< Torna alla pagina degli articoli

Il Muro vince: lo scontro tra l´autismo e la psicoanalisi

Il film emblematico della causa dell´autismo in Francia di nuovo disponibile


Riportato da: David Vagni

Pagina originale della Ocean Invisible Productions

Le Mur, film denuncia di Sophie Robert, racconta le storie di psicoanalisi francese alle prese con l´autismo. Dopo due anni di cause ha finalmente ottenuto la vittoria in tribunale ed è nuovamente disponibile online. All´interno potrete vedere il film sottotitolato.



LE MUR ou la psychanalyse a l'épreuve de l'autisme di dragonbleutv
Come vedere i sottotitoli: Avviare il video. Cliccare sulla finestra per far apparire l´opzione sottotitoli (CC) nella parte superiore del video. Selezionare il sottotitolo desiderato.
E´ possibile selezionare la qualità del video cliccando sulla finestra dopo l´inizio del film. Potete guardare il film sul vostro televisore collegando il vostro computer tramite un cavo HDMI.


Vuoi raccontarci la tua esperienza? Scrivi a info@spazioasperger.it. Le esperienze saranno raccolte e pubblicate in forma anonima.


I paesi francofoni hanno più di 40 anni di ritardo nella presa in carico dell´autismo rispetto agli altri paesi sviluppati. Una situazione che ha portato alla Francia diverse condanne da parte del Consiglio d´Europa. Questo film di 52 minuti spiega perchè. In questi territori, la psicanalisi domina ancora gran parte della neuropsichiatria infantile, rivendicando un ruolo egemonico.




Il MURO espone il punto di vista psicanalitico sull´autismo, attraverso le parole di dieci psicanalisti e un pediatra vicino alle loro cerchie. Per la prima volta, spiegano le loro teorie in un discorso accessibile ai profani.


Gli psicanalisti confidano alla telecamera il loro rifiuto verso la scienza in generale, e le scienze del comportamento in particolare, la cui esistenza viene considerata come un´ invasione.


Davanti alla telecamera, espongono le loro intime convinzioni sulle cause dell´autismo : una psicosi indotta da una cattiva relazione materna; e le opportunità offerte dalla presa in carico psicanalitica di questo disturbo: l´istituzionalizzazione a vita in ospedale psichiatrico.


Il MURO è stato realizzato nel 2011 da Sophie Robert e prodotto da OCEAN INVISIBLE PRODUCTIONS, in collaborazione con AUTISTE SANS FRONTIERES. Questa associazione presieduta da Vincent GERHARDS, sostiene la scolarizzazione dei bambini autistici.


Questo film ha rimosso il muro del silenzio che pesa sulla presa in carico dei disturbi dello Spettro Autistico in Francia, nella Svizzera francese e nel Belgio francofono. Diffuso nel settembre 2011 sul sito d´ Autistes Sans Frontières, Il MURO si è esteso nel giro di qualche giorno in modo virale in tutto il mondo.




Un mese dopo la sua diffusione, tre degli psicanalisti intervistati (Alexandre STEVENS, Eric LAURENT ed Esthela SOLANO), tutti membri della stessa organizzazione : LA SCUOLA DELLA CAUSA FREUDIANA, diretta da Jacques-Alain MILLER, hanno intentato una causa contro la realizzatrice Sophie ROBERT, la sua società di produzione OCEAN INVISIBLE PRODUCTIONS e l´associazione AUTISTES SANS FRONTIERES col fine di vietare il film.


I tre psicanalisti si sono lamentati per il montaggio del film che avrebbe reso i loro propositi ridicoli e dogmatici. Hanno chiesto 290.000 € di danni alla realizzatrice, alla sua società e all´associazione Autistes Sans Frontières.


Il loro gesto ha destato un grande interesse verso il film e ha focalizzato l´attenzione dei giornalisti di tutto il mondo sulla situazione dell´autismo in Francia.




L´ 8 dicembre 2011, il processo ha radunato due manifestazioni di genitori di bambini autistici, per sostenere la realizzatrice, una a Lille dove si è tenuta l´udienza, e l´altra a Parigi davanti alla sede della Scuola della Causa Freudiana.


Il 26 gennaio 2012, Sophie ROBERT stava presentando il suo film durante un congresso di psicologi a Philadelphia, quando il verdetto è arrivato: il film è stato censurato e la realizzatrice condannata a ritirare le interviste dei tre psicanalisti che hanno sporto denuncia. La sua società è stata condannata a pagare 25.000€ di danni e interessi.


Sophie ROBERT ha presentato immediatamente un ricorso contro questa decisione. Il processo d´appello si è tenuto l´8 novembre 2013.
La sentenza è stata pronunciata il 16 gennaio : e dopo due anni di censura, il MURO puo´ nuovamente essere diffuso.


PSICANALISTI INTERVISTATI Alexandre Stevens, Eric Laurent, Esthela Solano, Bernard Golse, Pierre Delion, Geneviève Loison, Laurent Danon-Boileau, Daniel Widlöcher, Jacqueline Schaeffer, Yann Bogopolski, Aldo Naouri



Commenta questo articolo sul nostro forum.

< Torna alla pagina degli articoli

Ti è piaciuto l'articolo? Fanne parola!