< Torna all'archivio delle news

Ossitocina negli adulti ASD

Ossitocina intranasale e placebo nel trattamento degli adulti con condizioni dello spettro autistico: uno studio controllato randomizzato.


Autori dello studio: Evdokia Anagnostou, Latha Soorya, William Chaplin, Jennifer Bartz, Danielle Halpern, Stacey Wasserman, A Ting Wang, Lauren Pepa, Nadia Tanel, Azadeh Kushki e Eric Hollander

Articolo scientifico originale: Intranasal oxytocin versus placebo in the treatment of adults with autism spectrum disorders: a randomized controlled trial


Riportato e annotato da David Vagni


Lo scopo principale di questo studio è stato quello di esaminare la sicurezza e gli effetti terapeutici della somministrazione di ossitocina intranasale e placebo negli adulti con DSA, per quanto riguarda i domini fondamentali del funzionamento sociale e dei comportamenti ripetitivi.




Non ci sono farmaci efficaci per il trattamento della cognizione sociale nelle condizioni dello spettro autistico (ASD), e e la letteratura sugli interventi per gli adulti è poca. I dati emergenti da modelli animali e studi di associazione genetica, così come i primi studi monodose, suggeriscono che il sistema dell´ossitocina possa essere un potenziale bersaglio terapeutico per la cognizione sociale.


Questo studio pilota, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, ha previsto la somministrazione di ossitocina intranasale in 19 adulti con DSA (16 maschi; 33,20 + / - 13,29 anni).


I soggetti sono stati randomizzati a 24 UI di ossitocina intranasale o placebo al mattino e al pomeriggio per 6 settimane.


Sono successivamente state somministrate due scale, una per la diagnostica del funzionamento/cognizione sociale rispetto all´accuratezza del linguaggio non-verbale (Diagnostic Analysis of Nonverbal Accuracy) ed un´altra rispetto ai comportamenti ripetitivi (Repetitive Behavior Scale Revised).


Misure secondarie comprendevano la scala di Reattività sociale, il test di lettura della mente negli occhi (Reading-the-Mind-in-the-Eyes Test), la scala di sintomatologia ossessivo-compulsiva (Yale Brown Obsessive Compulsive Scale) e la sottoscala costrizione e qualità della vita (Organizzazione Mondiale della Sanità Quality of Life Questionnaire - sottoscale emotivo / sociale).


Non sono state rilevate variazioni significative nelle misure di esito primarie dopo la correzione per i differenti livelli basali, i risultati suggeriscono miglioramenti dopo 6 settimane nelle misure di cognizione sociale (Reading mind in the eye, p = 0.002, d = 1.2) , e qualità della vita (Qualità della Sanità Organizzazione Mondiale of Life Questionnaire - emozione, p = 0,031, d = 0,84), entrambe le misure secondarie. L´ossitocina è stata ben tollerata e senza effetti avversi gravi.
Commenta questo articolo sul nostro forum.

< Torna all'archivio delle news

Ti è piaciuta la news? Fanne parola!