< Torna alla pagina degli articoli

1 su 68. I nuovi dati di prevalenza dello Spettro Autistico indicano uno stop

Dopo anni in aumento, il tasso di autismo tra i bambini degli Stati Uniti potrebbe essersi stabilizzato.


Autore: David Vagni


Fonte originale: Prevalence and Characteristics of Autism Spectrum Disorder Among Children Aged 8 Years — Autism and Developmental Disabilities Monitoring Network, 11 Sites, United States, 2012


Secondo i dati diffusi il 1 aprile 2016 dal Centro Statunitense per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione (CDC), 1 su 68 bambini in età scolare hanno la condizione. L´agenzia ha riferito lo stesso tasso di due anni fa, suggerendo una possibile plateau nell´autismo prevalenza.



Si stima che circa 1 su 68 (14,6 per 1.000) bambini in età scolare siano stati identificati con un disturbo dello spettro autistico (ASD), secondo un rapporto pubblicato il 1 aprile 2016 da CDC americano nel report settimanale sulla morbilità e mortalità (MMWR).


Questo rapporto mostra essenzialmente nessun cambiamento nella prevalenza dell´ASD rispetto a quello di due anni fa. Tuttavia, è troppo presto per sapere se ASD prevalenza negli Stati Uniti potrebbe essere iniziando a stabilizzarsi. Il CDC continuerà il monitoraggio della prevalenza al fine di comprendere meglio i cambiamenti nel tempo.


Queste stime della Rete ADDM si basano sui dati raccolti dai registri sanitari e di istruzione speciale di bambini che vivono in 11 comunità attraverso gli Stati Uniti nel corso del 2012. Queste 11 comunità comprendono l´8,5% della popolazione degli Stati Uniti di 8 anni di età nel 2012. Le informazioni sono state raccolte sui bambini che avevano 8 anni perch&ecute; si suppone che entro questa età si sia identificata la maggioranza delle persone ASD.


La prevalenza stimata di ASD è aumentata approssimativamente del 123% dal 2002 al 2010. Tuttavia, la prevalenza è rimasta circa la stessa tra il 2010 e il 2012


Sebbene la prevalenza media dell´ASD negli 11 siti non è cambiato tra il 2010 e il 2012, la prevalenza varia ancora ampiamente tra le 11 comunità. La prevalenza variava da un minimo di 1 a 81 o 1,2% nelle zone della Carolina del Sud a un massimo di 1 a 41 o 2,5% nelle zone del New Jersey.


I ragazzi sono stati identificati 4,5 volte più spesso delle ragazze.


i bambini bianchi avevano più probabilità di essere identificati rispetto ai bambini neri o ispanici.


Tra i bambini identificati circa 1/3 ha una disabilità intellettiva.


Circa il 43% dei bambini identificati con ASD sono stati valutati per problemi inerenti allo sviluppo di 3 anni di età.



Anche se ASD può essere diagnosticata fin da all´età di 2 anni, la maggior parte dei bambini non sono stati diagnosticati con ASD prima dei 4 anni di età.


Quello che sappiamo per certo è che ci sono molti bambini che vivono con l´autismo e che hanno bisogno di servizi e supporto, ora e man mano che crescono in adolescenza e nell´età adulta
ha detto Stuart K. Shapira, MD, PhD, capo ufficiale medico per il CDC.


Difficilmente le discrepanze tra i diversi siti sono discrepanze nella vera incidenza, è molto più probabile che ci siano differenze nella sensibilità diagnostica.


Se il tasso di autismo veramente si sta stabilizzando, potrebbe aiutare a guidare la ricerca sui fattori di rischio per la condizione, permettendo di ridurre l´effetto legato all´aumento delle diagnosi e quindi studiare con maggior precisione i fattori di rischio ambientali.
dice Christensen, autore dello studio.



Commenta questo articolo sul nostro forum.

< Torna alla pagina degli articoli

Ti è piaciuto l'articolo? Fanne parola!