Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Lo stimming

Ciao, tutti,

Ho qualche domanda per la communita'.  Non sono madrelingua, scusa per la mia ignoranza della communita' e della lingua!  

C'e' una parola in Italiano per lo "stimming", i movimenti repetitivi che calmarsi e regolari l'input sensorali?  Non posso trovarla nel mio dizzionare ne sull'internet.

Che pensate dello "stimming"?  Voi lo fate?  E' accetata nella societa', dalla famiglia, i professionisti, o le persone vi fermano di farlo?  

Commenti

  • Simone85Simone85 SymbolVeterano Pro
    Pubblicazioni: 1,761
    Stereotipie motorie e stereotipie vocali.
  • manu_asocialemanu_asociale Veterano Pro
    Pubblicazioni: 777
    Non sempre sono socialmente accettate. Dipende dal tipo, dall'intensità e dalla compagnia. Di solito i professionisti ti possono aiutare a gestirli meglio ed ad attarli ai diversi contedti sociali
  • lollinalollina SymbolModeratore
    modificato 27 August Pubblicazioni: 3,518
    Copio e incollo un commento di @wolfgang da un'altra discussione.

    "Per lo stimming, si tratta delle stereotipie senso-motorie. Stimming sta per "stimilation" cioè stimolazione.

    Trae origine dall'idea che i movimenti ripetitivi servano come autostimolazione sensoriale o attentiva. Solitamente negli aspie sono abbastanza mimetici come dondolarsi sulla sedia, mangiarsi le unghie o cose del genere, nel l'autismo prendono una forma un po' più forte".

    Posto qui il link dell'intera discussione che penso @Austin ti sarà molto utile:

    http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/1757/shutdown-meltdown-stimming-mi-spiegate/p6
    Simone85
    Post edited by lollina on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • LifeIsLifeIs Veterano Pro
    Pubblicazioni: 697
    @Austin

    Riguardo lo stimming, nemmeno io conoscevo il termine Italiano (anche se lo sono), sono in molti qui ad usare il termine “stimming”.

    Personalmente lo faccio in continuazione, ho i miei stimming in ogni differente posizione corporea :)

    In pubblico sono molto più contenuto, così il più delle volte mi limito a muovere gambe, piedi, e dondolare un po’.
    A volte me lo fanno notare, o mi bloccano (se faccio muovere il tavolo o il divano).
    La mia vita sociale è quasi assente, non ho amici, e non saprei in che misura fare stimming abbia contribuito a questa situazione, non ci avevo mai riflettuto.
    Fino a poco tempo fa pensavo che fosse normalissimo, anche perché non sono l'unico in famiglia a farlo.

    Solitamente passo il mio tempo qui in camera, qui mi sento completamente libero, qui nessuno mi osserva, qui nessuno mi giudica.

    Ultimamente sto pensando di fare delle immagini gif dei miei stimming :D
    Ciò che scrivo non è mai una verità assoluta, ma solo quella che è la mia opinione personale al momento della stesura.
    Per comodità e per facilitare la lettura, potrei scrivere generalizzando e ponendo le mie idee come certezze, non lo sono.
  • Marco75Marco75 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 575
    L'ho scritto anche altrove, i miei stimming sono forti e molto presenti.
    Se ho una sedia adatta, prima o poi dondolerò. Qualche volta, poi, mi viene (ora mi limito) da battere una o entrambe le mani sulle gambe. Ho un filmato del saggio finale di un corso di chitarra che feci a 18 anni, in cui quest'abitudine è evidentissima. Nella fattispecie, si era rotta una corda ed ero evidentemente nervoso (nonostante sorridessi). Per un periodo, poi (da adulto) ho avuto la voglia continua di battere le mani: ma poi l'ho repressa, perché l'effetto che deve fare da fuori dev'essere MOLTO strano.
    Il resto delle mie stereotipie l'ho elencato qui (inutile ripetersi):

Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586