un professionista che ti segua e che valuti in modo preliminare il profilo del bambino e le effetive priorita' in questo momento
    davidwolfgang
    Post edited by camelia on
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,141
    @arabafenice83 Certo che si può. Il bambino trattiene già da solo? Nel senso che quando bagna il pannolino manda segnali e/o lo fa solo ogni qualche ora?
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • sara79sara79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 282
    @arabafenice83 Si si può fare, hai tre mesi di tempo, anche mio figlio non diceva molte paroline, non l'ho forzato, l'ho semplicemente tolto e basta, serve solo pazienza, io mi ero munita di ciabattine di quelle di plastica da poter lavare, in casa solo mutandine e nelle settimane successive si è cercato di fare poche uscite se non al parco o dai nonni in campagna con borsetta carica di cambi, per la notte potrebbe volerci un po' di più e non è neanche detto, idem per la cacca potrebbe trattenerla.
    Mi avevano sconsigliato di toglierlo perché non diceva quando doveva fare pipì al nido e allora me lo sono tenuto a casa e fatto da me.
    damy
  • mandragola77mandragola77 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,145
    Ciao @arabafenice83 certo che si può! Quando lo tolsi a mio figlio aveva appena compiuto 3 anni e non parlava ancora. Paradossalmente è stato un percorso velocissimo con pochissimi incidenti. Anche io usai ciabattine in gomma per poterle lavare all'istante e mutandine senza pantaloncini sopra. Si fece addosso solo due volte. Appena mi accorsi che era bagnato lo portai nel water e gli dissi che se voleva evitare l'inconveniente doveva andare nel water. Ovviamente non rispose. Durante l'arco della giornata lo sedetti nel wc ogni ora, se faceva una goccia di pipi gli dicevo che era stato bravissimo e offriva un rinforzo. In 3 giorni problema risolto!
    cameliadamy
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586