< Torna alla pagina degli articoli

L´Asperger nell´ICD-10

Traduzione di David Vagni

Criteri ICD-10 per la diagnosi di autismo.

A. Un´anormalità o una compromissione dello sviluppo si rende manifesta prima dei tre anni in almeno una delle seguenti aree:

1) Comprensione o espressione del linguaggio usato nella comunicazione sociale.

2) Attaccamenti sociali selettivi o interazione sociale.

3) Gioco funzionale o simbolico.

B. è presente un totale di almeno sei sintomi descritti in 1), 2) e 3) con almeno due sintomi da 1) e almeno un sintomo sia da 2) che da 3):

1) Compromissione qualitativa dell´interazione sociale, evidente in almeno due dei seguenti

aspetti:

a) Incapacità di utilizzare adeguatamente lo sguardo faccia a faccia, l´espressione facciale, la

postura e la gestualità per regolare l´interazione sociale.

b) Incapacità di sviluppare (in modo appropriato all´età mentale e nonostante ampie

opportunità) rapporti con coetanei che implicano una condivisione di interessi, attività ed

emozioni.

c) Mancanza di reciprocità socio-emozionale, come dimostrato dalla mancanza o

dall´anormalità della risposta alle emozioni delle altre persone, dall´assenza di modulazione del comportamento in accordo al contesto sociale, oppure all´integrazione difettosa dei comportamenti sociali, emotivi e comunicativi.

d) Mancanza della ricerca spontanea di condivisione di divertimenti, interessi o acquisizioni con altre persone (ad esempio, manca la tendenza a mostrare ad altre persone oggetti di interesse per il soggetto).

2) Compromissione qualitativa della comunicazione, evidente in almeno uno dei seguenti:

a) Ritardo o totale mancanza dello sviluppo del linguaggio verbale, che non è accompagnato da un tentativo di compensazione attraverso l´uso dei gesti o della mimica come modalità di comunicazione alternativa (spesso preceduto da una mancanza di lallazione

comunicativa).

b) Relativa incapacità di iniziare o sostenere una conversazione (a qualsiasi livello di abilità

linguistica) in cui vi sia una risposta reciproca alla comunicazione dell´altra persona.

c) Uso ripetitivo e stereotipato del linguaggio o uso idiosincrasico di parole e frasi.

d) Assenza di gioco inventivo o (nei primi anni di vita) imitativo.

3) Modelli di comportamento, interessi e attività limitati, ripetitivi e stereotipati evidenti, in almeno uno dei seguenti aspetti:

a) Preoccupazione pervasiva per uno o più interessi limitati e stereotipati che sono anomali

nel contenuto o nell´obiettivo; o presenza di uno o più interessi che sono anomali per

l´intensità e la natura circoscritta, ma non per contenuto o obiettivi.

b) Adesione apparentemente compulsiva a pratiche o rituali specifici e disfunzionali.

c) Manierismi motori stereotipati e ripetitivi che implicano il battere o il torcere le mani o le

dita, o movimenti complessi di tutto il corpo.

d) Preoccupazioni per parti di oggetti o per elementi non funzionali dei materiali in gioco

(quali l´odore, la sensazione che danno al tatto, il rumore o le vibrazioni che producono).

C. Il quadro clinico non è attribuibile ad altri tipi di sindrome da alterazione globale dello sviluppo psicologico: disturbo evolutivo specifico della comprensione del linguaggio (F80.2) con problemi socio-emozionali secondari; disturbo reattivo dell´attaccamento (F94.2); ritardo mentale (F70-F72). Con disturbo emozionale o comportamentale associato; schizofrenia (F20.-) con esordio insolitamente precoce; sindrome di Rett (F84.2).

Criteri ICD-10 per la diagnosi di sindrome di Asperger.

A) Non è presente un ritardo generale clinicamente significativo nell´espressione o produzione del linguaggio o nello sviluppo cognitivo. La diagnosi richiede che l´uso di singole parole si sia sviluppato entro i primi due anni di età e che l´uso di frasi a valenza comunicativa si sia sviluppato entro i primi tre anni di età. L´autosufficienza, l´adattamento all´ambiente e la curiosità per l´ambiente nei primi tre anni debbono essere di un livello adeguato al normale sviluppo intellettivo. Tuttavia, gli stadi dello sviluppo motorio possono essere in qualche misura ritardati ed è frequente una certa goffaggine motoria (sebbene non sia una caratteristica diagnostica necessaria). Sono frequenti, ma non sono necessarie per la diagnosi, particolari abilità isolate, spesso connesse ad interessi normali.

B) Sono presenti compromissioni qualitative dell´interazione sociale (come nell´autismo).

C) Il soggetto presenta un interesse inusualmente intenso e circoscritto o modelli di comportamento, interessi e attività limitati, stereotipati e ripetitivi (come nell´autismo; tuttavia in questa sindrome, sono meno frequenti i manierismi motori o l´interesse per parti di oggetti o per elementi non funzionali dei materiali di gioco).

D) Il quadro non è attribuibile ad altri tipi di sindromi da alterazione globale dello sviluppo psicologico; alla schizofrenia simplex (F20.6); alla sindrome schizotipica (F21); alla sindrome ossessivo compulsiva (F42.-); al disturbo di personalità anancastico (F60.5); al disturbo reattivo e disinibito dell´attaccamento dell´infanzia (rispettivamente, F94.1 e F94.2).


Commenta questo articolo sul nostro forum Consulta i nostri professionisti

Ti è piaciuto l´articolo?
Votaci con un click per farci avere delle donazioni a costo zero!

Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti

< Torna alla pagina degli articoli

Ti è piaciuto l'articolo? Fanne parola!