Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Animale da compagnia

Per quanto riguarda la vostra esperienza, quanto può aiutare a vivere meglio un animale in casa? Per animale intendo i classici cane e gatto, non serpenti/pesc/uccellini..un animale con cui interagire, da poter accarezzare e da cui ricevere amore. Secondo voi prenderne uno per avere la compagnia e l'affetto carenti é egoistico?
«1

Commenti

  • LisaLaufeysonLisaLaufeyson Colonna
    Pubblicazioni: 1,302
    No, non è egoistico..se però hai ben presente il fatto che questa scelta comporta delle responsabilità verso un essere vivente che da te si aspetta lo stesso affetto, attenzione e compagnia..
    NewtonSirAlphaexaValentaSniper_Opsrondinella61FabrizioVaderlucy84
  • AJDaisyAJDaisy Pilastro
    Pubblicazioni: 10,486
    Per nulla; tieni conto che oltre a richiedere devi anche dare amore e cura. Tieni anche conto che un animale domestico sano nella norma vive una quindicina d’anni circa, quindi un “impegno” lungo 12-15 anni.
    Secondo la mia esperienza il gatto “chiede meno” , è “meno impegnativo”. Nei gattili ce ne sono diversi in cerca di padrone. Se è ben gestito ti possono anche aiutare a cercarne uno che da subito l’impressione di essere adatto a te e che rapidamente sembra poter creare un legame.
    Poi vedi tu (ed a seconda dell’età che hai e con chi vivi, anche la tua famiglia e chi vive con te).
    LisaLaufeysonNewtonSirAlphaexaAmelieValentarondinella61WBorg_Andato
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,162
    Il cane è più impegnativo, però è consigliabile se hai la tendenza a chiuderti in casa e isolarti, perché devi portarlo fuori più volte al giorno, farlo correre e giocare. Considera poi che se hai il cane è abbastanza facile fare conoscenza di altre persone che ne hanno uno, al parco della tua zona. Può essere un modo per parlare con qualcuno, fare conoscenze (se ti interessa).

    Qualunque animale tu scelga, non prenderlo in un negozio, vai al canile/gattile! Spesso le persone cercano cuccioli, però considera che un animale sopra l'anno di età è anche più facile da educare e gestire (con le dovute eccezioni, ma di solito il personale di questi posti sa consigliare e conosce gli animali).
    LisaLaufeysonAJDaisySirAlphaexaAmelierondinella61WBorg_Andato
  • Cuore_sanguinanteCuore_sanguinante Veterano Pro
    modificato 6 January Pubblicazioni: 555
    A tre anni i miei presero un cane che morí quando avevo 17 anni per cui non me lo sono goduto quando era cucciolo. Il fatto é che sto attraversando un periodo davvero difficile, faccio fatica a badare a me in certi giorni. So perfettamente che un piccolo amico é un grosso impegno, infatti la mia paura é di non riuscire a dargli quanto merita. Vivo sola ma i miei sono vicini di casa, non penso che lo lascerebbero a sé stesso nei miei periodi super no. Cerco qualcuno che mi voglia bene, adoro gli animali e di certo avrebbe tutto il mio affetto, ma temo di non essere all'altezza...non so che fare, sono mesi che ci penso e ora avrei l'occasione di un cucciolo di border collie che regalano. Ai canili ci ho pensato, ma a volte quelle povere bestie ne vengono da brutte esperienze..essendo giá io instabile vorrei un animale senza traumi (almeno lui/lei).
    Post edited by Cuore_sanguinante on
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,162
    Il border collie è un cane molto scatenato, un po' impegnativo, ma anche tanto amichevole... però penso che tu per fare questo passo debba essere sicura di andare oltre ai tuoi limiti, per lui ma anche per te stessa.
    rondinella61
  • BlindBlind Colonna
    modificato 6 January Pubblicazioni: 2,369

    Il fatto é che sto attraversando un periodo davvero difficile, faccio fatica a badare a me in certi giorni. So perfettamente che un piccolo amico é un grosso impegno, infatti la mia paura é di non riuscire a dargli quanto merita. Vivo sola ma i miei sono vicini di casa, non penso che lo lascerebbero a sé stesso nei miei periodi super no. Cerco qualcuno che mi voglia bene, adoro gli animali e di certo avrebbe tutto il mio affetto, ma temo di non essere all'altezza...

    Per esperienza personale, ti consiglio di cercare un cane di taglia media che abbia tra i 6 e i 12 mesi.
    L'ideale sarebbe prenderlo meticcio, perché la selezione delle razze si basa su canoni estetici che spesso hanno un grosso impattano sulla salute dell'animale (ad esempio, il muso "schiacciato" procura al bulldog francese seri problemi respiratori e infezioni agli occhi così come il "sedere" abbassato deforma l'anca del pastore tedesco portandolo a soffrire di artrosi cronica)

    L'idea che "i cani sono più impegnativi dei gatti" è un luogo comune: io avevo molte più difficoltà a cambiare la sabbia nella lettiera del gatto (per via dell'odore troppo forte) che a dover raccogliere gli escrementi del cane nel prato (a mano, usando la bustina come guanto).

    Anche l'affermazione "si aspetta lo stesso affetto, attenzione e compagnia" non è corretta (scusami Lisa!): a differenza delle persone, gli animali non si aspettano nulla, "prendono" ciò che riesci a dar loro e ti ringraziano pure.
    Fare del tuo meglio spingendoti progressivamente un po' oltre [quelli che credi siano] i tuoi limiti per renderli felici sarà una tua scelta - dettata dall'affetto, non dalla necessità ;)


    Ai canili ci ho pensato, ma a volte quelle povere bestie ne vengono da brutte esperienze..essendo giá io instabile vorrei un animale senza traumi (almeno lui/lei).

    Proprio i traumi passati rendono quegli animali più affettuosi e fedeli, perché anche un minimo miglioramento (il caldo dei termosifoni in casa, la morbidezza di un cuscino rispetto al pavimento del canile) farà apprezzare loro la tua compagnia
    (:


    -/-

    Edit: aggiungo, perché mi ci hanno fatto riflettere prima a tavola, che nei "periodi super no" il dovere - che poi diventa abitudine - di uscire per portare fuori il cane aiuta moltissimo.
    Il sole e l'aria fresca trasformano i "giorni no" in "giorni ni" (o persino in "giorni forse se...") anche se poi, passando accanto alle vetrine super riflettenti del centro estetico, ci si accorge di essere usciti... in pigiama! #-o

    Amelierondinella61
    Post edited by Blind on
  • Cuore_sanguinanteCuore_sanguinante Veterano Pro
    Pubblicazioni: 555
    Edit:
    Il sole e l'aria fresca trasformano i "giorni no" in "giorni ni" (o persino in "giorni forse se...") anche se poi, passando accanto alle vetrine super riflettenti del centro estetico, ci si accorge di essere usciti... in pigiama! #-o



    Sei riscito a farmi sorridere Blind

    Blindvera68
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,162
    @Blind

    "L'idea che "i cani sono più impegnativi dei gatti" è un luogo comune: io avevo molte più difficoltà a cambiare la sabbia nella lettiera del gatto (per via dell'odore troppo forte) che a dover raccogliere gli escrementi del cane nel prato (a mano, usando la bustina come guanto). "

    Però la difficoltà maggiore o minore di cambiare la lettiera è una questione soggettiva.

    Oggettivamente, penso che l'impegno di uscire di casa con il cane tot volte al giorno, anche con la pioggia, anche se hai la febbre, sia comunque maggiore di rimanere a casa e fare una cosa che non ti piace.
    Il fatto che il cane esca implica poi che se ha camminato nel fango bisogna poi pulirlo, ogni tot fargli il bagno. Cose che con il gatto non bisogna necessariamente fare.
    Il cane ha più probabilità di prendere le pulci, uscendo e frequentando altri cani, o di mangiare schifezze trovate in giro.
    rondinella61AJDaisyAmelieValenta
  • MarcelaEMarcelaE Membro
    Pubblicazioni: 52
    I cani meticci sono i migliori. Pet therapy casareccia. Ho una simil border collie ora anziana che da giovane vedeva cancelli e staccionate come un percorso ad ostacoli :).
    Da poco mi sono ritrovata anche con dei gatti ( meglio loro che i topi) che hanno imparato ad andare d'accordo con la mia cagnolina.
    Per quanto riguarda la loro educazione... rispondono meglio a ricompense ( biscottini e snack vari) che alle sgridate ( ci sono passata).
    Personalmente, sono contraria all'acquisto perchè non è un bene per gli animali interessati se la gente riempie le tasche di quelli che lu fanno venire al mondo per profitto.
    In canile troverai sia meticci che cani di razza regali di un Natale scorso...
    BlindLisaLaufeyson
  • TennantTennant Neofita
    Pubblicazioni: 19
    No, loro necessitano di una casa, indipendentemente dal fatto che provengano da un canile. Inoltre, esiste la Pet Therapy, di conseguenza è una cosa certa
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online