Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Balbuzie

Ho letto da qualche parte che circa il 10% delle persone asperger soffrono anche di balbuzie, una percentuale quindi superiore rispetto alla popolazione generale che è di circa il 2%
Io ne soffro dall'età di 5 anni, considerando che adesso ne ho 40.. si può capire quanto mi abbia penalizzato in ogni sfera della vita: amicale/sentimentale/lavorativa.
Da bambino, fin quasi ai 20 anni sono stato portato da logopedisti, fantomatici maestri di riabilitazione fonatoria, psicologi, con risultati totalmente nulli, ma grosso dispendio di denaro.

Ora per fortuna il disturbo si è molto ridimensionato, vuoi per esposizione forzata nel lavoro, vuoi per una maggiore rilassatezza e consapevolezza, sia per una maggiore capacità di intervenire prima con sostituzione di parole, respirazione, etc. Qualcuno, pochi in realtà, dice che neanche se ne accorge, però c'è, soprattutto se devo dire il mio nome ad estranei (presentarmi), in quel caso c'è un blocco totale della fonazione che si sblocca solo dopo 4-5 secondi (imbarazzantissimi, in cui ti senti scoppiare la testa). Quando posso rilascio biglietti da visita per presentarmi.. potete immaginare la figura :) dove non posso mi arrangio alla meno peggio. Ma diciamo che spesso evito di conoscere gente nuova e questo mi ha portato al ritiro sociale.

L'anno scorso una ragazza di una lavanderia mi ha chiesto il nome per catalogare il mio vestito e.. complice il posto nuovo, la sorpresa di quella richiesta (in realtà c'era poco da essere sorpresi, era ovvio me lo chiedesse) e la bellezza e gentilezza di quella ragazza con cui proprio non volevo fare brutta figura.. ebbi un blocco totale. Lei fu comprensiva, mi lasciò stare e dopo circa 4 secondi riuscii a dirlo. Lei sorrise dolcemente, ma non con scherno. E' stata veramente un angelo, anche se dopo quel fatto non ci andai più. Me ne andai di corsa e quella fu la prima volta che pensai seriamente al suicidio. Ero anche intenzionato a farlo, poi rimase solo un pensiero, che comunque permane tutt'ora.
In passato invece quando il disturbo era più serio, episodi di scherno e grasse risate su di me ci sono stati e sono stati momenti molto frustranti, che mi hanno segnato molto, considerando anche la mia indole pacifica e quindi l'impossibilità a reagire a quelle offese.

Poi una volta presa confidenza con l'interlocutore parlo quasi normalmente, a volte anche velocemente, a volte qualche breve pausa, qualche inceppamento, ma sopportabile. A volte però se devo dire un nome di persona, oltre al mio, mi blocco totalmente. E' rimasto un forte blocco dovuto ai nomi. ah, e ovviamente la repulsione totale per il fare telefonate, visto che ciò in passato è stato motivo di forte imbarazzo.

Scusate per il poema ma ci tenevo a raccontare quell'episodio
Chi di voi si ritrova in queste caratteristiche?
Whoamirondinella61Blue_SoulDoor

Commenti

  • PooopPooop Neofita
    Pubblicazioni: 1
    Io mi ritrovo totalmente.
    Cavolo, siamo identici xD
  • vera68vera68 Veterano
    Pubblicazioni: 146
    Se sono molto stanca mi si inceppano le parole,a volte le singole parole a volte invece so esattamente cosa voglio dire e le parole che voglio usare ma non riesco a mettere in fila soggetto verbo e complemento x formulare una frase; è come se le parole mi si intasassero al fondo della gola e non potessero fluire.
    Io non ho mai messo in relazione le due cose, ho sempre pensato che fosse stanchezza (e magari x me lo è )
    Quando sono molto stanca mi succede anche di non riuscire a fare il nome corretto agli oggetti. Per esempio l'altro giorno x dire che non vedevo il semaforo ho detto che non vedevo il termosifone
    Mia figlia che è anche lei aspie da piccola 3/7 anni ha molto balbettato. Poi il fenomeno è praticamente scomparso.
  • sydsyd Neofita
    Pubblicazioni: 8
    vera68 ha detto:

    Se sono molto stanca mi si inceppano le parole,a volte le singole parole a volte invece so esattamente cosa voglio dire e le parole che voglio usare ma non riesco a mettere in fila soggetto verbo e complemento x formulare una frase; è come se le parole mi si intasassero al fondo della gola e non potessero fluire.
    Io non ho mai messo in relazione le due cose, ho sempre pensato che fosse stanchezza (e magari x me lo è )
    Quando sono molto stanca mi succede anche di non riuscire a fare il nome corretto agli oggetti. Per esempio l'altro giorno x dire che non vedevo il semaforo ho detto che non vedevo il termosifone
    Mia figlia che è anche lei aspie da piccola 3/7 anni ha molto balbettato. Poi il fenomeno è praticamente scomparso.

    può darsi che nel tuo caso è solo stanchezza, quello capita anche a me a volte a fine serata, anzi ultimamente mi sta capitando anche di leggere una cosa per un'altra.. sto messo bene, si.
    Nei bambini spesso compare la balbuzie, e in molti casi si risolve da sola..in altri no
    vera68
  • sydsyd Neofita
    Pubblicazioni: 8
    Pooop ha detto:

    Io mi ritrovo totalmente.
    Cavolo, siamo identici xD

    mi spiace.. a te crea imbarazzo il disturbo?
  • vacamunquebenevacamunquebene Membro Pro
    Pubblicazioni: 265
    Io non balbetto quasi mai , ma a volte mi succede di bloccarmi con gli estranei oppure non riuscire a parlare affatto con nessuno per qualche momento, non perché non voglio ma perché non riesco a creare una frase compiuta e sintetica (difatti in genere i mie frasi sono parecchio lunghe , magari anche di 10/15 rige prima del punto ,ma nel parlato è molto meno comprensibile ) , la cosa mi mette in ansia e mi fa sentire incapace.
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 1,911
    È vero che la balbuzie è una forma di mutismo?
  • sydsyd Neofita
    Pubblicazioni: 8
    fattore_a ha detto:

    È vero che la balbuzie è una forma di mutismo?

    In che senso? E' una scelta inconscia di non voler parlare?
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 1,911
    Ho letto che la balbuzie era considerata una forma di mutismo e che i balbuzienti sono persone impulsive.
    La mia domanda era: è vero? Ci sono dettagli su questa considerazione?
    rondinella61UnconventionalLover
  • Blue_SoulBlue_Soul Veterano Pro
    Pubblicazioni: 404
    Quando non parlo per molto tempo, es. in un contesto pubblico, è come se facessi molta fatica a recuperare le abilità fonetiche e tendo a balbettare un pochino. Balbetto anche quando mi si rivolge una domanda che non mi aspettavo o se l'interlocutore mi piace davvero molto (successo un paio di volte al massimo). Episodi di mutismo pure ne ho avuti un paio, in generale pur parlando parecchio con chi mi interessa tendo a sentire sempre un grande affaticamento, come se mi dovessi sforzare più del dovuto; comunque ho due zii balbuzienti e mi chiedo se ci sia oltre all'evidente fattore ambientale anche qualcosa di genetico.
    P.S. hai visto Il discorso del re? <3
  • sydsyd Neofita
    Pubblicazioni: 8
    fattore_a ha detto:

    Ho letto che la balbuzie era considerata una forma di mutismo e che i balbuzienti sono persone impulsive.
    La mia domanda era: è vero? Ci sono dettagli su questa considerazione?

    mah io sono tutto il contrario dell'impulsività...
    si, credo che ci sia una componente genetica, sicuramente ce n'è una organica che fa da concausa a quella psicologica
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586