< Torna alla pagina degli articoli

Workshop: Chi sono le persone Asperger?

Con il Prof. Tony Attwood, per la prima volta in Italia


Il Prof. Tony Attwood il 4 e 5 giugno a Roma. La sala definitiva è alla Facoltà di Medicina e Psicologia de "La Sapienza". Il corso prevede 16 crediti ECM.

Vista la grande affluenza i crediti ECM per nuove iscrizioni non sono disponibili, rimangono, grazie alla capienza della nuova sala, dei posti liberi.




Il Prof. Tony Attwood il 4 e 5 giugno a Roma risponde su come scoprire le donne, i bambini, gli adolescenti e gli adulti nello spettro autistico ad alto funzionamento e sindrome di Asperger descrivendo le caratteristiche, le procedure diagnostiche e le strategie d´intervento.


Tony Attwood è uno psicologo clinico di scuola cognitivo-comportamentale che esercita a Brisbane, in Australia. Negli ultimi 30 anni si è specializzato nell´autismo e nelle condizioni ad esso correlate. Ha acquisito una grande esperienza clinica, specializzandosi nel trattamento delle persone autistiche di tutte le età. E´ l´autore di "Guida alla sindrome di Asperger", che ha venduto più di 350.000 copie in tutto il mondo. E´ la prima volta che tiene una conferenza in Italia.


La tipologia di intervento usata dal Dott. Attwood è l´unica evidence based per il trattamento di ansia, rabbia, depressione e manifestazione dell´affetto in ragazzi Asperger e con Autismo ad Alto Funzionamento, secondo le Linee Guida 21 dell´Istituto Superiore di Sanità


Il corso prevede 16 crediti ECM (Medico: Neuropsichiatra infantile, Psichiatra, Neurologo, Pediatra. Psicologo, Logopedista, Terapista Occupazionale, Educatore Professionale, Terapista della neuro e psicomotricità dell´età evolutiva, Fisioterapista)


E la traduzione simultanea in cuffia verso l´italiano e l´inglese.


Per gli iscritti dopo il 24 maggio non è possibile richiedere ECM


Tutte le informazioni: programma, iscrizioni, pernottamento, etc. alla pagina ufficiale dell´evento: www.spazioasperger.it/attwood/



Commenta questo articolo sul nostro forum.

< Torna alla pagina degli articoli

Ti è piaciuto l'articolo? Fanne parola!