Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Fobie e altro

Salve a tutti sono la mamma di Terence ragazzo Asperger di 26 anni  lui e ad alto funzionamento ma ha sviluppato alcune fobie che si stanno rivelando un vero problema sociale , volevo rivolgermi in particolare a Camelia che come scrive e riuscita a gestire alcune fobie  se magari volesse darmi alcuni consigli e magari parlare direttamente con mio figlio , lui ad esempio non sopporta alcune parole come basta, smettila ed altre poi non sta piu dove ci sono dei bambini che sa che possono ricevere dei rimproveri  non so piu come fare quasi non usciamo piu e davvero frustrante  , e pensate che circa un anno fa ha scritto la sua autobiografia che ha pure venduto molte copie , vi ringrazio  per  l'attenzione a presto .
cameliaLibellula

Commenti

  • LifeIsLifeIs Veterano Pro
    Pubblicazioni: 746
    Intanto vado a leggere la biografia
    Ciò che scrivo non è mai una verità assoluta, ma solo quella che è la mia opinione personale al momento della stesura.
    Per comodità e per facilitare la lettura, potrei scrivere generalizzando e ponendo le mie idee come certezze, non lo sono.
  • rondinella61rondinella61 Colonna
    Pubblicazioni: 1,077
  • LifeIsLifeIs Veterano Pro
    modificato 28 July Pubblicazioni: 746
    @rita

    Esattamente, che fobie ha Terence?

    Quella che hai descritto nel tuo esempio, più che una fobia mi sembra un'intolleranza, qualcosa che evita per l’eccessivo disgusto/fastidio/irritazione che gli provoca, forse in modo analogo al suo rifiuto di certi cibi.

    Naturalmente non posso esserne certo.

    Anche io non tollero gli adulti che rimproverano i bambini. Sono pieno di fobie, ma questa nel mio caso non lo è.
    rita
    Post edited by LifeIs on
    Ciò che scrivo non è mai una verità assoluta, ma solo quella che è la mia opinione personale al momento della stesura.
    Per comodità e per facilitare la lettura, potrei scrivere generalizzando e ponendo le mie idee come certezze, non lo sono.
  • MarcofMarcof Pilastro
    Pubblicazioni: 3,236
    Vidi su YouTube la sua intervista tempo fa.
  • LifeIsLifeIs Veterano Pro
    modificato 29 July Pubblicazioni: 746
    @rita

    Sono arrivato alla pagina del libro in cui parla di questa sua intolleranza, pensi che oltre a questa, possa esserci della vergogna o preoccupazione a causa dei comportamenti che non riesce a controllare in quei contesti?
    In quel caso mi sembrerebbe anche una paura ben ancorata alla realtà, non facile da estirpare.

    Lui parla proprio di perdita di controllo, in questo caso sarebbe forse utile intervenire sulla sua tolleranza verso certe parole e atteggiamenti, ma non saprei proprio come si possa fare, né in che misura sia possibile.

    Comunque tu hai posto questo come un semplice esempio, quindi immagino ci siano altre fobie, se volessi parlarcene potremmo aiutarvi meglio.

    Colgo l'occasione per ringraziarlo per la biografia, considero ogni testimonianza davvero preziosa e molto utile :)
    Post edited by LifeIs on
    Ciò che scrivo non è mai una verità assoluta, ma solo quella che è la mia opinione personale al momento della stesura.
    Per comodità e per facilitare la lettura, potrei scrivere generalizzando e ponendo le mie idee come certezze, non lo sono.
  • ritarita Membro
    Pubblicazioni: 19
    Salve grazie a chi ha risposto ,  mi fa piacere che stai leggendo il libro ,  allora potrai conoscerlo meglio attraverso il suo manoscritto se nel frattempo ci fosse qualcuno che puo' darci dei consigli sarebbero bene acetti grazie a presto .

  • ritarita Membro
    Pubblicazioni: 19
    Lifels  hai ragione tu piu che fobie sono intolleranze  , ne ha diverse ai rumori forti , alla confusione, ai cani , ma quelle che gli stanno rendendo anzi ci stanno rendendo la vita quasi impossibile sono i bambini e tutto quello che comporta grida rimproveri ecc. a tale causa non si rsce piu per divertimento abbiamo cercato di fare di tutto , strategie diverse ma non funziona , lui quando esce mette le cuffie con la musica di conseguenza non ha contatti sociali giustamente la gente puo pensare che sia un ragazzo asociale , ma credimi nulla di piu sbagliato perche' adora parlare con le persone ma e' impedito da questo problema assurdo .
    LifeIs
  • qwert179qwert179 Membro
    Pubblicazioni: 23
    Ciao ,non ho ancora letto l'autobiografia però anche io non sopportavo alcune parole ed era perchè mi mettevano angoscia  adesso ho un fratellino di 9 anni che potrebbe essere asperger (  in sintesi da quando ha 3 anni sta tutto il giorno a disegnare e molto piu interessato a questo che a qualsiasi altra attività  ) Per i 7-8 anni quando sentiva la parola morte o vecchio si metteva a gridare si tappava le orecchie e si chiudeva in camera ,durava 2-3 minuti, durante tutto questo non bisognava parlargli o cercare di fermarlo altrimenti ricominciava da capo . Adesso dura circa 10 secondi si tappa le orecchie e grunisce a voce alta  .Io sentivo angoscia  ( perchè quelle parole davano a pensare a cose fuori dalla mia portata )penso anche mio fratello ,lui cosa sente ?
    MononokeHimeLibellula
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586