Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Greta Thanberg

123578

Commenti

  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 7,759
    Shiki ha detto:

    @Ronny penso proprio di sì

    E direi che questo è proprio il problema cruciale!
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,418
    @Shiki io sapevo che non mimare spontaneamente le emozioni fosse una cosa che facessero gli psicopatici e non gli asperger (poi va beh che loro hanno la maschera e quindi la cosa non si nota) e che fosse collegato all’intensità delle emozioni che provi:
    http://arno.uvt.nl/show.cgi?fid=122772

    “If facial expressions are indeed generated by biologically given affect programs, one would expect that these programs operate automatically by eliciting facial muscle reactions spontaneously, quickly, and independently of conscious cognitive processes (Ekman, 1992). It has been found that when people are exposed to pictures of emotional facial expressions, they spontaneously and rapidly react with distinct facial EMG reactions in muscles relevant for positive and negative emotional displays (Dimberg, 1982). Pictures of happy faces usually evoke a spontaneous increase in zygomatic muscle activity whereas angry faces usually evoke a spontaneous increase in corrugator supercilii (CS) muscle activity, typically after only 500 ms of exposure. The zygomatic muscle (ZM) is the basis of a smile, whereas the corrugator muscle knits the eyebrows during a frown. It has been reported that these muscles more generally distinguish between positive and negative emotional reactions (Dimberg & Thunberg, 1998, as cited by Dimberg, Thunberg, & Elmehed, 2000).
    Another characteristic of an automatic reaction, besides being spontaneous and rapid, is that it can occur without attention or conscious awareness. Zajonc (1980, as cited by Dimberg et al., 2000) proposed that the initial response to affective stimuli could be generated without conscious cognitive processes. Dimberg et al. (2000) found that the initial facial reactions are controlled by rapidly operating affect programs that can be triggered independently of conscious cognitive processes”

    “Sonnby-Borgström (2002) investigated the link between emotional empathy and mimicking. She examined differences between individuals high and low in emotional empathy. The parameters compared were facial mimicry reactions, as represented by EMG activity when subjects were exposed to pictures of angry or happy faces, and the degree of correspondence between subjects’ facial EMG reactions and their self-reported feelings. The comparisons were made at different stimulus exposure times in order to elicit reactions at different levels of information processing. High-empathy individuals showed mimicking reactions at short exposure times and reported feelings that were reflected in their muscular reactions. This result supports the hypothesis that automatic mimicry is an early, automatic element involved in emotional empathy. In contrast, the low-empathy group reacted with increased zygomaticus activity (smiling) when exposed to angry faces and showed a higher level of zygomaticus activity when they reported negative feelings. The high- and low- empathy groups were not characterized by contrasts in self-reported feelings (a controlled, conscious process) when they were exposed to angry and happy faces or by differences in muscle reactions at the controlled level. Accordingly, individual differences in emotional empathy appear to reflect differences in spontaneous somatic reactions based on primary memory systems rather than differences in controlled reactions to the emotional situation based on secondary memory systems. This provides support for the idea that the process involved in emotional empathy is related to automatic, spontaneous reactions rather than a product of controlled cognitive interpretation of the emotional situation (Sonnby-Borgström, 2002)”

    “Sonnby-Borgström, Jönsson, and Svensson (2003) also examined mimicking in individuals high and low in emotional empathy. They distinguished between spontaneous facial reactions and facial expressions associated with more controlled or modulated emotions at different information processing levels, first at a preattentive level and then repeatedly at more consciously controlled levels: their subjects were exposed to pictures at three different exposure times (17, 56, and 2350 ms). They found that in contrast to high empathic individuals’ significant mimicking reaction, low-empathy individuals showed no mimicking reaction, neither at the automatic level (56 ms) nor at the controlled level (2350 ms). On the contrary, low-empathy individuals showed a tendency to increased zygomaticus activation, when exposed to angry faces at the controlled level. This last finding is consistent with the results of the study by Sonnby-Borgström (2002)”

    “The main question of this review is whether psychopaths show abnormalities in perceiving and producing facial expressions of emotions. Taken the results of the last chapter together, one can conclude that psychopaths indeed show abnormalities in their facial expressions of emotion. If these results will be replicated in the future, the findings may have clinical significance”
    Quindi secondo me molto asperger non mostrano emozioni non perché non le mimano naturalmente ma perché le reprimono, come faccio spesso io. Infatti se sono in un posto estraneo in cui mi trovo a disagio ho anch’io la classica faccia con il broncio alla Sheldon Cooper, ma se mi trovo in un contesto che vedo come amichevole o familiare le emozioni le mimo con la faccia
    Autistico
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 7,759
    Nel caso di Greta non saprei distinguere, diverse donne nordiche hanno quell'espressione, abbinata ad una buffa co-presenza di lineamenti grossi con lineamenti delicati. Anche la Merkel.
  • Tima_AndroidTima_Android Colonna
    Pubblicazioni: 1,975
    @Ronny anche in base alla mia esperienza è sia perché le reprimo e sia perché non so come esprimermi tramite il viso. Mi dimentico persino. Poi concordo con il fatto che se non ho niente da dire e niente per cui ridere non capisco perché dovrei farlo. (Anche a me dicevano che sono uscita da un film horror)

    Comunque, non è off topic?
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,418
    @Shiki forse hai ragione
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,418
    Comunque ho visto un suo video e le emozioni le trasmette con il viso. Muove le pupille, stropiccia le palpebre, la bocca si tende ecc. Poi dondola le gambe e agita le braccia... non è che rimane fredda o distaccata
  • IndecisoIndeciso Colonna
    Pubblicazioni: 2,751
    @riot il dialogo può essere su: 
    "quanto possiamo influire sul riscaldamento globale?" (in realtà ad oggi lo sappiamo abbastanza bene)
    "ci conviene economicamente fare sacrifici per ridurre l'impatto antropico sul riscaldamento globale?"
    "quali metodi sono più efficaci e quali invece sono fregature (almeno per il momento)"?

    Il dialogo non può essere SE abbiamo un effetto sul riscaldamento globale.
    Il problema non è l'estate svedese o le temperature degli ultimi 5 anni citate nell'articolo che hai linkato prima. Il problema è:
    quali saranno gli effetti delle misure che prendiamo noi oggi sui i miei nipoti o i nipoti dei miei nipoti?
    Il problema non è l'effetto della CO2 Oggi, il problema è l'effetto della CO2 da qui ai prossimi 15 anni sul clima che ci sarà tra 50 anni.

    PS
    Non mi preoccupo "per me", anche perché quando ci saranno gli effetti peggiori sarò morto. Non mi preoccupo neanche troppo per i miei figli. Occidentale, classe media, spero di aver accumulato sufficiente ricchezza per far trasferire la mia famiglia in una zona vivibile del mondo. Ma un periodo (al contrario) come quello vissuto dalla specie umana durante l'ultima glaciazione o in tempi più recenti nella piccola glaciazione del medioevo, forse sarebbe meglio evitarlo.
    Anche se (e non è così) il riscaldamento fosse solo naturale, forse sarebbe bene pensare a misure per contrastarlo. Per fortuna è anche legato a noi e quindi è più facile (perché macchine ad emissione negative ancora sono lungi dall'essere efficienti).

    Ne sei sicuro? E bada bene, io sono anche più catastrofista di te. Io ho sempre quella impressione (che ho già espresso in altri td) che manchi un ingrediente all'appello in tutti gli studi che si fanno, molto più lampante, molto più "terribile" dal mio punto di vista.
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 7,759
    Sui ritmi sì.
    Sulle temperature in sé no, siamo ben lontani dai record climatici avvenuti in maniera naturale (anche all'interno dell'attuale periodo interglaciale si stimano periodi più caldi, senza scomodare le ere in cui i poli superavano 20°C).
    AJDaisy
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 16 March Pubblicazioni: 7,759
    Ma ora arriviamo al punto cruciale.... :D
    Come mai in tutto questo è stato importante parlare pure del fatto che lei fosse diversa?
    Da un lato immagino sia servito per farsi perdonare meglio le svariate miopie nelle frasi dove dice: "La soluzione è facile, ridurre a zero le emissioni". Oppure dove dice che sono i Paesi ricchi ad influire maggiormente sul clima.

    Dall'altro... per convincere meglio di essere in buona fede? Che se fosse stata normale non le avrebbero dato importanza? (E in questo caso essere normale = non dirsi diversa, tutto il resto poteva pure rimanere com'è adesso).

    E ha senso pure quando puoi viaggiare, parlare in pubblico...?

    Mi sembra una strategia a rischio 6 politico. Ti accontentano facilmente mettendoti sempre ad agio, ma rimani di cristallo. E se uno di loro aveva pure le potenzialità per diventare un adulto versatile che se la gioca con quelli scaltri?
    AutisticoAJDaisy
    Post edited by Markov on
  • fattore_afattore_a Colonna
    Pubblicazioni: 2,117
    Markov ha detto:

    Ma ora arriviamo al punto cruciale.... :D
    Come mai in tutto questo è stato importante parlare pure del fatto che lei fosse diversa?

    La minorenne Greta si dichiara Asperger già sulla bío del suo profilo Instagram.
    Inoltre, ha genitori non proprio anonimi. La sua storia era già su un libro prima che lei cominciasse a manifestare.
    Forse con i line e i follower farà più freddo... Io vedo una ragazzina che cerca di attirare l'attenzione su di se, forse proprio dei genitori che non le impediscono di saltare la scuola.
    Markov
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online