Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Fingere di essere Asperger per ottenere l'indennitá mentale in un processo

ZizouZizou Neofita
modificato 3 September in La piazza (discussioni generali)
Pochi giorni fa ho guardato una vecchia puntata di Law&Order (la Tv su cui l'ho guardata era vecchia e ho potuto sapere solo questo) nella quale uno stupratore seriale viene accusato di alcuni stupri e di un'omicidio (premetto che è ambientata pochi anni dopo la scoperta della sindrome). L'avvocato della difesa per riuscire ad ottenere l'assoluzione per indennitá mentale, ha fatto fingere al suo cliente (che chiameremo SignorX) di essere Asperger. Durante il processo mi hanno colpito alcune frasi dell'avocato tra cui: "Il mio cliente ha frainteso la sua richiesta e l'ha interpretata come una richiesta sessuale (si parlava del fatto che la vittima aveva chiesto l'ora al SignorX)", "Lui non sa distinguere il bene dal male" oppure "Non era consapevole di quello che faceva". Queste caratteristiche peró non combaciano con l'Asperger ma anzi, quello che cercava di fingere il SignorX sembrava uno strano miscuglio tra Asperger e autismo. Una domanda che mi sorge spontanea è "Si puó fingere veramente di essere Asperger oppure l'avvocato faceva leva sul fatto che è stato scoperto da poco tempo?"

Ps: il SignorX è stato incriminato per tutti i capi d'accusa perchè la madre non ha preso parte alla farsa
Post edited by Zizou on

Commenti

  • pokepoke Neofita
    Pubblicazioni: 1,133
    Mah... non ho visto la puntata, ma rispondendo strettamente alla domanda: no.
    C'è un'altra discussioni sul forum simile, di qualche mese fa.
    Avrei altre considerazioni ma credo siano intuibili.
    AliceinW
  • Marco75Marco75 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 575
    Mi pare abbastanza improbabile, questa ipotesi, e credo che in un eventuale caso reale, l'accusa procederebbe a un'indagine ben approfondita della storia personale del soggetto.
    Quindi, a prescindere dalla "bravura" o meno di chi finge, direi di no.
  • PavelyPavely Membro
    modificato 3 September Pubblicazioni: 2,673
    Oggi, no, non si può fingere di essere autistici.

    I criteri si sono ristretti enormemente.



    È interessante notare come nel passato, moltissimi casi di altre neurodiversità - penso ai casi di ritardo intellettivo - siano stati classificati come Autismo.

    Oggi è praticamente impossibile mentire sul punto.



    Nel senso che esistono strumenti assolutamente affidabili per capire se una persona sia realmente autistica.

    Possono sbagliare le persone che diagnosticano.

    Mai le persone analizzate.
    Post edited by Pavely on
  • MarcofMarcof Pilastro
    modificato 3 September Pubblicazioni: 2,921
    Non saprei... secondo me dovrebbero guardare cosa hai fatto in tutta la vita per stabilire se puoi essere perdonato o no.
    Sul fatto della finzione credo che sentendo l'impulso naturale ad avere comportamenti autistici sia possibile decidere di esternarli molto, basta trattenersi di meno. Non so però se è possibile simulare pure un livello cognitivo più basso, perché secondo me sotto sotto quando uno è intelligente lo si capisce pure dalla faccia dai... :)

    Post edited by Marcof on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586