< Torna all'archivio delle news

Trovare le figure nascoste. Una questione di fenotipo autistico e non di autismo

E´ stata rilevata un´attivazione atipica durante il test delle Embedded Figures con uno studio di risonanza magnetica funzionale su persone appartenenti al fenotipo autistico.


Autori dello studio: Michael D. Spencer, Rosemary J. Holt, Lindsay R. Chura, Andrew J. Calder, John Suckling, Edward T. Bullmore e Simon Baron-Cohen

riportato da David Vagni
Articolo originale: Atypical activation during the Embedded Figures Task as a functional magnetic resonance imaging endophenotype of autism

Un´attivazione atipica durante il test delle figure incorporate è giù stata evidenziata nell´autismo, ma non era mai stato studiato in fratelli o in relazione alle misure della gravità clinica. Questo studio colma la lacuna.




Gli autori dello studio hanno identificato un´attivazione atipico durante l´attività di Embedded figure nei soggetti con autismo (alto funzionamento o Sindrome di Asperger) e fratelli tipici rispetto ai soggetti di controllo in un certo numero di regioni cerebrali temporali e frontali.Non sono state, tuttavia, osservate differenze in termini di attivazione durante questa attività tra soggetti autistici e fratelli.


Ciò suggerisce che il pattern di attivazione atipico individuato può rappresentare un endofenotipo funzionale dell´autismo.


Nei soggetti autistici è stata trovata anche un´attivazione ridotta nelle regioni associative tra le aree di elaborazione visiva e il processamento del viso, fortemente correlata con la gravità clinica rispetto all´interazione sociale reciproca.


Le prestazioni a livello comportamentale rimanevano comunque intatte nel gruppo autistico.


I risultati fanno propendere per uno stile atipico di elaborazione delle informazioni o per un´attivazione maggiore in regioni temporali e frontali nell´autismo e nel suo fenotipo più ampio.


Separando gli aspetti di attivazione atipica come marcatori del fenotipo autistico e non dell´autismo conclamato, i risultati offrono una nuova visione dei fattori che potrebbero causare l´espressione dell´autismo all´interno delle famiglie, e del perché alcuni bambini lo abbiano ed altri no.



Commenta questo articolo sul nostro forum.

< Torna all'archivio delle news

Ti è piaciuta la news? Fanne parola!