Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Di ritorno dalle vacanze, chiedo consiglio dopo un mese di convivenza

Yokai22Yokai22 Membro Pro


Per chi ha letto i miei post e drammi precedenti infine sono tornata dalle vacanze durate un mese con mille dubbi sul mio ragazzo, siamo partiti un mese e per me è stato veramente un delirio, ho la testa che mi scoppia con mille pensieri che mi girano attorno.. posso dire che ci sono stati momenti belli ma altri altrettanto tremendi. 



Non ho mai capito dove voleva andare e cosa voleva fare, era sempre un non lo so , decidi tu e io provavo a fare qualcosa sperando gli andasse bene o gli potesse piacere, un giorno era felice mi sorrideva mi diceva che il mondo è meraviglioso, il giorno dopo era depresso o in ansia. L'apice è stato uno degli ultimi giorni dove si è messo a gridarmi cose allucinanti e senza senso uscendo sbattendo la porta e tornando la sera incavolato nero.. mentre il giorno prima tranquillamente bevevamo alla sera ridendo e scherzando. 

E’ successo che eravamo in spiaggia un’altra sera e la serata è andata benissimo, sembrava veramente contento.. ristorante, pub club tutto alla perfezione sorriso a 360’, arriviamo in hotel, mi dice ho fame vado a prendere qualcosa da mangiare e poi torno e non arriva, mi preoccupo un casino, lo cerco ma non lo trovo, penso che è andato da qlc altra parte magari a divertirsi e torno a casa a dormire.. mi arriva verso le 5 completamente fatto.. urlando per tutto l’ostello e dicendo cose senza senso, provo a calmarlo e un po’ ci riesco, scopro successivamente che ha preso una quantità di droghe assurde tentando di suicidarsi ( non so se posso parlare di questi argomenti molto forti sul forum, in tal caso cancello ).  Il giorno dopo è rimasto in letargo tutto il giorno a dormire, credo per l’effetto boomerang di quelle schifezze, il terzo giorno era di nuovo la persona più allegra di questo mondo. 



Un'altra cosa tremenda è che spesso non ricorda le cose, gliele dico e spesso rimane stupito e mi chiede se gliele ho dette davvero o meno, spesso mi parla di cose molto private, della sua adolescenza e della sua famiglia per poi quando me le racconta nuovamente e io lo blocco dicendo me le hai già dette rimane di sasso e mi chiede quando lo ha fatto. 

Ricordo che un giorno per delle cose brutte ho pianto tutta la notte interrottamente e a fine vacanza quando è saltato fuori un argomento e gli ho detto si ho pianto due volte durante questa vacanza , lui mi guarda meravigliato dicendomi un "davvero?" perchè non si ricordava assolutamente nulla. 

Spesso di giorno in giorno mi da più versioni della stessa cosa.. è come se una persona oggi mi dice che il suo colore preferito è il blu e domani mi dice ma cosa mi stai dicendo è il verde, e quando glielo fai notare ti risponde nel modo piu' assurdo possibile, ovvero si vede che ho cambiato idea che in quel momento era il verde...

Un’altra cosa che mi dice è che ha paura dei miei sguardi, perché sono intensi e sia se sono emotivamente belli o sono arrabbiata sono come una lancia, spesso non riesce a fissarmi o quando parla non mi guarda..



Anche sulla nostra relazione un giorno se n'e uscito dicendo che non è importante che siamo stati assieme poco che forse sarebbe meglio rimanere amici perché lui ha mille problemi.. che ha un figlio e vuole stare con lui e non può stare allo stesso tempo con me.. per poi l'ultimo giorno abbracciarmi, non volermi lasciare andare via, aver paura che non tornassi più e con le lacrime agli occhi dirmi ho bisogno di te e non ho nemmeno capito se alla fine mi ha lasciato o meno, perché al ritorno sono stata tampinata di messaggi, come se avesse paura che sparissi nel nulla. Inoltre ho scoperto che per venire in vacanza con me ha speso tutti i suoi risparmi tornando a casa con un pugno di mosche senza dirmelo fino all’ultimo. 



Io lo amo, e anche se un giorno mi lascerà per me rimarrà sempre il mio migliore amico e voglio stargli accanto, anche perché abbiamo un lavoro in comune e se io lo lascio dal punto di vista lavorativo si suicida sul serio, ma mi chiedo come posso amare o anche solo stare vicino a qualcuno che un giorno ti dice che la tua relazione con lui è importante e il giorno dopo il completo opposto? Che un giorno mi lascia ma mi cerca allo stesso tempo? Che un giorno è felice e ti sorride e il giorno dopo inspiegabilmente è un altro? Non dico che non lo voglio fare ma non so come affrontare la cosa, nei momenti di rabbia e depressione ho notato che è completamente inutile interagire, che forse la cosa migliore e lasciare soli, aspettare e sperare che non avvengano disastri..  



Grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi..

luca95
Post edited by Yokai22 on

Commenti

  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,739
    Stando a questo messaggio il tuo ragazzo sembra che sia proprio un severo caso di disturbo bipolare.
    Dovrebbe ricevere aiuti concreti da persone specializzate, perché sembra trovarsi in un periodo di forte difficoltà.

    Ma a te il fatto che sia tornato strafatto di droghe non ti ha fatto preoccupare? Io avrei chiamato un ambulanza.
    UnconventionalLoverAJDaisymarco3882ValentaElenajYokai22luca95
  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    modificato 12 January Pubblicazioni: 104
    Stando a questo messaggio il tuo ragazzo sembra che sia proprio un severo caso di disturbo bipolare.
    Dovrebbe ricevere aiuti concreti da persone specializzate, perché sembra trovarsi in un periodo di forte difficoltà.

    Ma a te il fatto che sia tornato strafatto di droghe non ti ha fatto preoccupare? Io avrei chiamato un ambulanza.

    Sai quella sera abbiamo bevuto qualche cocktail.. quando l’ho visto in quello stato ho pensato che fosse uscito a mangiare qualcosa e poi avesse solo alzato un po’ il gomito.. purtroppo ho sottovalutato la situazione di brutto, me lo ha detto il giorno dopo quello che aveva preso..non gli ho nemmeno ricordato quello che mi aveva detto, e spero che se lo sia dimenticato.. 

    E’ un periodo che è stressato per mille cose ma in ogni caso non si farà curare..lui dice che è già guarito e che prima era peggio e che per i primi 18 anni della sua vita non aveva amici, solo giochi online, niente relazioni o contatti umani.
    Mi dice che quello che ha è un dono, nonostante non si renda conto della sua situazione effettivamente ha delle doti molto spiccate nel motivare gli altri, molto successo nel suo lavoro e in quello che fa, è molto creativo e ha sempre idee buone, non riuscirebbe mai a realizzarle da solo, ma le ha, sicuramente molto intelligente..

    Post edited by Yokai22 on
  • ElenajElenaj Veterano Pro
    Pubblicazioni: 644
    La sua intelligenza non toglie che ha dei grossi problemi comportamentali.

    A mio parere le soluzioni sono due:
    - o accetta di andare in terapia
    - o la vostra relazione finirà

    Non puoi sopportare, nemmeno tollerare che qualcuno si comporti così nei tuoi confronti. Non ci sono giustificazioni.
    Se ti ama deve capire che ti sta facendo del male. Certo è che non puoi andare avanti così o finirai per deteriorarti.
    SirAlphaexaWBorgValentaWendyUnconventionalLover
  • WendyWendy Membro Pro
    Pubblicazioni: 100
    Quoto in pieno @Elenaj e aggiungo che, accettando la situazione, oltre a fare del male a te stessa, secondo me, non fai nemmeno il suo bene. Comunque è una situazione davvero difficile, ti sono vicina.
    UnconventionalLover

    "Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, cominciala. Il coraggio ha in sé genio, potere, magia".
    J.W. Goethe
  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    Pubblicazioni: 104
    Elenaj ha detto:

    La sua intelligenza non toglie che ha dei grossi problemi comportamentali.

    A mio parere le soluzioni sono due:
    - o accetta di andare in terapia
    - o la vostra relazione finirà

    Non puoi sopportare, nemmeno tollerare che qualcuno si comporti così nei tuoi confronti. Non ci sono giustificazioni.
    Se ti ama deve capire che ti sta facendo del male. Certo è che non puoi andare avanti così o finirai per deteriorarti.

    Che altre soluzioni ho? Io ci sono molto legata, e sicuramente provo molto affetto nei suoi confronti più che amore. Se facesse qualcosa di veramente stupido non me lo perdonerei mai, e se sparisse dalla mia vita reagirei malissimo. Inoltre avendo un lavoro in comune anche se ci dovessimo lasciare siamo comunque legati perché dipendiamo uno dall'altro, chiamalo destino...
    A volte mi chiedo se si può rimanere migliori amici in una situazione del genere, Se posso avere la forza di dimenticare tutti i bei ricordi, il sesso, gli sguardi, gli abbracci.. e ricominciare da capo. 

    Wendy ha detto:

    Quoto in pieno @Elenaj e aggiungo che, accettando la situazione, oltre a fare del male a te stessa, secondo me, non fai nemmeno il suo bene. Comunque è una situazione davvero difficile, ti sono vicina.

    Si @Elenaj mi sono capitate situazioni difficili nella vita, ma questa è davvero tremenda, io la vivo veramente molto male, un giorno tento di essere felice e non pensarci, il giorno dopo è un dramma e in ogni caso piango tutte le sere..  =((

  • luca95luca95 Membro Pro
    Pubblicazioni: 181
    Il tuo aneddoto mi ha lasciato molto perplesso...

    In primis, penso, che per quanto gli autistici presentano tratti simili, possono essere totalmente diversi nel loro modo di affrontare le situazioni. ( e per fortuna che siamo tutti diversi )

    La seconda cosa, è che probabilmente ha proprio ragione @Simone85.
    Prova a parlarne con lui in un momento tranquillo.

    Terzo, ma magari è solo una mia teoria, lui non dice ( o non riesce ) a dirti effettivamente le cose come stanno e tante volte omette fatti che potrebbero giustificare i suoi gesti.
    ( e non centra affatta l'Asperger con questi comportamenti )
    Conosci veramente il tuo ragazzo ( passato e presente ) ?


    P.S.
    Mi è piaciuta la lettura del post. Me lo sono immaginato come fosse un film.
  • marco3882marco3882 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 762
    Non che sia fondamentale ma per sapere quanti anni avete?

    Non è che lui utilizza di frequente droghe ma non te lo confessa come successo in vacanza quella notte?
  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    modificato 13 January Pubblicazioni: 104

    Il tuo aneddoto mi ha lasciato molto perplesso...

    In primis, penso, che per quanto gli autistici presentano tratti simili, possono essere totalmente diversi nel loro modo di affrontare le situazioni. ( e per fortuna che siamo tutti diversi )

    La seconda cosa, è che probabilmente ha proprio ragione @Simone85.
    Prova a parlarne con lui in un momento tranquillo.

    Terzo, ma magari è solo una mia teoria, lui non dice ( o non riesce ) a dirti effettivamente le cose come stanno e tante volte omette fatti che potrebbero giustificare i suoi gesti.
    ( e non centra affatta l'Asperger con questi comportamenti )
    Conosci veramente il tuo ragazzo ( passato e presente ) ?


    P.S.
    Mi è piaciuta la lettura del post. Me lo sono immaginato come fosse un film.
    Si Luca probabilmente come mi ha detto @Simone85 è sia asperger che bipolare, la prima con gli anni un po’l’ha superata, ( mi ha raccontato che una volta non riusciva a guardare le persone in faccia, usciva di sera perché cosi’ non l’avrebbero visto troppo, che il suo cappello e occhiali in realtà ogni tanto sono una maschera per nascondersi dal mondo.. ). 
    Dopo averci passato un mese intero assieme me ne rendo conto.. una persona non può essere felicissima il giorno prima e inspiegabilmente il giorno prima arrabbiarsi, iniziare a lanciare cose urlando e scappando via per poi il giorno dopo tornare come prima. 

    Per la tua teoria non credo perché lui si dimentica spesso anche le cose più banali, o successe prima o magari un amico che gli ha detto quella cosa, io me la ricordo lui no, per poi magari ricordarsi particolari di cose che nemmeno io mi ricordo e li ci rimango un po’ esterrefatta, non capisco come la memoria possa scegliere alcune cose ( per me quasi random!!) e scartarne selettivamente altre., credo di essere una delle poche persone che lo conosce abbastanza, non parla con nessuno dei suoi problemi o del suo passato. 
    Lettura come un film? Luca un giorno scriverò un libro, molti me lo dicono, ma a parole non capiresti niente dei mie discorsi, sono un po' negata anche io coi rapporti umani.

    marco3882 ha detto:

    Non che sia fondamentale ma per sapere quanti anni avete?

    Non è che lui utilizza di frequente droghe ma non te lo confessa come successo in vacanza quella notte?



    Marco abbiamo tra i 30-35 anni non siamo adolescenti purtroppo, no non fa uso di droghe, ma dove siamo stati credo sia abbastanza facile procurarsele andando in spiaggia, purtroppo in certi posti le vendono come caramelle :( 

    Simone85
    Post edited by Yokai22 on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586