Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

"Ti sembra normale"

Blue_SoulBlue_Soul Veterano Pro
Il titolo è una canzone di Max Gazzè in cui una ragazza si comporta in modo freddo e respingente con un uomo che sembra pazzo di lei.
Oggi ho scoperto che mi sto comportando così per la seconda volta in vita mia, ma non lo faccio con cattiveria e non so dove mettere le mani.

Ieri sera ho parlato in un post di questo ragazzo che io e mia sorella abbiamo come amico virtuale in comune da un po' e a cui voglio molto bene, il quale l'ha contattata chiedendole di me perché voleva proporsi come mio fidanzato, il tutto in un tono che lei (e pure io, perché la discussione mi è stata dopo poco riportata) aveva interpretato come ironico, e confessandole inoltre nell'elencazione di eventuali fattori di disturbo di questa relazione il fatto di essere autistico, rivelazione che ci ha lasciate entrambe stupite per cose che non vi sto a ripetere.
Comunque, la storia ha preso una piega che mi sta facendo sentire malissimo, ovvero: il ragazzo non scherzava affatto, e mi ha persino scritto una specie di lettera descrivendomi come affascinante, travolgente e tutte cose per me impensabili dato che nella mia testa sono ancora una bambina goffa; il tutto con l'intento di vederci da vicino (cosa inoltre un po' improbabile perché lui è del nord e io vivo a Napoli, non ho un reddito e non saprei come cavarmela, inoltre soffro di panico sociale eccetera eccetera) per porre praticamente le basi di una relazione sentimentale. Io ho di fatto abbozzato con un sorriso pensando che, dato il suo atteggiamento solito da donnaiolo sarcastico, fosse l'ennesima dimostrazione di amicizia giocosa, come quando chiamavo la mia migliore amica 'moglie'. Invece oggi ricontatta mia sorella perché la mia assenza di risposte serie l'ha lasciato molto triste e scoraggiato, con la nostra conseguente caduta dalle nuvole e realizzazione delle sue intenzioni serie e derivante delusione.
Ora mi sento una vera mer*a perché lì fuori c'è un uomo che mi legge e ritiene di poter trovare in me un sostegno per lottare contro tutti i suoi problemi col mondo, perché di fatto quando incontri qualcuno con la tua stessa diagnosi psichiatrica è così -anche se lui non sa che pure io sono autistica- e io so bene come ci si sente ad innamorarsi di una figura idealizzata e come si sta male, e forse anche lui si sente così e la causa di tutto sono io, che come al solito mi defilo dalle relazioni umane lasciando le persone interdette. Nemmeno il clima di pioggia che per me è la cosa più bella del mondo riesce a farmi sorridere, penso che sarebbe stato meglio se fossi stata muta, almeno non avrei fatto ricadere i miei problemi su qualcuno che già ha i suoi, grossi come e più dei miei e per i quali non posso non provare empatia.
Penso alla sua spontaneità e al coraggio incredibile di provare a corteggiare una persona, qualcosa che io non ho mai fatto perché l'oggetto dei miei sentimenti sono archetipi, non le persone nella loro essenza reale. Forse anche io sono solo un prototipo di qualcosa, un androide. Sono davvero tristissima, e in più fra qualche giorno compio 22 anni e mi ritrovo ad essere incapace di vivere la vita sociale di un dodicenne.
leilaPiu82PavelyNemoFenice2016maydurondinella61

Commenti

  • ShikiShiki Veterano
    Pubblicazioni: 167
    Parla con lui, riportando più o meno quanto hai scritto qui.
    Essere sinceri in questo caso è la cosa più giusta e non ti farà sentire in colpa perché non hai fatto nulla di sbagliato. Hai solo detto la verità.
    Il tuo essere autistica, il panico, il bisogno di ritirarsi dalle relazioni e la bassa competenza sociale.

    Non c'è altro modo. 
    Nascondendo la verità e ignorandolo lo farai solo star peggio, oltre a far del male anche a te stessa.
    NemomayduPavelyrondinella61
    Il mio BLOG: mymadreams.wordpress.com
    Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri. [Oscar Wilde]
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586