Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

films di ieri e films di oggi..qualcuno ha la mia stessa impressione?

AdalgisaAdalgisa Andato

non sono una tipa da "films impegnati", o meglio guardo spesso anche films molto leggeri.noto però che anche tra commedia e commedia ci sono spesso grosse differenze. in modo particolare le commedie di oggi mi sembrano tutte "a ritmo veloce",  con meno dialoghi..con meno "profondità", ecco.

faccio l'esempio di due films, uno del 1992 e un altro di quest'anno sulla tematica dell'amicizia uomo-donna: il primo è "Maledetto il giorno che ti ho incontrato" e il secondo è "Una donna per amica".

la tematica è la stessa si tratta di entrambi di films leggeri, giusto per passare qualche ora di distrazione..eppure a mio avviso il secondo è molto ma molto meno bello del primo.

nel primo film, del 1992, viene descritta molto bene l'evoluzione del rapporto tra i due personaggi, vi sono tanti dialoghi tra di loro che mettono bene in risalto il loro legame, ecco..si ha l'impressione di veder crescere i due protagonisti..nel secondo film il rapporto tra i due sembra "sullo sfondo", si vuole affrontare una tematica delicata e complessa ma predomina il "linguaggio non verbale" su quello verbale..la storia procede im modo veloce..

così vale anche per molti altri films di questi ultimi anni...come se ci fosse più attenzione alla forma che al contenuto..come se il film fosse una serie di "spezzoni" ricchi d'immagini e non una "storia" (quindi un vero e proprio processo evolutivo dei personaggi che avviene nei films stessi).

qualcuno ha avuto la mia stessa sensazione? come mai si è verificato questa predominanza della forma sul contenuto? (ammesso che la mia interpretazione sia da voi condivisa.

ho citato quesi due films perchè il tema è lo stesso ma potete sbizzarrirvi voi con altri esempi   

Post edited by yugen on
E' vero se è vero che è vero che..

che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
Taggata:
«1

Commenti

  • PeregrinoPeregrino Andato
    Pubblicazioni: 779
    Ti consiglio questo:
    http://it.wikipedia.org/wiki/(500)_giorni_insieme
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 10,183
    Sto scoprendo i film di annata da qualche tempo,
    ieri ho guardato "Mignon è partita", un altro giorno "Stanno tutti bene".

    Non lo so, posso dire che i film di Verdone o, ad esempio, Pupi Avati sono in genere molto parlati,
    di altri autori, ad esempio Sorrentino, più d' azione.

    Penso che dipenda da autore ad autore.

    A me comunque queste genere di commedie piacciono,
    lente, con molti dialoghi, molta introspezione.
  • FrancescoFrancesco Veterano Pro
    Pubblicazioni: 966
    .. ad esempio Sorrentino, più d' azione...
    Ma parliamo dello stesso sorrentino, qullo di conseguenze dell'amore, l'amico di famiglia, la grande bellezza . ....
    Non mi sembra esattamente Michael Mann o John Woo  ..

    :-?
    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • TormalinaNeraTormalinaNera Colonna
    Pubblicazioni: 1,218
    Ho notato la stessa cosa nei cartoni, quando sono andata a vedere (non ridete!) il film dei puffi. Semplicemente, non erano i puffi. Erano degli stupidi animaletti blu iperattivi che niente avevano a che vedere con il cartone bello e delicato della mia infanzia.
    Oh, how I wish
    for soothing rain
    all I wish is to dream again
  • AdalgisaAdalgisa Andato
    Pubblicazioni: 1,793
    Niente da ridere, a nzi mi fa piacere di aver notato la stessa cosa.....chissa forse dpiende dalla vita molto piu frenetica che si conduce oggi, vita in cui la profondita delle relazioni umane sta venendo meno?
    per citare ancora verdone di cui ero appassionata di molti film degli anni 80 e 90 non mi ha convinto per nulla nei suoi ultimi films....anche li, ritmi "troppo veloci"....
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • FrancescoFrancesco Veterano Pro
    Pubblicazioni: 966
    La cinematografia partiva dall'esperienza teatrale, in passato i film erano più assimilabili a rappresentazioni teatrali, le inquadrature erano lunghe, le cineprese fisse e poche, il montaggio si faceva molto velocemente. Oggi le telecamere sono tantissime e le clip durano solo pochissimi secondi. Un tempo i dialoghi erano ripresi da una sola camera da presa che riprendeva i due soggetti senza cambi di inquadratura, erano i soggett9i a muoversi. Oggi le videocamere sono almeno 2 se non 3, per fare il primo piano di ciascun soggetto mentre parla o ascolta, è la camera che si muove. Il cinema 'lento' è morto, anche autori come Lars Von Trier, hanno mutato le loro attitudini per seguire questa tendenza. Penso Shining fu il punto di non ritorno con la cinepresa montata su binario per seguire la scena, poi arrivò la steadycam. Oggi clip da 20 o più secondi sarebbero insopportabilmente lunghe.

    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • AdalgisaAdalgisa Andato
    Pubblicazioni: 1,793
    grazie Francesco del tuo commento..ma dal punto di vista della qualità dei films che ne pensi? la tenoclogia ha influenzato negativamente anche il contenuto dei films oppure no?
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • PeregrinoPeregrino Andato
    modificato November 2014 Pubblicazioni: 779
    .. ad esempio Sorrentino, più d' azione...


    Ma parliamo dello stesso sorrentino, qullo di conseguenze dell'amore, l'amico di famiglia, la grande bellezza . ....

    Non mi sembra esattamente Michael Mann o John Woo  ..

    :-?
    Credo che @Valenta (se poi vorrà confermare) dicendo 'd'azione' non intendesse il genere d'azione, ma piuttosto che mentre la trama in certi film viene 'raccontata' dai personaggi, o in ogni caso i loro rapporti evolvono soprattutto partendo dai loro scambi verbali, e i fatti vengono soprattutto COMMENTATI, in altri film le cose invece SUCCEDONO davanti a noi, in contemporanea.
    O almeno è la distinzione che faccio io
    Post edited by Peregrino on
  • PeregrinoPeregrino Andato
    Pubblicazioni: 779
    Faccio un esempio un po' banale, il film avatar, che può piacere o meno, ha in ogni caso una trama insulsa, già vista, e l'unico punto di pregio era quello dell'immagine (come primo kolossal 3D e per il tentativo di meravigliare il pubblico con colori e forme di vita aliene in giungle lussureggianti).
    Dico 'pregio' anche se a me ha fatto l'effetto contrario, di nausearmi.

    Il motivo per cui nei film la tendenza è a perdere il contenuto rispetto alla forma, secondo me, è che il contenuto non raggiunge tutti e non può fare da collante per la maggioranza.

    Se mi mostri un quadro impressionista, per quanto io ne riconosca l'alto contenuto artistico, ti dirò che non amo guardarlo. Preferisco Blake, e contemporaneamente comprendo che non possa piacere a tutti.
    Se mi mostri la foto di un gattino, per quanto fatta male, ti dirò "ma che carino!" e ogni abitante della terra potrà essere d'accordo che i gattini sono carini.

    Nella globalizzazione attuale la parola d'ordine è essere tutti amici e tutti d'accordo, a costo della complessità di giudizi, valori, idee...
    E' uno svuotamento generale dei cervelli per riuscire ad andare tutti d'accordo. Mi è insopportabile
  • ValentaValenta SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 10,183
    @Peregrino, intendevo quello :-)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online