Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Terapia ABA

Buonasera a tutti. Spero di aver selezionato la sezione giusta. A seguito di alcuni commenti in un'altra discussione apro questo trend. Vorrei avere maggiori informazioni circa la terapia ABA.
Riporto la nostra esperienza.
Mio figlio adesso ha poco più di sei anni diagnosticato a due. Siamo seguiti tra l'altro da una terapista della ASL che appunto basa il suo lavoro sull'ABA e che ha fatto miracoli con lui. L'educatrice che lo segue a scuola è specializzata in ABA con un master a Pisa. L'altra educatrice, quella che viene a casa, anche lei ha conseguito un diploma di primo livello presso il centro ABA della nosta provincia.
Qualche anno fa mi rivolsi proprio a questo centro per chiedere informazioni. I costi erano assolutamente proibitivi per noi quindi, seppur con rammarico, rinunciammo. In seguito parlai della cosa con la psicologa che ci segue e mi disse che, costi o no, l'ABA puro per mio figlio era troppo forte e invasivo lo avrebbe fatto solo uscire pazzo.
Poi però qualche mese fa scopro che la mia regione riconosce un risarcimento alle terapie ABA.molti soldi.il che fa pensare che si ritenga che il metodo ABA sia la terapia che funzioni ed essendo appunto molto costosa la regione cerca di renderla accessibile...
Però @Austin ci dice che non è così...e contemporaneamente ad altri genitori viene consigliata...
Non ci capisco più niente!
aliaLifeIsmandragola77mamma66Libellula
«13456711

Commenti

  • cameliacamelia Colonna
    Pubblicazioni: 2,379
    Chiedo a voi genitori. Che cos'è per voi l'aba? Qualcuno degli operatori che si occupa dei vostri figli vi ha mai detto/spiegato cos'è? Se si, in che termini?
  • SperanzaSperanza Membro
    Pubblicazioni: 25
    Buongiorno clalui...leggo ora il tuo commento sulla ABA.volevo chiedere anch'io maggiori spiegazioni e non so se tu puoi aiutarmi.quello che penso io da mamma e lo pensa anche la psicomotricista è che l ABA possa non aiutare mio figlio in quanto si tratterà di portare il bambino tutti i giorni in ospedale per tre ore per sei mesi seduto a tavolino in una stanza da solo con il terapista.mio figlio ama giocare imparare cose ma spontaneamente mentre mi dicevano che l ABA di prima generazione è molto pesante ti cambia proprio il comportamento e ti leva un po' quella tua spontaneità .tu come ti sei trovata?tuo figlio ha fatto la ABA?grazie
  • LibellulaLibellula Veterano Pro
    Pubblicazioni: 649
    @clalui quindi non seguite l'ABA puro che da quanto leggo sembra essere invasivo come diceva austin. Anche nell articolo linkato da austin si parlava di soldi rimborsati dalle assicurazioni americane alle famiglie che seguono ABA in quanto molto costosa. LA terapia basata sull ABA ma ibrida che segue tuo figlio in cosa consiste? Ha un suo nome proprio o è solo un miscuglio di terapie?
  • PavelyPavely Membro
    modificato 2 September Pubblicazioni: 2,666
    NOTA: NON SONO UN MEDICO, SONO SOLO UNA PERSONA AUTISTICA CHE DESIDERA ESPRIMERE LA PROPRIA OPINIONE.
    QUELLO CHE SEGUE NON COSTITUISCE, NEL MODO PIÙ ASSOLUTO, INFORMAZIONE MEDICA.

    ¦¦¦¦¦¦

    L'ABA è una evoluzione del pensiero di Burrhus Frederic Skinner e si situa in una corrente che si chiama "comportamentismo radicale".

    In breve, si tratta di costruire una relazione terapeutica basata su uno schema hegeliano "Padrone/Schiavo". La persona autistica è chiamata attraverso il quotidiano confronto con un sistema di premi (la cui assenza è una punizione) ad abbandonare completamente ogni comportamento proprio della cultura autistica per adottare solo comportamenti STRETTAMENTE neurotipici: per l'esattezza propri della élite bianca, protestante, nordamericana.

    Un'ABA, ad esempio, che trasmetta valori africani o islamici è estremamente rara nelle culture atlantiche (compresa l'Italia).
    Una critica ai materiali di lavoro dell'ABA, sul punto, è opportuna e radicale e molto interessante.

    L'ABA nasce da un gesto in chi Skinner - in moltissimi casi un sadico feroce che fondò le sue ricerche sopra i schemi della ricerca medica con violenze inspiegabili (sua la Skinner Box che si vede nel film "Occhi di gatto" tratto da dei racconti di Stephen King) - schiaffeggiò brutalmente una ragazza autistica che mettendo in atto gesti di autolesionismo grave (stava sbattendo la testa contro un armadio).

    La ragazza si fermò e ringraziò Skinner.



    Da questa esperienza lui derivò i modelli operativi che negli anni ottanta generarono l'ABA.



    L'ABA è l'unica terapia universalmente accettata dai sistemi nazionali medici europei, è nelle Linee guida dell'ISS, è ogni psichiatra è obbligato ad consigliarla e applicarla.

    È parte della cultura tedesca degli anni trenta.

    Funziona.



    In breve si fonda su una relazione metaforicamente dominante da un Terapeuta e un Paziente.



    Se si potesse fare - e non si può fare - un paragone con la Sessualità, l'ABA è, né più, né meno, che un relazione sadomasochistica.



    Questo ciò che sento.
    rondinella61FrancescoLibellulaLifeIsaliaclaluiEireneSperanzaNewtonArpiaPuck
    Post edited by Pavely on
  • FrancescoFrancesco Veterano
    modificato 2 September Pubblicazioni: 917
    Mio figlio è autistico diagnosticato dall'età di 2 anni, oggi ha 11 anni e non ha mai seguito il metodo ABA, dalle nostre latitudini non ci sono grossi centri per la metodologia ABA, come al solito qualcuno la consigliava qualcuno no, alla fine abbiamo deciso io e mia moglie con l'aiuto di una delle sue terapiste che a sua volta ha un figlio autistico ormai in maggiore età che ci sconsigliava l'ABA per nostro figlio.
    Non so se con l'ABA avremmo potuto ottenere  di più ma non mi pento della decisione, abbiamo passato la fase dell'infanzia abbastanza bene con la psicomotricità, logopedia e poi 2 anni di socializzazione assistita, ora ci prepariamo all'adolescenza dove dovremo essere necessariamente più rigidi nei criteri educativi, un po' come sugerisce Temple Grandin, cerchiamo di essere intransigenti sui comportamenti 'scorretti' cercando di aiutarlo nei sintomi tipici della sua condizione. In questo momento sto cercando una risposta adeguata per continuare la terapia negli anni a seguire ma ancora non ho trovato nulla di adeguato.
    Dimenticavo, secondo me la terapia è solo una parte delle cura, la parte più grossa la deve fare la famiglia. Non esistono metodi e criteri validi in assoluto, anzi, lo spettro autistico è uno spettro, appunto.
     
    LibellulalollinaaliaclaluiSperanzaNewtonaspirina
    Post edited by Francesco on
    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • cameliacamelia Colonna
    Pubblicazioni: 2,379
    @Pavely ha dato la sua definizione, qualche genitore ne ha di alternative?
  • lollinalollina SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 3,517
    Credo possa essere utile sentire @wolfgang
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • cameliacamelia Colonna
    Pubblicazioni: 2,379
    Ho concluso da poco il master aba di I livello, oltre ad essere una pedagogista che da 8 anni si avvale di tecniche comportamentali con utenti nello spettro ma anche no. Sono un'"abista" scettica e neurodiversa. La domanda che faccio ai genitori, la pongo proprio perché mi incuriosisce sapere cosa sanno davvero loro dell'aba, come è stata spiegata loro dai cosiddetti esperti. 
    rondinella61claluiSperanza
  • claluiclalui Membro Pro
    Pubblicazioni: 107
    Grazie a tutti per la partecipazione alla discussione. Mio figlio @libellula fa terapia comportamentale a base ABA, la chiamano proprio così. Quel "a base" indica l'utilizzo del rinforzo positivo e il procedere per tappe per il conseguimento di un obbiettivo prefissato che sia o di correzione di un comportamento disfunzionale o l'ottenimento di traguardo cognitivo.
    Gli obbiettivi vengono stabiliti grazie a dei test. Il Pep r fino ai cinque anni, il vb mapp o altri simili dopo.Vengono molto utilizzate attività al tavolo specifiche per l'aria che si intende sviluppare o rinforzare, anche se non sono trascurati neanche altri aspetti motori.
    Il punto non è tanto cosa si fa ma come lo si fa. In effetti l'uso del rinforzo positivo può essere molto coercitivo in certi casi.
    Dopo la diagnosi ci spiegarono il concetto e ci esortarono a utilizzarlo a casa. Un pomeriggio decidemmo di "rinforzare" mio figlio a sedersi quando glielo chiedevamo...biscottino come premio (proprio come ai cani). Ci impiegammo quasi due ore tra urla e pianti di opposizione di mio figlio che allora aveva due anni e mezzo. Alla fine quando esegui l'ordine e si sedette io ebbi una crisi di pianto terribile. Avevamo ottenuto qualcosa si ma mi sembro' letteralmente di averlo violentato nella sua essenza, di avergli fatto del male assurdo.
    Ancora adesso il mio piccolo mostra una fortissima opposizione alle attività al tavolo e ancora adesso quando assisto alle sedute o quando gli faccio svolgere io a casa qualche "compitino" e lui urla e si dispera mi sembra di andare ingiustamente contro la sua natura. Ma questa probabilmente è un'altra discussione.
    Il punto qui è: questa tecnica del rinforzo, il procedere per gradi per il raggiungimento di obiettivi che si presuppone non potrebbero essere appresi tutti inisieme, questo rapporto uno a uno tra terapista e paziente sono davvero efficaci come dicono?
    Ricordo che nella mia spasmodica ricerca di informazioni prima e dopo la diagnosi mi saltava sempre d'avanti un articolo di una famiglia che aveva affidato il proprio bambino a un terapista aba il quale lo seguiva tutto il giorno.avevano persino costruito una stanza apposita in casa. I genitori dicevano che il bimbo era "guarito" in un anno...
    Ma noi sappiamo che i nostri bimbi non sono malati. Qui non si tratta di guarire ma di fornirgli gli strumenti che possono essergli utili nel mondo e nella vita di tutti i giorni. E come si fa a fare questo in un modo non disfunzionale(per citare il titolo di un'altra discussione)? È il metodo aba il modo giusto seppur violento o no? O come dice @Pavely e' solo un rapporto sadomasochista in cui però i protagonisti non trovano piacere per niente?
    cameliarondinella61LibellulaNewton
  • claluiclalui Membro Pro
    Pubblicazioni: 107
    @carmelia se sono stata imprecisa o superficiale nel descrivere il metodo aba chiedo scusa. Anche io non sono un medico ho riportato solo quello che ho appreso e che mi hanno spiegato in questi anni e ciò che effettivamente vedo fare e che in parte facciamo anche noi. Aspetto anche io maggiori delucidazioni
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586