Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Vievete con i vostri genitori?

luca95luca95 Membro
Una domanda agli utenti:
Abitate ancora coi gentori o siete andati via ad abitare? Se la seconda a che età?

Io fortunatamente nell'anno del mio 18°, grazie al mio lavoro a tempo pieno, sono riuscito ad andare a vivere da solo in qualche paese più distante dai miei familiari.
Non che provo odio per gli ultimi, ma ero arrivato al punto di avere una crisi d'ira ( meltdown ) ogni giorno.
M'innervosiva qualsiasi cosa mia madre o i miei fratelli facessero o avrebbero detto.
Da quando vivo da solo le mie "crisi" si sono decimate quasi a una ogni mese o due.

Direi che la cosa ha giovato parecchio alla mia salute!
DomitillaUnconventionalLoverNemo
Post edited by lollina on

Commenti

  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,091
    Via.
    Sono dell'idea che uno debba cercare di andarsene, anche se i suoi sono perfetti.
    Questo vale in special modo per le donne: "un castello, una regina".
    Ne vale della propria salute mentale.
    Valentaluca95UnconventionalLoveramigdalaromiporNemomandragola77
  • aspirinaaspirina SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 3,043
    I miei genitori sono sepolti, pertanto non vivo con loro ma sono loro ad essere andati via
    (ggesù questa mi  è venuta nel più puro stile M.....x)
    Doorluca95Valenta
    "In quanta stupidità dobbiamo calarci per giungere alla nostra meta, quali sconfinati errori bisogna saper commettere! Se qualcuno te lo dicesse prima, quanti errori dovrai fare, tu diresti no, mi spiace, è impossibile, trovatevi qualcun altro; io sono troppo furbo per fare tutti quegli errori. E loro ti direbbero, noi abbiamo fede, non preoccuparti, e tu diresti no, niente da fare, avete bisogno di uno molto più coglione di me, ma loro ripeterebbero che hanno fede in te, che tu ti trasformerai in un coglione colossale mettendoci un impegno che neanche ti immagini, che farai sbagli di una grandezza che neanche li sogni… perché è l'unico modo di giungere alla meta." (Philip Roth) 
  • UnconventionalLoverUnconventionalLover Veterano Pro
    modificato 7 September Pubblicazioni: 572
    Ma come hai fatto ad andare a vivere da solo?
    Io è da tanto che cerco, ma le agenzie immobiliari sono come le interinali. Troviamo qua, troviamo la, abbiamo, non abbiamo, ti chiamiamo noi (=quindi non devo più passare? Nono chiamiamo noi...poi chi li sente più) e tutti sti casini.

    Mi hanno detto che appena entri in agenzia analizzano la tua personalità, il tuo lavoro e così via. Poi vedono se sei adatto ad essere locato negli immobili disponibili (i proprietari degli appartamenti cercano persone che devono corrispondere a molti criteri, non basta uno che ha i soldi e il lavoro) e da li vedono se affittarti qualcosa o se cestinarti (senza dirtelo!).

    Trovare qualcosa in affitto è come trovare un lavoro senza conoscenze/segnalazioni.
    Nella pratica, generalisticamente parlando, ci hanno tolto il diritto di vivere soli. Meditate gente!
    Sarò esagerato? Probabile. Questa è la mia esperienza in merito
    Piu82luca95Nemo
    Post edited by UnconventionalLover on
  • Marco75Marco75 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 567
    Io ho vissuto con i miei finché sono stati in vita, ma ti capisco benissimo, sarei andato via se le contingenze non mi avessero costretto a restare a casa.
    Purtroppo mia madre si ammalò di Alzheimer e morì sei anni dopo, mentre mio padre la seguì (all'improvviso) un anno e mezzo dopo. Per tutti questi anni, sono dovuto rimanere a casa, proprio quando avevo la forte esigenza di andar via.
    Purtroppo, a volte la vita non va come uno vorrebbe (questo è solo uno dei tanti esempi).
    luca95ValentaNemoUnconventionalLover
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 7,151
    Ho perso i genitori presto; sino ai 28 ho vissuto con i miei genitori adottivi poi da allora vivo per conto mio in coabitazione con altre persone.
    Quindi sono fuori di casa da circa 3 anni.

    Sto meglio, il mio carattere da allora è decisamente migliorato anche se mi manca a volte la tranquillità di stare in famiglia.
    Simone85Marco75Piu82luca95UnconventionalLovermandragola77
  • marco3882marco3882 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 435
    @UnconventionalLover può essere che sei capitato in agenzie immobiliari poco efficienti.
    In ogni caso spesso non è colpa loro: se il proprietario non accetta per esempio di affittare a persone che non hanno un contratto a tempo indeterminato non ti chiameranno mai ma per "colpa" del proprietario.
    Non è il tuo caso sicuramente ma se uno di punto in bianco smette di pagare l affitto al proprietario per mancanza di lavoro o furbizia, oltre a rimetterci soldi di affitti non versati , il proprietario deve pure spendere soldi per sfrattarlo e in tempi tutt altro che brevi.
    UnconventionalLoveramigdalaluca95
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 2,776
    Mai vissuto sola, vivo con mia madre. Ho 40 anni.
    Mai avuto un lavoro stabile che mi permettesse di vivere sola.
    Sospetto poi che se lo facessi mi caccerei in qualche guaio tipo non gestire bene i soldi, dimenticare di pagare i conti e situazioni simili.
    UnconventionalLoverluca95
  • luca95luca95 Membro
    Pubblicazioni: 65
    @UnconventionalLover è come dice @marco3882. Per lo stesso appartamento eravamo in due in attesa di risposta e alla fine la proprietaria ha scelto me perché avevo un contratto a tempo indeterminato e una situazione lavorativa più stabile.
    A entrambi ci è stato chiesto il contratto di lavoro e nostre ultime due buste paga.
    UnconventionalLoveramigdala
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586