Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Esame di marketing e curiosità

Ciao a tutti,
sto preparando un esame di marketing e mentre snocciolo le varie regole e punti chiave mi accorgo che tante piccolezze psicologiche con me non funzionano o non funzionerebbero nell'ambito del marketing.

Cosa ne pensate?
Potrebbe essere che il marketing è attuato a misura di "media" e non vale per alcuni tipi di persone?

Mi ha colpito la parte sui colori, i suoni e i profumi, che in teoria se ben calibrati in alcuni negozi possono stimolare l'acquisto di determinati beni... Beh con me non penso funzionino queste strategie, io se ho bisogno di qualcosa valuto tecnicamente il bene e poi lo compro (quasi sempre online) e non mi interessa affatto di come si arredato il negozio o di cosa profumi la busta che lo contiene. Sono cose, per me soltanto, molto frivole e sciocche.

Cosa ne pensate?
«13

Commenti

  • HazelWolfHazelWolf Membro Pro
    Pubblicazioni: 101
    Video bonus: queste cose influiscono davvero su tutte le menti umane? Perché io spesso non provo la stessa esperienza degli altri quando faccio qualcosa.

    riot
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,755
    Concordo, infatti è una teologia non dimostrata.
    HazelWolf
  • MareMare Andato
    Pubblicazioni: 364
    Sono d'accordo, anzi a me i posti troppo rilaccati o ben ordinati e graziosi fanno l'effetto opposto: mi sento a disagio e penso che col costo del bene, mi toccherà pagare anche l'arredamento del negozio. 
    Però, invece, quando il profumo di cibo è davvero buono, allora sì che mi fa venire voglia!
    HazelWolf
  • HazelWolfHazelWolf Membro Pro
    Pubblicazioni: 101
    Mi fa piacere che non lo penso solo io, preparare questo esame è molto difficile perché mi sembra che parli di un sacco di cavolate che non si adattano di certo a tutti i tipi di persone.
    Un po' come se fosse un lavaggio del cervello che tutti subiscono passivamente... Ma non è così!
    Mare
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato June 2020 Pubblicazioni: 10,755
    Ri-concordo. Al liceo mi capitava la stessa cosa con alcune materie. L'insegnante parlava di verità che non può dimostrare e alla domanda "Perché questo accostamento funziona meglio di quest'altro?" la risposta è: "Perché il cervello funziona così". D'altronde se loro hanno scelto di intraprendere quel percorso di studi vuol dire che avevano una mente molto tipica ed omologata alla media e di conseguenza si rispecchiavano in tutte queste verità assolute senza battere ciglio :)
    Poi magari un buon 30% della classe non ci si riconosceva minimamente, le studiava solo per obbligo e solo il giorno prima dell'interrogazione, e le appellava "materie inutili che dopo il liceo non toccherò più". 
    HazelWolf
    Post edited by Markov on
  • MareMare Andato
    Pubblicazioni: 364
    HazelWolf ha detto:

    Mi fa piacere che non lo penso solo io, preparare questo esame è molto difficile perché mi sembra che parli di un sacco di cavolate che non si adattano di certo a tutti i tipi di persone.
    Un po' come se fosse un lavaggio del cervello che tutti subiscono passivamente... Ma non è così!
    Io ho anche paura che questo porti sempre di più a un'omologazione di massa. Ormai ci sono "verità" che non hanno alcuna base scientifica o anche solo di buon senso, che vengono prese per buone perchè date per scontate. 
    E guai a contestarle.
    HazelWolf
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 6,267
    Alcuni trucchi finzionano a livello non cosciente. ad esempio è dimostrato che il colore blu trasmette professionalità e il verde attenzione per il green.
    Markov ha detto:


    ... Poi magari un buon 30% della classe non ci si riconosceva minimamente, le studiava solo per obbligo e solo il giorno prima dell'interrogazione, e le appellava "materie inutili che dopo il liceo non toccherò più". 


    e ti sembra poco convincere e fidelizzare il 70% del pubblico? io personalmente nel mio settore stimo su di 1/10 delle proposte quelle che vano a buon fine. sono beni non di prima necessità come può essere per esempio il food.


    Sniper_OpsHazelWolfTatGecoNemoOrsoX2

  • AJDaisyAJDaisy Pilastro
    Pubblicazioni: 11,270
    Il marketing, esattamente come dici, non è basato sull’eccezione, o sulle eccezioni per esempio neurodiverse, bensì sulla media, sulla massa.
    Sicuramente non è una scienza esatta, ma dietro un marketing ben realizzato senz’altro vi è della statistica e della psicologia (a volte è chi fa marketing operativo in maniera becera, che è una capra e prende i concetti base alla lettera, usando questi come certezze matematiche, senza passare dalla parte analitica).
    Concesso il fatto che molti/alcuni annessi ai colori ecc. mi sono sempre sembrati abbastanza “tirati”, ma che credo si possano ritenere più esempi e linee guida, piuttosto che certezze ed indicazioni.
    Ammesso il fatto che il marketing non è assolutamente di mia competenza, ma che è il ramo di studi di mia moglie (non applicati strettamente nella sua realtà lavorativa, dato che fa abbastanza altro).

    Ammesso che anche io trovo il marketing molto poco funzionante nei miei confronti, ma trovo sia divertente da analizzare, capire le scelte applicate da alcuni brand.
    HazelWolfmarco3882Nemo
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,755
    Più che non essere una scienza esatta si potrebbe dire che non è una teologia esatta. Perché scienza non esatta è già tantissimo, è sufficiente ad escludere tutte le aree di studio al di sotto della biologia.
    HazelWolf
  • MareMare Andato
    Pubblicazioni: 364
    Io credo che gli esperti di marketing siano soprattutto bravi a vendere loro stessi e le loro teorie.
    HazelWolf
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online