< Torna alla pagina degli articoli

Spazio Asperger compie un anno!

165.000 volte grazie per essere stati con noi!


dallo Staff di Spazio Asperger

E´ passato un anno da quando abbiamo aperto ufficialmente il 13.12.11. Ringraziamo i nostri utenti per averci sorretto mentre imparavamo a camminare. Ora è il momento di correre insieme!


Un anno fa Spazio Asperger ha aperto ufficialmente le sue porte. Nel corso di questo anno sono successe molte cose ma siamo sempre rimasti fedeli alla nostra missione.


Noi desideriamo un mondo in cui la diversità nel modo di percepire e rapportarsi con la realtà sia messa a frutto della società e non emarginata. Per questo ci impegniamo nella diffusione della ricerca, nella condivisione di informazioni, nell´ascolto di testimonianze e nel supporto delle persone, famiglie e professionisti. Abbracciamo la neurodiversità e valorizziamo le persone nello spettro autistico. Questa è la nostra missione.


E questa è la missione che con il vostro aiuto continuiamo a portare avanti.


Qualche numero


Il nostro portale è stato visitato in questo primo anno da 165.000 persone per un totale di 220.000 visite e 750.000 pagine lette.


Siamo passati da 150 visitatori il giorno dell´apertura a 1.200 visitatori al giorno nell´ultimo mese.


Il nostro forum attualmente ha 525 iscritti di cui 200 attivi nell´ultimo mese e oltre 50 che ci visitano quasi tutti i giorni.


La nostra pagina di facebook conta ormai 815 persone.


Ma questi sono solo numeri, a noi interessano i fatti!


Grazie al nostro forum e all´Aspie-Quiz (fatto ormai da oltre 10.000 persone nella versione italiana), circa 20 persone sono successivamente andate in diversi centri ricevendo una diagnosi formale. Tanti altri hanno avuto gli strumenti per capire meglio loro stessi e le persone a cui tengono.


La recentissima apertura alle collaborazioni ci ha inondato di richieste da parte di professionisti, genitori e persone Asperger che vogliono partecipare in prima persona. Di questo siamo felicissimi perché siamo convinti che la chiave per la comprensione passa per la cooperazione ed ogni individuo ha il diritto ed il pregio di poter contribuire con la sua visione unica del mondo.


Nel frattempo con le oltre 1.000 discussioni del forum e gli oltre 110 articoli pubblicati sul portale portiamo avanti il nostro obiettivo di condivisione e diffusione della conoscenza. A questi si aggiungono gli oltre 50 articoli che compongono la rassegna stampa scientifica, che speriamo serva a favorire l´aggiornamento e a superare l´ostacolo linguistico che blocca il nostro Paese e la messa in atto di strategie ed interventi d´avanguardia.


Guardando il futuro…

Cosa ci riserva per il futuro Spazio Asperger?


Per il futuro, grazie ad i nostri collaboratori, ci aspettiamo di continuare a crescere e tenere sempre più aggiornato il nostro sito con nuove ed utili informazioni.


Stiamo attualmente lavorando a 10 diversi progetti di ricerca che a breve potrete consultare nella sezione "Progetti" (in fase di costruzione) di cui la metà di respiro internazionale.


Stiamo prendendo accordi per ripetere l´esperienza positiva dell´Asperger Playground ed i corsi di abilità sociali, a cui si aggiungerà un corso di recitazione e teatro basato però su tecniche cognitivo-comportamentali di riconosciuta validità.


Abbiamo già organizzato due workshop sul CAT-Kit, uno strumento d´intervento per la regolazione e la comprensione delle emozioni e molti ne seguiranno. Il 4 e 5 giugno ospiteremo, per la prima volta in Italia Tony Attwood ottenendo il patrocinio dell´Istituto Superiore di Sanità e di molte altre importanti associazioni del campo.


Ma questo non è niente rispetto alle idee che abbiamo e che anche voi ci avete proposto. Non è nulla rispetto a quello che vedremo e vivremo insieme.


Ancora, veramente, grazie.


Lo Staff di Spazio Asperger
Commenta questo articolo sul nostro forum Consulta i nostri professionisti

Ti è piaciuto l´articolo?
Votaci con un click per farci avere delle donazioni a costo zero!

Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti

< Torna alla pagina degli articoli

Ti è piaciuto l'articolo? Fanne parola!