Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Sostegno genitoriale

Buongiorno a tutti. Qualcuno di voi ha seguito o segue un percorso di sostegno genitoriale? Come vi siete trovati? Ne avete tratto giovamento? Noi abbiamo seguito per un periodo insieme e poi io da sola perché mio marito non lo reggeva più il parent training di coppia nel centro in cui era seguito nostro figlio. Poiché tutto si era ridotto a farci sempre sentore inadeguati e in torto abbiamo abbandonato. Ci viene proposto ora dalla NPI il sostegno genitoriale. Grazie.
arabafenice83

Commenti

  • claluiclalui Veterano Pro
    Pubblicazioni: 472
    Ciao. Subito dopo la diagnosi siamo stati affidati ad una psicologa specializzata in bimbi nello spettro che ci fece sia parent training che supporto genitoriale. Attraverso sedute di coppia inizialmente di una volta la settimana ci insegnò prima le tecniche di base per approcciarci al nostro bimbo e poi a comprenderne meglio il funzionamento e quindi i comportamenti.
    Ma soprattutto ci porto’ piano piano a conoscere meglio noi stessi e le nostre silenti dinamiche di coppia facendo emergere i nostri punti di forza come persone e come gentitori in modo che, spontaneamente, noi decidessimo il nostro ruolo educativo.
    Io di fatto assomiglio più a mio figlio e sono più brava ad insegnargli le cose so istintivamente come fare, mio marito invece è più nt ed e’ piu bravo negli aspetti sociali e ludici.
    Ti dirò onestamente che ci ha salvato come genitori, come coppia e come persone. Ovviamente facciamo i nostri sbagli come tutti ma il nostro assetto famigliare è solido e il nostro modo di educare il nostro bimbo coordinato e solidale.
    Questa la mia esperienza però chiaramente è necessario incontrare la persona giusta.
    Un’altra cosa:anche mio marito all’inizio del percorso non era convinto e mal tollerava quelle che gli sembravano accuse a lui e al suo modo di porsi con il bimbo. Spesso l’ho dovuto costringere ad andare alle sedute. Alla fine la prendeva a ridere, diceva”vediamo stavolta per che cosa mi sgriderà!” E se invece toccava a me diceva”uff, me la sono scampata, fatto tutto giusto a questo giro!”. Quello che voglio dirti è che probabilmente il corso che avete seguito non era adatto a voi ma questi sono bimbi particolari e a volte le normali tecniche educative non sono adeguate. Questo non vuol dire essere sbagliati ma solo che come tutti i genitori di qualsiasi bimbo dobbiamo imparare. :)
    arabafenice83mammaconfusa80LinnaSperanzadamygioia
  • mammapaolamammapaola Neofita
    Pubblicazioni: 16
    Grazie mille Clalui. Le tue parole e la tua esperienza sono di aiuto. Cercherò di trovare la persona giusta per noi per comprendere meglio noi e nostro figlio e imparare come comportarci. E magari dirò a mio marito di sopportare un po di più. ;)
    clalui
  • mary_annemary_anne Membro Pro
    Pubblicazioni: 102
    @mammapaola anche noi seguiamo il parent training. All'inizio anche a me sembrava perdita di tempo ( soprattutto i primi due mesi), ma poi si è rivelata molto utile, anche perché non tutti i comportamenti/problema erano dovuti a patologia, ma alcuni anche ad errata " armonia familiare" ( tipo troppi vizi, troppa poco autorità). Sotto questo percorso ci sono stati fatti anche alcuni test di personalità ( dove io sono risultata " limite" e di conseguenza con tratti uguali a mii figlio). I primi mesi erano solo test ( anche x questo la vedevo inutile). Adesso siamo ad un punto dove i comportamenti problema non ci sono quasi più, quindi ci aiuta più a livello psicologico, tipo sulle nostre paure, la nostra ansia. Da un mesetto circa ha anche in carico il bambino e devo dire che adesso sono ancora più tranquilla. Basta solo trovare la persona giusta.

    mammaconfusa80
  • mammapaolamammapaola Neofita
    Pubblicazioni: 16
    Grazie @mary_anne di sicuro non mi sono sentita a mio agio e non lo era neanche mio figlio in quel centro. Quindi direi di voltare pagina e di iniziare con una nuova bianchissima senza preconcetti. Mi sono già mossa e ho fatto individuato due centri. Domani chiamo e fisso i colloqui conoscitivi.
  • ANAISED79ANAISED79 Membro Pro
    Pubblicazioni: 52
    Ciao! Noi abbiamo iniziato solo da gennaio, abbiamo avuto la diagnosi a agosto, poi un'altra a novembre e così ci siamo decisi.
    Purtroppo è a pagamento per il momento, non abbiamo ancora avuto accesso alla Asl per le lunghe liste d'attesa.
    Mio marito è scettico, più che altro lui è ancora abbastanza convinto che sia colpa nostra, che agli altri genitori non è successo perché sono migliori di noi. Fortunatamente la psicologa lo sta aiutando a superare questa sua convinzione.
    È fortunatamente io sono così assolutamente certa di aver fatto tutto ciò che fosse nelle mie possibilità,che non mi lascio trascinare in questo vortice di senso di colpa.
    Credo sia utile. Mi pesa perché è una spesa aggiunta alle terapie, ma ne abbiamo bisogno, non sappiamo come gestire i comportamenti problema e le situazioni di stress, abbiamo anche una bambina piccola e non ci possiamo permettere errori.
    Io personalmente te lo consiglio.
    In bocca al lupo!
    mammaconfusa80
  • giugiu Membro Pro
    Pubblicazioni: 75
    Penso sia una grossa opportunità avere accesso a questo tipo di aiuto, dove viviamo noi non ci è stato neanche proposto. Visto quello che abbiamo passato io e la mia famiglia dopo la diagnosi sarebbe stato di grosso aiuto un sostegno psicologico genitoriale ora che sono più lucida riesco a capirlo ma anche andando a cercarlo per noi sarebbe difficile trovare la persona giusta nella nostra cittadina. Se tua hai l’opportunitá di farlo non vedo perché dovresti rinunciare, piuttosto augurati di trovare una psicologa che sia in grado di aiutarvi veramente
  • RobRob Membro
    Pubblicazioni: 17
    Ciao a tutti. Di quale città siete? Io non conosco centri del genere e adesso mi trovo a dover vagliare una nuova psicoterapeuta ...
  • mammapaolamammapaola Neofita
    Pubblicazioni: 16
    Noi abitiamo a Padova e anche qui è tutto a pagamento. A carico del ssn non c'è nulla.
  • mammapaolamammapaola Neofita
    Pubblicazioni: 16
    Grazie a tutti per le parole di incoraggiamento. Spero si convinca anche mio marito che ancora è molto scosso dalla prima esperienza. Forse gli serve un po di tempo in più.
    Nostro figlio è nato con gravi malformazioni e la diagnosi è un tassello che si unisce. Credo che mio marito sia sovraccarico e lo comprendo. Ma condivido con lui le vostre esperienze e parole perché gli siano di aiuto e stimolo.
    mammaconfusa80damyarabafenice83gioiagiu
  • barbamammabarbamamma Membro Pro
    Pubblicazioni: 70
    Noi più che sostegno di coppia facciamo parent training. La psicoterapeuta di Davide ci dedica del tempo a fine seduta per parlare soprattutto con me ma più che altro perché mio marito per impegni di lavoro non sempre riesce ad accompagnarci. Più che altro sono chicchierate che aiutano a far emergere comportamenti problema ma anche progressi del bambino e durante le quali ci rende partecipi del tipo di lavoro che sta facendo su Davide. Chiaramente tutto questo serve anche a darci delle indicazioni su come aiutare il bambino a casa. Non mi sono mai posta il problema se io e mio marito avessimo bisogno di un sostegno. Inizialmente lui è stato più duro di me ad accettare che il figlio fosse autistico ma dopo l' incoraggiamento ricevuto sulle possibilità e le capacità di Davide si è come rincuorato. Certo non va sempre tutto bene e ci sono momenti in cui a mio parere lui è un po' duro con il figlio e io gli manifesto il mio disappunto ma poi basta una chiacchierata con la terapista che gli angoli si smussano. Chiaramente tutto ciò è a nostre spese!!!!!
    mammaconfusa80gioiaANAISED79
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586