Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

L'aba è veramente abusiva?

Buongiorno a tutti,
Scrivo perché mi trovo a un bivio, credo che questa discussione sia già comparsa su questo forum, ma non trovo il thread, quindi ripropongo.
Ultimamente, mi sono avvicinata a un movimento di autistici che si occupano di advocacy in maniera molto solerte.
Inoltre, seguo sui social delle persone autistiche statunitensi e anche loro si occupano di advocacy, teoria queer, gender e disabilità.
Ho notato che tutti parlano male dell'aba, che viene definita un abuso, un maltrattamento, una violenza.
Dicono che lo scopo dell'aba sia la normalizzazione e la negazione dell'essere autistici.
Ora, mio figlio fa aba dalla diagnosi, non riesco ad attribuire grandi meriti alla terapia, perché ha iniziato piccolissimo ed ora ha sei anni. Ovviamente si è evoluto, come chiunque, in un lasso di tempo così. Mi sono evoluta anch'io in questi anni e non ho fatto nessuna terapia, non so se mi spiego.
Quindi vorrei avere un'opinione sull'aba da parte chi è stato sottoposto a questa terapia e un'opinione sulla Dir se la conoscete.
Grazie a chi risponderà.
mammarosanna
«134567

Commenti

  • claluiclalui Veterano Pro
    Pubblicazioni: 895
    Ciao loconi
    Dubito che ci siano su questo forum adulti che sono stati sottoposti ad aba. In Italia si è diffusa da pochissimi anni e inizialmente era per pochi eletti che potevano permetterselo.
    Comunque la discussione a cui ti riferisci è questa l’aprii io a seguito dell’iscrizione di un’utente straniera che appunto sosteneva la lesività del trattamento. L’utente in questione scomparve nel nulla dopo quell’unico commento.

    http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/9907/terapia-aba

    Come vedrai la discussione si prolungo’ molto e ci furono diversi interventi interessanti alcuni di utenti adulti che non ci sono più.
    LudoLinna
  • loconiloconi Veterano Pro
    Pubblicazioni: 354
    Grazie mille. Pensi che un utente di 20 anni non sia stato sottoposto all'aba?
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,713
    @loconi considera che spesso l'asperger viene diagnosticato, soprattutto fino a veramente pochi anni fa, piuttosto tardi, visto che normalmente non ci sono ritardi nello sviluppo. Oltre una certa età, per persone che non hanno problemi cognitivi, l'ABA non è più la scelta migliore ma viene proposta la terapia cognitivo-comportamentale.

    Mio figlio non ha mai fatto ABA, perciò non so come funziona.

    In ogni caso essendo incentrata sulla modifica dei comportamenti deve essere fatta "eticamente", quindi è possibilissimo che delle volte sia un abuso. Io credo sia comunque meglio dopo una certa età andare a spiegare perchè alcuni comportamenti sono sbagliati e offrire una gamma di comportamenti giusti piuttosto che modificarli in modo più "meccanico".
    loconiLinna
  • claluiclalui Veterano Pro
    Pubblicazioni: 895
    In Italia ne dubito fortemente. Che io sappia l’aba è approdato in Italia all’inizio del 2000 ma era solo di tipo intensivo e fatto da pochissimi centri in tutto il territorio. Però non mi sono mai informata benissimo può darsi che qualche utente sappia dirti di più
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 19 February Pubblicazioni: 10,647
    loconi ha detto:

    persone autistiche statunitensi e anche loro si occupano di advocacy, teoria queer, gender e disabilità.

    I più assurdi.
    Io scappo anche quando vedo una sola tra autismo + advocacy, autismo + queer, autismo + gender, advocacy + queer, advocacy + gender.
    E già mi metto in allerta quando vedo una tra gender + disabilità, queer + disabilità, advocacy + disabilità, quando quest'ultima non figura tra quelle ben consolidate.


    Quando capitano tutti insieme viene fuori la parata delle vite parallele.


    Secondo me fai bene a crescere tuo figlio secondo i canoni del funzionamento.
    loconiriot
    Post edited by Markov on
  • loconiloconi Veterano Pro
    Pubblicazioni: 354
    clalui ha detto:

    Ciao loconi
    Dubito che ci siano su questo forum adulti che sono stati sottoposti ad aba. In Italia si è diffusa da pochissimi anni e inizialmente era per pochi eletti che potevano permetterselo.
    Comunque la discussione a cui ti riferisci è questa l’aprii io a seguito dell’iscrizione di un’utente straniera che appunto sosteneva la lesività del trattamento. L’utente in questione scomparve nel nulla dopo quell’unico commento.

    http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/9907/terapia-aba

    Come vedrai la discussione si prolungo’ molto e ci furono diversi interventi interessanti alcuni di utenti adulti che non ci sono più.

    Grazie @clalui mi riferivo proprio a questa. Ah quanto manca Pavely.
    @Markov tu sei nello spettro? Potresti argomentare meglio?. Io trovo molto interessate il punto di vista di queste persone.
    Ora scendo nei particolari: mio figlio, dopo anni di lunga attesa è entrato nel programma intensivo dell'ospedale: 2 ore al giorno, per 5 gg a settimana. Qui la cosa ha iniziato a non piacermi : ho trovato le merendine spezzettate. Un pezzo, piccolo meno di un unghia che veniva elargito ad ogni esercizio corretto. Ho sentito da dietro la porta:" giù le mani" riferito all'hand- frapping, ma le stereotipie non hanno una funzione regolativa? Loro non lo sanno?.Ancora frasi del tipo " Guardami negli occhi" e non è che mio figlio non ti guardi, è incostante e ha bisogno di stabilire una connessione, prima di rivolgerti lo sguardo. Infine dopo una pausa di 2 mesi a causa dell'emergenza covid, siamo stati convocati e ci è stato detto che lui ormai quella terapia l'aveva già fatta negli precedenti in privato, che non serviva il tavolino, che avrebbe dovuto generalizzare ecc, insomma tutto il contrario di quanto sostenuto fino a qualche mese prima.
    Posso ipotizzare cosa sia avvenuto: mio figlio è entrato nel programma a 5 anni e mezzo, durante la pausa covid, ha compiuto 6 anni, e al sesto anno, terminano i rimborsi, quindi lo staccano.
    Una terapia che era vitale fino a due mesi prima è diventata inutile due mesi dopo.
    Ho messo in discussione tutto.
    Sono molto dubbiosa.

  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 778
    Aba lavora sempre con il rinforzo e anche l'approccio più soft usa questa metodologia. Io personalmente non rimpiango assolutamente quei momenti ma è un punto di vista molto personale. Molte famiglie che conosco fanno ABa. @Ioconi ciò che ti hanno detto a me suona come una scusa per mollarti visto che il programma termina a 6 anni. Però devi decidere solo tu sulla base del profilo di tuo figlio e dei suoi bisogni, se continuare con ABa.
    La spiegazione delle stereotipie etc per Dir è all'opposto de quella dell'Aba e per quanto mi riguarda ABa non le estingue assolutamente. Ma ancora una volta la mia è un'opinione personale. Quando mi sono accorta che mia figlia soffriva, dopo lunga riflessione e timore, ho interrotto e da quel momento ho iniziato a comprenderla rispettandola.
  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 778
    Credo che in ogni caso noi genitori con il tempo impariamo a leggere i segnali dei nostri figli nello spettro e di certo solo così possiamo entrare in relazione con loro. Non trasformando ogni cosa in un esercizio da ripetere all'infinito e da appuntare continuamente con punteggi assurdi. Di generalizza solo se si capisce non ripetendo come scimmie. Se fosse così semplice ABa sarebbe una magia.
  • loconiloconi Veterano Pro
    Pubblicazioni: 354
    gufomatto79 ha detto:

    Aba lavora sempre con il rinforzo e anche l'approccio più soft usa questa metodologia. Io personalmente non rimpiango assolutamente quei momenti ma è un punto di vista molto personale. Molte famiglie che conosco fanno ABa. @Ioconi ciò che ti hanno detto a me suona come una scusa per mollarti visto che il programma termina a 6 anni. Però devi decidere solo tu sulla base del profilo di tuo figlio e dei suoi bisogni, se continuare con ABa.
    La spiegazione delle stereotipie etc per Dir è all'opposto de quella dell'Aba e per quanto mi riguarda ABa non le estingue assolutamente. Ma ancora una volta la mia è un'opinione personale. Quando mi sono accorta che mia figlia soffriva, dopo lunga riflessione e timore, ho interrotto e da quel momento ho iniziato a comprenderla rispettandola.

    Certo che è una scusa, ma ti pare serio per un ospedale pubblico? Ma non ti viene il dubbio che ogni cosa che è uscita dalle loro bocche sia un'enorme scemenza!Avrei preferito onestà.
    Io chiedo a tutte le persone che hanno un figlio nt, se spezzetterebbero mai la merenda ai figli per ottenere il comportamento desiderato?
    gufomatto79
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 19 February Pubblicazioni: 10,647
    loconi ha detto:

    @Markov tu sei nello spettro? Potresti argomentare meglio?. Io trovo molto interessate il punto di vista di queste persone.

    No, ma ascolterei solo i terapisti. Quelle persone non sai chi sono. Può essere che loro non sarebbero state neanche candidabili all'aba. In Italia molti di quelli che fanno advocacy su più fronti ed in maniera così anticonformista non hanno avuto sostegno, non lo avrebbero manco ora, non sarebbero stati candidabili per l'aba. Hanno fatto tutte le scuole o buona parte di esse senza manifestare criticità invalidanti. Non è che uno può scoprire i suoi problemi da adulto ed istruire i genitori sulla terapia giusta da seguire, su cosa è violenza e cosa no, su com'è loro figlio... No. Lasciali stare.

    Qualsiasi cosa potrebbe essere violenza, anche lo sport è violenza per un bambino rotondetto che ha i battiti a 100 come si alza dalla sedia. Non per questo non dovrebbe essere obbligato a farlo.
    chiocciolinaLinna
    Post edited by Markov on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online